Londra celebra il design italiano

Londra celebra il design italiano

21 giu, 2012

Londra celebra il design italiano: Pininfarina in London

Mostra: Pininfarina in London
Luogo: Istituto Italiano di Cultura di Londra, 39 Belgrave Square
Inaugurazione: giovedì 21 giugno 2012 ore 17:00

Periodo: 22 giugno – 15 luglio 2012

Orario: 10:00 – 20:00, ingresso libero

Fonte: Pininfarina

 

  • Nell’estate delle Olimpiadi, Londra ospita una mostra su Pininfarina come emblema del design italiano
  • In mostra oggetti iconici come la Torcia Olimpica di Torino 2006, il dispenser di bevande Coca-Cola, la macchina per il caffè Lavazza Firma, il tavolo Calligaris Orbital
  • Debutto mondiale per l’innovativo Personal Rapid Transit, sistema di trasporto collettivo elettrico disegnato da Pininfarina per Vectus
  • Il percorso espositivo esplora tutte le aree in cui si esprime il design Pininfarina: industrial design, architettura e interni, grafica e packaging, nautica e aeronautica, trasporti speciali, mobilità sostenibile. E le automobili da sogno realizzate per marchi come Ferrari e Maserati
  • Una mostra pensata per i giovani: esposti i lavori dei finalisti del concorso di design indetto tra gli studenti del Royal College of Art

 

Torino, 18 giugno 2012 – Londra celebra il design italiano in occasione delle Olimpiadi e dell’International Achitecture and Design Showcase. E sceglie di farlo dedicando una mostra al marchio Pininfarina quale espressione dell’eccellenza italiana esportata in tutto il mondo. Si inaugura così il 21 giugno, nella sede londinese dell’Istituto Italiano di Cultura, in Belgrave Square, la mostra Pininfarina in London, aperta con ingresso libero dal 22 giugno al 15 luglio 2012.

Pininfarina in London nasce dalla volontà dell’Istituto Italiano di Cultura di Londra e del promotore Pino Pietrolucci di presentare ai londinesi, ai turisti e agli sportivi che la capitale inglese ospiterà nel periodo pre-Olimpico un protagonista dello stile italiano ed esempio del made in Italy più prestigioso. Nella mostra non mancherà un riferimento all’automobile, da sempre il core business della Pininfarina. Una Ferrari FF e una Maserati GranTurismo saranno esposte il giorno dell’inaugurazione dinanzi all’ingresso dell’Istituto. In mostra, inoltre, quattro sculture in legno di cedro, realizzate da Riva 1920, che riproducono altrettante icone del design Pininfarina: la Cisitalia del 1947, la Dino del 1967, la Birdcage 75th del 2005 e la concept car lanciata da Pininfarina quest’anno a Ginevra, la Cambiano. Anche la 2uettottanta, concept con cui Pininfarina ha celebrato i suoi 80 anni nel 2010, è rappresentata da un modellino in serie limitata.

Ma il vero focus di PININFARINA IN LONDON è l’altra Pininfarina, quella che da 25 anni esplora il design in tutti quei campi in cui la bellezza si sposa con l’innovazione e la funzionalità. Pininfarina Extra, società nata nell’86 per specializzarsi in product e interior design, architettura, nautica e aeronautica, ha all’attivo oltre 400 progetti. Ricerca, cura maniacale per i particolari e un’attenzione mirata alle esigenze e ai sogni dell’uomo, hanno proiettato la Extra al vertice delle case di design industriale. Alcune delle sue creazioni sono diventate delle vere icone e trovano posto nella mostra londinese. A cominciare dal simbolo delle Olimpiadi invernali di Torino 2006, la Torcia, che Pininfarina ha disegnato, progettato e costruito in oltre 12.000 esemplari. Tra le altre opere in esposizione, il dispenser di bevande Free Style, che Coca-Cola sta installando in ogni angolo degli Stati Uniti, e la nuova macchina per il caffè Lavazza Firma, che farà presto il giro del mondo, ma anche concetti innovativi come il casco Pininfarina o il tavolo Calligaris Orbital, gli scarponi da sci Lange Fluid, la sedia Ares Line Xten e il sistema di poltrone per conferenza “Premiere”, il frigo della linea Gorenje-Pininfarina, la linea di valigie Bric’s by Pininfarina, la bike della linea di macchine per il cardiofitness Panatta Sport Pininfarina. E poi ancora, attraverso le grafiche degli spazi espositivi, il progetto dello stadio Juventus, il Keating Hotel di San Diego, gli appartamenti di lusso per il progetto Millecento di Miami, gli aerei, i treni, le pensiline fotovoltaiche per la ricarica di auto elettriche.

