Opel Ampera-e vince il ‘Paul Pietsch Award’ per le tecnologie innovative

Opel Ampera-e vince il ‘Paul Pietsch Award’ per le tecnologie innovative

27 gen, 2017

- Il premio speciale : la specialista in autonomia riceve il 41% dei voti

- La cerimonia di premiazione: il riconoscimento consegnato a ,

Fonte: Opel Italia

 

Rüsselsheim e Stoccarda. Germania. 26 Gennaio 2017. Nuova si lascia già la concorrenza alle spalle, anche nel numero di premi ricevuti. La giuria di Best Cars composta dai 27 redattori capo della rivista auto motor und sport e pubblicazioni a essa collegate in 21 paesi, ha conferito alla vettura elettrica Opel, specialista di autonomia, il premio ‘ 2017’ per le tecnologie innovative. Ampera-e ha suonato la carica e ha ottenuto ben il 41% dei voti, oltre il 10% in più rispetto alla seconda classificata.

“Ampera-e è l’auto elettrica per l’uso quotidiano. Nessuno dovrà più temere di non poter continuare un viaggio perché la batteria si scarica, grazie a un’autonomia di oltre 500 chilometri. Come dimostra il ‘Paul Pietsch Award’, Ampera-e non è un veicolo esclusivamente visionario, è reale e sarà disponibile presso le concessionarie già quest’anno,” ha dichiarato Karl-Thomas Neumann, CEO di Opel, durante la cerimonia di premiazione che si è svolta presso l’International Congress-Center di Stoccarda.

Lo speciale premio per le migliori idee tecnologiche viene assegnato dal 1989. Il premio è dedicato a Paul Pietsch, ex pilota di Formula Uno e co-fondatore della Motor Presse di Stoccarda. Per candidarsi al premio è necessario che l’innovazione sia disponibile per la produzione in serie e che offra un effettivo valore aggiunto per i clienti nei settori ambiente, comfort, sicurezza ed economia.

Gli ingegneri Opel hanno tenuto conto di tutti questi aspetti durante lo sviluppo di Ampera-e. L’automobile elettrica di Rüsselsheim apre un nuovo capitolo della mobilità elettrica grazie a un’autonomia di oltre 500 chilometri (misurati in base al ciclo Nuovo Ciclo di Guida Europeo NEDC in chilometri: >500, dato provvisorio). La stella dell’ultimo Salone dell’Automobile di Parigi è in grado di offrire almeno 100 chilometri di autonomia in più a batteria carica rispetto ai concorrenti. Anche secondo il ciclo WLTP (Worldwide Harmonized Light-Duty Vehicles Test Procedure), che riflette molto più da vicino le reali condizioni di guida, Ampera-e offre un’autonomia di 380 chilometri.

30 minuti di ricarica presso un caricatore rapido a corrente continua da 50 kW permettono ad Opel Ampera-e di aggiungere altri 150 chilometri di autonomia alla batteria agli ioni di litio di nuova generazione (valore medio misurato in base a test preliminari NEDC). La coppia massima di 360 Nm e la potenza del motore elettrico di 150 kW/204 CV rendono la nuova Opel una vettura dal temperamento elettrizzante. Le fluide partenze da fermo e l’ingresso in autostrada sono due delle specialità di Opel Ampera-e. Questa compatta accelera da 0 a 50 km/h in 3,2 secondi garantendo una ripresa da 80 a 120 km/h ai medi regimi in appena 4,5 secondi (dati preliminari). La velocità è limitata elettronicamente a 150 km/h a vantaggio dell’autonomia di percorrenza complessiva.

.

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: best cars CEO di Opel International Paul Pietsch Award Karl-Thomas Neumann opel ampera-e

Lascia una risposta

 
Pinterest