Nuova Opel Astra EcoFLEX

Nuova Opel Astra EcoFLEX

29 giu, 2011

• Massima efficienza: Astra ecoFLEX con emissioni di CO2 pari a soli 99 g/km e prestazioni eccellenti con 96 kW/130 cv
• Consumi ridotti del 17 per cento (0,8 litri/100 km) grazie a una serie di tecnologie innovative
• L’ammiraglia dell’ecologia, nel segmento delle compatte, disponibile già nel 2011

Fonte: Opel AG

Rüsselsheim. Germania. 28 giugno 2011. I modelli con emissioni di CO2 particolarmente ridotte tendono ad avere motori fiacchi o di potenza media. Consumi limitati e basse emissioni si accompagnano solitamente a prestazioni mediocri. L’approccio di Opel è diverso, ed è rappresentato dagli efficienti modelli ecoFLEX . Mentre i concorrenti a basse emissioni di CO2 nel segmento delle compatte offrono in genere potenze di 77 kW/105 cv, la nuova Astra ecoFLEX è dotata di un motore turbodiesel 1.7 CDTI da 96 kW/130 cv e si aggiunge per efficienza a vetture di grande successo come Insignia ecoFLEX da 118 kW/160 cv e Corsa ecoFLEX da 70 kW/95 hp nella gamma dei dinamici modelli Opel a basso consumo di carburante.

La nuova Astra ecoFLEX 5 porte consuma solo 3,7 litri di carburante per 100 chilometri nel ciclo misto. Le basse emissioni di CO2, pari a 99 grammi per chilometro, la rendono la Opel Astra più economica e più verde di sempre. Con 96 kW/130 cv, una coppia massima di 300 Newton metri e il cambio manuale a sei velocità, la nuova ammiraglia verde della classe delle compatte definisce nuovi standard per prestazioni e piacere di guida nel segmento più importante in Europa. I prezzi saranno annunciati al momento del lancio sui mercati in autunno.

“La nuova Astra ecoFLEX è un’altra pietra miliare nella strategia Opel, che intende essere l’azienda leader nel campo della riduzione dell’inquinamento e dei consumi di carburante pur offrendo ai clienti ottime prestazioni e piacere di guida”, ha dichiarato , CEO di Opel/Vauxhall. “Continueremo a perseguire questa strada, che prevede il lancio di quattro nuovi modelli ecoFLEX nei possimi sei mesi, senza dimenticare la rivoluzionaria Ampera elettrica ad autonomia estesa che inizieremo a consegnare ai concessionari entro fine anno”.

Oltre al sistema di propulsione specifico di Astra ecoFLEX, caratterizzato da una efficiente gestione termica, il pacchetto per la riduzione del consumo di energia e di carburante, e quindi delle emissioni di anidride carbonica, comprende il recupero intelligente di elettricità dall’energia dei freni, una serie di componenti aerodinamici attivi e la riduzione della resistenza al rotolamento. Nell’insieme questi interventi hanno consentito di ridurre del 17 per cento le emissioni di CO2 (meno 20 g/km) e i consumi (meno 0,8 litri/100 km) rispetto al modello base Astra 1.7 CDTI.
La nuova gestione del motore garantisce efficienza e ottime prestazioni dinamiche

Un nuovo sistema di gestione del motore interamente progettato dai tecnici Opel per il propulsore 1.7 litri common-rail garantisce la massima efficienza. La coppia massima di 300 Nm è disponibile a 2.000 – 2.500 giri. La riduzione del rapporto di compressione, insieme al nuovo sistema di iniezione multipla che effettua fino a otto iniezioni per ciclo a 1.800 bar, migliora il processo di combustione e riduce i consumi. Un contributo viene fornito anche dal nuovo turbocompressore a geometria variabile che garantisce un controllo della pressione di boost particolarmente preciso grazie ad un sensore aggiuntivo. 

I sensori della pressione dei cilindri consentono di controllare precisamente la combustione

E’ stato modificato il sistema dei pistoni a moto alternativo ottenendo anche una riduzione dei consumi grazie al minor attrito. Le punterie e gli spinotti dei pistoni sono rivestiti da diamanti sintetici e le fasce elastiche sono state ottimizzate per ridurre l’attrito e quindi l’usura delle parti mobili del motore. 

Insieme alla preparazione della miscela variabile, gestita tramite un sistema a controllo elettronico, un manicotto d’aspirazione di plastica garantisce efficienza nella combustione.

Le candelette sono dotate di sensori della pressione dei cilindri () che consentono di controllare la combustione con grande precisione, in modo che il centro di combustione sia sempre in un punto preciso rispetto all’albero a gomiti.

Allo stesso tempo, le candelette a basso voltaggio riducono il carico sul generatore durante le partenze a freddo. Per accelerare la fase di riscaldamento del motore, un bypass per il raffreddamento dell’olio riduce i cali di pressione e fa risparmiare carburante, consentendo al motore di raggiungere più rapidamente la temperatura operativa. La pompa dell’acqua commutabile assicura il riscaldamento ottimale del motore. 

Il ricircolo dei gas di scarico a controllo elettronico con funzione di raffreddamento aggiuntiva contribuisce al mantenimento di un livello di temperatura ottimale per un processo di combustione a basse emissioni. Si ha inoltre una riduzione delle emissioni di NOx. Il rivestimento di platino ottimizzato del pre-catalizzatore e del catalizzatore principale, la precisa regolazione delle parti e il loro posizionamento vicino al motore porta il sistema di controllo delle emissioni alla temperatura operativa con più rapidità, aumentando così l’efficienza.

