Peugeot iOn presenta l’Orto e i Muri Verdi per Milano

Peugeot iOn presenta l’Orto e i Muri Verdi per Milano

25 mag, 2011

presenta l’Orto e i Muri Verdi per

Largo dei Bersaglieri –Corso Europa

Milano, Italia. 24 maggio 2011. Milano semina per il futuro grazie al contributo di Peugeot iOn che, assieme al Comune di Milano e la Fondazione AEM, reinterpreta gi spazi urbani della città in un’ottica eco-sostenibile. Arriva l’Orto di iOn per Milano, primo orto mobile e attrezzato e della città, che permetterà al pubblico di seguire la crescita di ortaggi, erbette e frutta nel corso delle stagioni. Seguirà a pochi giorni la prima di una serie di Muri Verdi di iOn per Milano, in grado di aumentare l’efficienza energetica degli edifici sui quali verranno installate.

Peugeot, da sempre all’avanguardia nella realizzazione di veicoli elettrici e sensibile alle problematiche legate al rispetto dell’ambiente, ha scelto di essere protagonista di molteplici iniziative che coinvolgeranno la città di Milano. Olivier Mornet, Amministratore Delegato di Peugeot Italia, dichiara: “l’impegno decennale di Peugeot si concretizza nella volontà di fornire risposte innovative, efficaci ed economicamente abbordabili per rispondere alle sempre più diversificate esigenze del cliente. La collaborazione da parte delle Istituzioni locali è tuttavia molto importante per la realizzazione di infrastrutture e iniziative atte a favorire l’uso e la diffusione di auto che rispettano l’Ambiente. Abbiamo trovato, in Comune di Milano e Fondazione AEM, partner attivi e sensibili al tema ambientale, e da qui la decisione di condividere un percorso che – sono certo – ci accompagnerà in un futuro in cui una mobilità urbana diversa, nel pieno rispetto ambientale, diverrà non più solo una sfida, ma una realtà”.

La realizzazione di questo progetto è una delle più belle testimonianze della nostra vocazione green – afferma Marcello Di Capua, Presidente di Fondazione AEM -. Con Peugeot stiamo condividendo un percorso improntato su valori comuni quali il rispetto per l’ambiente, la promozione di un modello di Milano sostenibile e il miglioramento della qualità della vita. L’orto che presentiamo oggi è un invito che vogliamo rivolgere a tutti i milanesi, perchè con le buone pratiche possano vivere in una città sempre più amica dell’ambiente”.

L’Orto di iOn per Milano è destinato al grande pubblico e vuole diventare un luogo di informazione green e di scambio sull’eco-mobility. Grande parte della programmazione però è dedicata ai bambini delle scuole e dei centri estivi che potranno seguire visite animate e atelier prima di raccogliere il frutto del loro lavoro… da portare a casa e degustare in famiglia.

Il Leone porta la campagna a Milano

Dopo aver contribuito a rimboschire, negli anni Novanta, una vasta zona dell’Amazzonia devastata dall’uomo, Peugeot – in collaborazione con Fondazione AEM ed il Comune di Milano – porta ora un po’ di quel verde nel cuore della metropoli meneghina in cui vive stabilmente da oltre quattro decenni, dopo essere stata sede di una sua fabbrica nei lontanissimi anni Venti.

Peugeot ha trovato a Milano l’humus adatto per crescere e prosperare, fino a diventare un Marchio di successo operante nella Penisola, grazie anche all’attenzione posta fin da tempi non sospetti al corretto rapporto tra auto (ossia mobilità individuale) ed ambiente.

Un’attenzione che l’ha portata fin dagli anni Novanta a sposare la motricità elettrica (la sua 106 Electric è ancora oggi la vettura elettrica più venduta della storia), ad immettere sul mercato i motori HDi (tra i turbodiesel più “puliti” in assoluto), abbinandoli in seguito ad un altro suo brevetto: il FAP®, filtro attivo  che riduce le emissioni di particolato allo scarico a valori difficilmente misurabili.

Ed ora, sempre in anticipo sui tempi, con l’inserimento in gamma di iOn, city-car 100% elettrica e con abitabilità per quattro persone, che è un po’ la madrina della serie di nuove iniziative dedicate a Milano per riscoprire il piacere di spazi urbani reinterpretati in un’ottica eco-sostenibile.

L’Orto di iOn per Milano

Dopo essere stato scacciato in periferia e relegato sui terrazzi, grazie al supporto di iOn, l’orto riconquista il centro di Milano diventando un progetto didattico e stimolatore di emulazione.