Pininfarina in London segna anche il debutto mondiale dell’innovativo sistema di trasporto collettivo elettrico Personal Rapid Transit (PRT) sviluppato in collaborazione con Vectus, azienda coreana leader nelle soluzioni di mobilità urbana. Il concept di Vectus si basa su un sistema di piccoli veicoli elettrici, molto leggeri e completamente automatizzati, che si muovono in modo efficiente su un network di rotaie interconnesse. Si tratta di un servizio on-demand: i passeggeri vengono portati da un punto all’altro su richiesta, senza fermate intermittenti, ottimizzando i tempi di spostamento. In esposizione a Londra un modellino in scala 1:18 del veicolo.

«Londra ha una vitalità che poche città possono vantare - spiega il Presidente . – Quest’anno, poi, sarà al centro del mondo grazie alle Olimpiadi e ai mille eventi collaterali. La mostra, organizzata con il pieno appoggio e l’attiva partecipazione della Rappresentanza Italiana in Inghilterra, ci offre la possibilità di rappresentare l’Italia per il Design in un momento magico per la città, per i suoi abitanti e per i milioni di persone che vi confluiranno in quei giorni».

«Essere riconosciuti come un’icona di stile ci inorgoglisce - continua Pininfarina. - Dal punto di vista della Pininfarina, lo stile deve essere in grado di affrontare la sfida della durata nel lungo termine, deve essere caratterizzato da innovazione ed essenzialità. Innovazione significa ricerca continua di nuovi linguaggi formali che non siano condizionati dalla contemporaneità ma che, al contrario, si pongano l’obiettivo di stabilire una tendenza. Essenzialità significa armonia di volumi, forme e linee nella tradizione classica del design italiano in cui la semplicità si coniuga con la forte personalità estetica del prodotto. La sintesi di queste caratteristiche è l’obiettivo: l’eleganza».

“Dopo aver presentato alcune opere dei massimi Maestri italiani del Rinascimento, come Michelangelo, Leonardo e Antonello da Messina, l’Istituto Italiano di Cultura di Londra è ora fiero di mostrare al pubblico londinese le creazioni dal design classico e profondamente moderno della Pininfarina, nome mondialmente celebre”, afferma , Direttore dell’Istituto. “Quest’esposizione  segna anche il lancio di Italy on Stage, una nuovissima iniziativa di Pino Pietrolucci, intesa a promuovere le eccellenze italiane nel mondo”.

Un’apposita area dell’esposizione è dedicata ai giovani: in vista di PININFARINA IN LONDON, il prestigioso Royal College of Art ha lanciato tra i suoi studenti un concorso di design con lo scopo di celebrare il valore culturale della creatività e dell’innovazione nel momento in cui Londra ospita i giochi olimpici. Dallo scorso febbraio gli studenti sono stati invitati a presentare una proposta di design che esalti la reputazione di Londra come capitale mondiale della creatività e contribuisca al benessere sociale ed economico dei suoi cittadini e dei suoi ospiti. Sono stati considerati concepts di prodotti, servizi, esperienze, comunicazioni e  ambienti. Le proposte dovevano fare esplicito riferimento ad almeno uno dei temi chiave delle Olimpiadi di Londra 2012: cultura, occupazione e competenze; accessibilità e uguaglianza; salute, sicurezza e protezione; legacy; sostenibilità. La Giuria, presieduta da Paolo Pininfarina, ha selezionato i finalisti, i cui lavori saranno esposti in una delle sale dell’Istituto Italiano di Cultura. I primi tre classificati saranno premiati il 21 giugno durante l’inaugurazione di Pininfarina in London.

 

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: Carlo Presenti paolo pininfarina

Lascia una risposta

 
Pinterest