Il risultato record di Porsche continua anche nell’esercizio 2015

Il risultato record di Porsche continua anche nell’esercizio 2015

1 nov, 2015

Il costruttore di vetture sportive si garantisce un margine operativo del 15,5 per cento dopo nove mesi

Fonte: Porsche Italia

 

Stoccarda. Germania. 29 Ottobre 2015. Porsche AG si avvia verso un nuovo anno record. Dopo i primi nove mesi dell’anno fiscale 2015, il costruttore di vetture sportive ha aumentato del 28 percento le consegne di nuove vetture (173.085) e del 35 per cento (16.47 miliardi di euro) gli utili. Il risultato operativo ha superato del 32 per cento quello dell’anno precedente, raggiungendo i 2,55 miliardi di euro. Gli utili sulle vendite sono stati del 15,5 percento.

, Direttore Finanziario e, dal primo Ottobre, nuovo Vicepresidente del Consiglio di Amministrazione, ha sottolineato che questa tendenza estremamente positiva si riflette anche nella situazione finanziaria di Porsche.

“Dopo essere riusciti ad ammortizzare il nostro debito netto, finanziando allo stesso tempo la nostra crescita nell’anno fiscale 2014, la liquidità netta ha continuato ad aumentare nei primi nove mesi di quest’anno”.

La liquidità netta della divisione auto è passata da 195 milioni di Euro al 31 Dicembre 2014 a 1,32 miliardi di Euro al 30 Settembre 2015. Meschke si dichiara ottimista per tutto l’esercizio:

“Ritengo che potremo realizzare un significativo incremento annuo dei ricavi e dell’utile operativo nell’anno fiscale 2015″. Ha anche riaffermato che “Porsche raggiungerà il risultato operativo del 15 per cento che si era posta come obiettivo”.

Tenuto conto della brillante situazione degli ordini di Porsche, il CFO è apparso fiducioso anche per il prossimo anno fiscale 2016.

Il nuovo Presidente del Consiglio di amministrazione, il Dr. , ha sottolineato che Porsche sta registrando tassi di crescita a due cifre in Europa, America e Asia.

“Questa crescita omogenea nei mercati chiave è una particolare forza di Porsche”, ha affermato Blume, spiegando i due motivi di questo successo: “L’elevata qualità delle vetture sportive, famosa in tutto il mondo, e l’alto livello di soddisfazione del cliente”.

Due studi condotti dal prestigioso istituto di ricerche di mercato statunitense J.D. Power lo hanno confermato nel 2015. Da questi sondaggi è emerso che Porsche si è garantita il primo posto nella classifica assoluta dell’”Initial Quality Study” (IQS) per la terza volta consecutiva. Anche nell’”Automotive Performance, Execution and Layout Study” (APEA” (APEAL), Porsche è arrivata prima per l’undicesima volta consecutiva nella valutazione assoluta, confermandosi il marchio automobilistico più attraente per i guidatori statunitensi.

Grazie a questo successo internazionale, Porsche sta creando anche nuovi posti di lavoro. Dopo i primi nove mesi del 2015, il numero dei dipendenti è salito a 23.999 (il nove percento in più rispetto a dodici mesi fa). Negli ultimi cinque anni, il costruttore di vetture sportive è riuscito ad aumentare la propria forza lavoro passando da circa 13.000 ai quasi 24.000 attuali dipendenti, pari ad un aumento di oltre l’80 per cento.

Consumi, emissioni di CO2 e classe di efficienza:

Serie Porsche 911: Consumo combinato 12,7–8,2 l/100 km; Emissioni di CO2 296–191 g/km; Classe di efficienza (Germania): G–F

Serie Porsche Boxster: Consumo combinato 9,0–7,9 l/100 km; Emissioni di CO2 211–183 g/km; Classe di efficienza (Germania): G–F

Serie Porsche Cayman: Consumo combinato 10,3–7,9 l/100 km; Emissioni di CO2 238–183 g/km; Classe di efficienza (Germania): G–F

Serie Porsche Cayenne: Consumo combinato 11,5–6,6 l/100 km; Emissioni di CO2 267–173 g/km; Classe di efficienza (Germania): F–B

Porsche Cayenne S E-Hybrid: Consumo combinato di carburante 3,4 l/100 km, Consumo combinato di energia elettrica 20,8 kWh/100 km; Emissioni combinate di CO2 79 g/km; Classe di efficienza (Germania): A+

Serie Porsche Panamera: Consumo combinato 10,5–6,4 l/100 km; Emissioni di CO2 245–169 g/km; Classe di efficienza (Germania): F–B

Porsche Panamera S E-Hybrid: Consumo combinato di carburante 3,1 l/100 km, Consumo combinato di energia elettrica 16,2 kWh/100 km; Emissioni combinate di CO2 71 g/km; Classe di efficienza (Germania): A+

Serie Porsche Macan: Consumo combinato 9,2–6,1 l/100 km; Emissioni di CO2 216–159 g/km; Classe di efficienza (Germania): E–B

Porsche 918 Spyder: Consumo combinato di carburante 3,1–3,0 l/100 km, Consumo combinato di energia elettrica 12,7 kWh/100 km; Emissioni di CO2 72–70 g/km; Classe di efficienza (Germania): A+

 

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: direttore finanziario porsche Lutz Meschke Oliver Blume presidente consiglio amministrazione vicepresidente consiglio amministrazione

Lascia una risposta

 
Pinterest