Ideato dall’architetto Silvio De Ponte, l’Orto di iOn per Milano è un green box in cui vivranno e si svilupperanno verticalmente le tipiche piantine di verdura di stagione come ad esempio insalata, cicoria, sedano, basilico, pomodoro, cavolo estivo, bietole, coste e fragole in varietà.

Crescerà sotto gli occhi di tutti, diventando un vero e proprio habitat speciale da osservare‟ e vivere proprio nel cuore di una metropoli convulsa come quella milanese. L’obiettivo è promuovere l’idea che una sensibilità “eco” possa convivere facilmente con un ambiente urbano.

Infatti, l’Orto di iOn per Milano è un contenitore certamente da “osservare” ma soprattutto da vivere. E’ l’occasione, per chi abita in città, di verificare da vicino la crescita degli ortaggi, di imparare un nuovo modo di vivere e, perché no, di alimentarsi.

In ogni centina di verde verticale è inserito un telaio in acciaio, facilmente installato e fissato a terra attraverso bulloni, con una serie di pioli su cui verranno agganciati i vasi contenenti gli ortaggi.

Ogni 10 cm vengono posizionate delle vaschette in lamiera verniciata, totalmente verde per migliorare l’effetto visivo di uniformità, in cui saranno coltivati tutti gli ortaggi.

La forma delle vaschette consente di sovrapporle a poca distanza una dall’altra e di godere dell’effetto di uniformità degli ortaggi e per ottenere una parete pressoché rivestita di prodotti; questi saranno disposti a file di tre per ogni tipo per ottenere la regolarità tipica della piantumazione degli orti tradizionali.

Ogni telaio di orto verticale possiede una alimentazione di acqua per l’irrigazione propria e indipendente, totalmente gestita da una centralina di controllo che stabilisce tempi e modalità di irrigazione a seconda del tipo di ortaggio piantumato nelle vaschette.

L’acqua per caduta dall’alto bagna tutte le vaschette che possiedono dei fori nella parte retrostante, garantendo in tal modo una distribuzione uniforme dell’acqua e allo stesso tempo un drenaggio della terra per evitare zone troppo umide, che potrebbero causare problemi di marciume.

Lo sviluppo botanico dell’Orto di iOn per Milano è ovviamente legato alla stagionalità della produzione. Così, inizialmente sono stati piantumati una serie di ortaggi e di piante aromatiche scelti tra diverse varietà, tra cui: zucchino, finocchio, porro, peperone corno giallo e rosso, tre varietà di pomodori (datterino, ciliegia e a grappolo), cavolfiore bianco, cavolo cappuccio bianco e rosso, bietola rossa, prezzemolo, basilico, sedano bianco, melanzana tonda e melanzana viola e una serie di insalate, come lattuga ghiaccio, insalata lollo rossa, cicoria indivia riccia, gentilina rossa e canasta bionda o rossa.

Questi ortaggi svilupperanno florescenza e frutti in modo uniforme durante il periodo dell’allestimento, con il massimo momento di raccolta nel periodo metà giugno-fine luglio.

Alla base dell’orto sono inserite piante cosiddette di frutti minori, come i ribes, i mirtilli e le more senza spine. Il resto dell’installazione è completato con piante da frutto alte circa 2.5 m, come il ciliegio, il pesco, il melo e il pero.

L’Orto di iOn per Milano avrà una manutenzione facile, ma costante. Come quello tradizionale, sarà curato per evitare le malattie e sarà disinfettato nei modi e nei tempi giusti.

Gli ortaggi saranno controllati affinché riescano a produrre i frutti nel modo migliore, con concimazione specifica per ogni pianta, a base di oligoelementi naturali che stimolano la crescita e la produzione dei frutti.

La raccolta degli ortaggi potrà essere eseguita in modo rotazionale perché ogni pianta avrà i suoi tempi di maturazione. Le piante come le zucchine, le melanzane, i peperoni fioriranno di continuo come avviene in un orto tradizionale.

Si potranno organizzare dei momenti di raccolta congiunta di alcuni ortaggi, stabilendolo di volta in volta in modo coordinato, durante il monitoraggio dell’Orto di iOn per Milano. A differenza delle piante da orto, le insalate, arrivate al punto di fioritura, saranno raccolte e ripiantumate per ricominciare il ciclo di vita.

Durante l’estate, l’orto di iOn sarà trasferito nel Parco Indro Montanelli di via Palestro che sarà più frequentato durante i mesi caldi.

I Muri Verdi di iOn per Milano

La città non ha più spazi per i prati ma ha tanti palazzi? Nessuno problema: l’area verde si può sviluppare verticalmente, come succederà in Corso di Porta Ticinese e in via San Marco a partire dal 5 giugno, data scelta dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite per celebrare la Giornata Mondiale dell’Ambiente.