Il sistema Start/Stop di Opel riduce i tempi in cui il motore gira a vuoto

Il sistema Start/Stop sviluppato da Opel riduce i tempi in cui il motore gira a vuoto e di conseguenza il consumo di carburante, le emissioni di gas serra e il rumore, con grande beneficio per tutti gli utenti della strada, in particolare nei centri urbani. Il sistema si spegne automaticamente non appena il guidatore mette in folle e toglie il piede dalla frizione (fase di Autostop). Quando è il momento di muoversi nuovamente, chi guida deve semplicemente inserire la prima e partire. I tecnici Opel hanno fatto in modo che il motore si avvii immediatamente non appena il guidatore preme il pedale della frizione. Una batteria ad elevate prestazioni garantisce la massima affidabilità del sistema elettrico e l’immediata partenza del motore in qualsiasi momento.

Per motivi di sicurezza e comfort dei passeggeri, nella fase di Autostop i comandi della temperatura e il comando del servofreno a vuoto restano attivi. Quando lo si ritiene necessario, per esempio in caso di code che si muovono lentamente, il guidatore può disattivare manualmente il sistema tramite il pulsante “eco” posizionato sulla consolle centrale.

Esclusiva trasmissione manuale a sei velocità e sistema di recupero dell’energia

Mentre tutti i concorrenti a basse emissioni di CO2 viaggiano con cambi a cinque marce, Opel Astra 1.7 CDTI ecoFLEX monta una trasmissione manuale a sei velocità con riduzione dell’attrito, regolata specificamente per il nuovo motore. Un altro elemento tipico dei modelli ecoFLEX è l’indicatore di cambio marcia. Il quadrante illuminato tra tachimetro e contagiri indica al guidatore il momento ideale per cambiare, mentre un’ulteriore funzione grafica di assistenza aiuta ad adottare uno stile di guida volto al risparmio di carburante.

Per garantire una gestione ottimale dell’energia elettrica, Opel introduce un sistema di recupero dell’energia frenante che utilizza l’energia cinetica per azionare il generatore convertendola in energia elettrica che alimenta la batteria. Ciò avviene automaticamente nel momento in cui il guidatore solleva il piede dal pedale dell’acceleratore o preme quello del freno. Quando la batteria dispone di carica sufficiente, la potenza del generatore viene notevolmente ridotta e gli impianti che consumano energia elettrica vengono alimentati dall’energia elettrica accumulata, risparmiando così carburante. Il motore infatti non deve alimentare il generatore in fase di accelerazione e si riducono consumi ed emissioni. 

Inoltre un innesto attiva il compressore del condizionamento solo quando è effettivamente necessario. Le luci LED per la marcia diurna di serie contribuiscono a ridurre il consumo di energia.

Alette attive sulla griglia del radiatore e pneumatici a bassa resistenza al rotolamento

Per migliorare l’aerodinamica, l’Astra ecoFLEX è dotata di un sistema di alette attive montato sulla griglia del radiatore: il dispositivo resta aperto per mantenere una temperatura ottimale a basse velocità e quando il motore gira sotto elevato carico termico (come sulle pendenze o in caso di traino); si chiude automaticamente a velocità superiori per favorire il deflusso dell’aria sull’avantreno della vettura, il tal modo migliora l’aerodinamica, riducendo i consumi di carburante e abbassando le emissioni di CO2 . Il telaio di Astra è più basso di 12 mm e i pneumatici 215/60 R 16 o 225/50 R 17 ContiEcoContact 5 con bassa resistenza al rotolamento contribuiscono ulteriormente alla riduzione dei consumi di carburante.

I modelli Opel ecoFLEX abbinano piacere di guida e bassi consumi

La nuova Astra 1.7 CDTI ecoFLEX entra a far parte della gamma di diesel Opel ad alta potenza e emissioni e basse emissioni di CO2, che comprende:

• Opel Corsa 1.3 CDTI ecoFLEX da 70 kW/95 cv, 94 g/km CO2   e 3,5 l/100 km
• Opel Astra 1.7 CDTI ecoFLEX da 96 kW/130 cv, 99 g/km CO2 e 3,7 l/100 km
• Opel Insignia 2.0 CDTI ecoFLEX da 118 kW/160 cv, 129 g/km CO2 e 4,9 l/100 km

Opel sta investendo circa un miliardo di Euro nello sviluppo di sistemi di propulsione nuovi e maggiormente ecologici. Questo ampio programma va dal downsizing e dall’ottimizzazione della gamma motori, all’offerta di veicoli a GPL e a gas naturale, allo sviluppo di sistemi di motorizzazioni completamente nuovi. Anche l’introduzione dello Start/Stop rientra in quest’ambito: entro la primavera del 2012, Opel offrirà 34 combinazioni veicolo-motore con questa tecnologia, tra cui tutti i modelli Astra diesel e benzina con cambio manuale.

Opel è il primo costruttore d’auto europeo a presentare un veicolo elettrico adatto all’uso quotidiano con il lancio di Ampera (111 kW/150 cv, 40 g/km CO2 e 1,6 l/100 km – dati preliminari ai sensi della norma ECE R101) previsto per la fine dell’anno.

In breve – gli interventi per la riduzione delle emissioni di CO2 sulla Astra 1.7 CDTI ecoFLEX:

• Pacchetto di tecnologie sul motore con sistema “Clean Tech Combustion”
• Sistema intelligente Start/Stop con recupero dell’energia frenante
• Nuova gestione motore e gestione termica
• Cambio a sei velocità ad attrito ridotto con disposizione ottimale di asse e marcia
• Miglioramento aerodinamico grazie al sistema di alette attive
• Pneumatici a bassa resistenza al rotolamento
• Luci LED per la marcia diurna

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: Cleantech Combustion Technology Karl-Friedrich Stracke opel astra ecoflex stop&start

Lascia una risposta

 
Pinterest