PSA Peugeot Citroën leader delle mancate emissioni

PSA Peugeot Citroën leader delle mancate emissioni

8 feb, 2015

PSA Peugeot Citroën leader in Europa nella riduzione delle emissioni di CO2 nel 2014

Fonte: PSA Peugeot Citroën

 

Parigi. Francia. 4 Febbraio 2015. PSA Peugeot Citroën ha riconquistato il primo posto nella riduzione delle emissioni di CO2 alla fine del 2014 in Europa, con una media di 110,3 grammi di CO2 per chilometro * (Fonte: dati AAA), contro una media di 123,7 grammi per il mercato europeo.

Dal 2008, il Gruppo ha progressivamente abbassato le proprie emissioni dei veicoli di circa 30 grammi.

Il nuovo record dimostra l’impegno di PSA Peugeot Citroën per trovare soluzioni pratiche ai problemi ambientali.

Più del 50% del suo budget di ricerca e sviluppo è dedicata allo sviluppo di tecnologie volte a migliorare il carburante e le prestazioni ambientali dei propri veicoli.

La Top ranking di PSA Peugeot Citroën è principalmente il risultato della sua strategia di downsizing del motore e l’introduzione di nuovi motori a benzina a 3 cilindri PureTech, così come l’introduzione di una nuova generazione di motori diesel BlueHDi di basso consumo di carburante.

Nel 2014, quasi il 30% dei veicoli venduti dal Gruppo ha emesso meno di 100 grammi di CO2.

Accoppiato con questi motori a benzina e diesel altamente efficienti, molti modelli del Gruppo sono leader delle basse emissioni di carbonio nella loro categoria.

A causa del fatto che rappresentano una percentuale significativa delle vendite europee, contribuiscono ad una riduzione globale delle emissioni.

I seguenti modelli sono esempi di veicoli a basse emissioni di carbonio:

Citroën C4 Cactus, 1.6 litri BlueHDi, 100 CV, 82 grammi di CO2 per chilometro

Citroën DS 3, 1.6 litri BlueHDi, 100 CV, 79 grammi di CO2 per chilometro

Peugeot 308, PureTech 1.2 litri, 130 CV, 107 grammi di CO2 per chilometro. Questa versione a benzina ha anche stabilito un nuovo record di risparmio di carburante di 2,85 litri per 100 chilometri, percorrendo 1810 chilometri con un serbatoio pieno di 51 litri di carburante.

La recente Peugeot 308 ed i modelli Citroën C4 Picasso (costruita sulla nuova piattaforma EMP2) e la Citroën C4 Cactus (lanciata nel 2014) pesano molto meno rispetto ai loro predecessori, di 140 kg e 200 kg, rispettivamente, che è un fattore chiave nella riduzione delle emissioni.

“L’eccezionale riduzione delle emissioni di CO2 è il frutto delle avanzate tecnologie benzina e diesel da PSA Peugeot Citroën, ma anche della sua ricerca in corso per rendere più leggere e più aerodinamiche le automobili” – ha dichiarato , Executive Vice President, Ricerca e Sviluppo, PSA Peugeot Citroën. “Il Gruppo continua a investire molto in ricerca e innovazione, in particolare nel campo delle tecnologie ibride plug-in, in tecnologie ibride e nei veicoli elettrici di nuova generazione”.

« Questo risultato straordinario della riduzione delle emissioni di CO2 è frutto dei progressi tecnologici ottenuti da PSA Peugeot Citroën nel campo delle motorizzazioni benzina e diesel, ma anche delle continue ricerche sull’alleggerimento dei veicoli e sulla loro aerodinamica. Il Gruppo continua ad investire in modo massiccio nella ricerca e l’innovazione, in particolare nelle tecnologie ibride plug-in e nei veicoli elettrici di nuova generazione» dichiara Gilles Le Borgne, Direttore R&D di PSA Peugeot Citroën.

 

* Media omologato emissioni NEDC ciclo combinato di CO2 di PSA Peugeot Citroën autovetture immatricolate nel 2014 in 22 paesi dell’UE (esclusi Grecia, Croazia, Romania, Bulgaria, Cipro e Malta).

 


Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: Gilles Le Borgne psa peugeot citroen

Lascia una risposta

 
Pinterest