In queste vie di grande notorietà, il progetto dei Muri Verdi di iOn per Milano si inserisce naturalmente all’interno dei quartieri, con un nuovo tipo di arte che si unisce e si interseca con l’arredo urbano.

Il progetto si compone di due elementi principali: la siepe anti-imbrattamento, che corre lungo l’intera facciata nella parte inferiore e l’installazione “pubblicitaria” nella parte superiore.

L’obiettivo dei  Muri Verdi di iOn per Milano non è solamente quello di rappresentare un ornamento estetico, ma soprattutto di divenire un nuovo elemento tecnico portatore di una serie di vantaggi sia per il microambiente dell’ edificio su cui si installa, sia per l’ambiente urbano circostante.

Svolge una funzione di controllo ambientale in diversi modi: produce variazioni microclimatiche (abbassamento temperatura e incremento umidità dell’aria); depura l’aria tramite l’assorbimento dell’anidride carbonica e la produzione di ossigeno; attenua i rumori, grazie alla capacità della massa vegetale di assorbire onde sonore; svolge un’azione antisettica; favorisce la depurazione idrica; conserva la biodiversità; migliora l’isolamento termico degli edifici con conseguente riduzione dei consumi energetici e dell’emissione di gas serra.

I benefici prodotti non sono limitati solo all’edificio sulle cui pareti si trova il Muro Verde di iOn, ma anche agli edifici che lo fronteggiano. Incrementa inoltre, il contenuto di umidità nell’aria solitamente secca come quella della città e svolge il ruolo di controllo ambientale perché funge da elemento filtrante per polveri e gas.

Inoltre, migliorando l’isolamento dell’edificio su cui è stato installato, riduce la dispersione termica e di conseguenza consente notevoli economie di esercizio e sensibili vantaggi in termini di comfort abitativo. Si ottengono perciò riduzioni dei consumi di combustibile nel riscaldamento invernale e quindi nella gestione dell’impianto.

I Muri Verdi di iOn per Milano sono un modo complementare e innovativo di pensare lo spazio verde nella città. Trasformano l’idea di città che non è più solamente uno spazio minerale, ma vegetale. Sono un sapiente mix tra forma di abitare e fruizione e godimento della ricchezza del verde.

L’impianto di irrigazione automatico dei Muri Verdi di iOn per Milano è dotato di programmatori e di elettropompe per il sollevamento dell’acqua alla quota dei contenitori. Il sistema di irrigazione è del tipo “goccia -goccia”, per garantire senza sprechi il giusto apporto di acqua a ciascuna pianta. Inoltre, secondo le necessità, l’acqua può essere arricchita di elementi nutritivi. Le elettropompe sono alloggiate in un apposito pozzetto e non producono alcun tipo di rumore che possa creare disagio a residenti e passanti.

PinC e i Parchi di iOn per Milano

È partita dal Parco Nord l’edizione 2011 di PinC (Parco in Comune), iniziativa di riqualificazione degli spazi verdi di Milano che prevede quattro mesi di eventi in sette parchi urbani (Parco Nord, Parco di Trenno, Parco Sempione, Parco Alessandrini, Parco Indro Montanelli, Parco delle Cave, Parco Lambro), per oltre duecento eventi e settecento ore di divertimento.

Nell’ambito di questa iniziativa Peugeot propone, assieme a Fondazione Aem, un progetto dedicato alla mobilità sostenibile che ha sempre per protagonista assoluta iOn. La city car 100% elettrica del Marchio sarà a disposizione dei cittadini per una serie di test & drive.

Nata nel 2007, PinC è una manifestazione itinerante rivolta ai cittadini di tutte le età. Il suo programma è da sempre dedicato al rispetto dell’ambiente e alla condivisione del verde metropolitano con l’obiettivo di trasformare ogni parco cittadino in un punto di incontro e riferimento collettivo, grazie al contributo di tutti gli attori protagonisti di Milano: dalle forze dell’ordine alle scuole, alle fondazioni d’impresa.

Ad arricchire il palinsesto dell’edizione 2011 c’è un’attenzione particolare al pianeta giovani, con l’esibizione di band emergenti.

Prossimi appuntamenti

PARCO ALESSANDRINI 4/5 giugno 2011

PARCO INDRO MONTANELLI 18/19 giugno 2011

PARCO DELLE CAVE 10/11 settembre 2011

PARCO LAMBRO 24/25 settembre 2011

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: auto elettrica milano muri verdi milano peugeot ion

Lascia una risposta

 
Pinterest