Occhi puntati su Nissan nel 2013

Occhi puntati su Nissan nel 2013

15 set, 2013

Nissan si avvicina all ’obiettivo di diventare il marchio asiatico numero uno in Europa entro il 2015, come confermano le ottime vendite, la ricca offerta di nuovi modelli e le tecnologie d’avanguardia
- Riconfermati sinora anche nel 2013 i grandi risultati di vendita del 2012
- I nuovi modelli in arrivo daranno ulteriore impulso alle vendite
- Il nuovo X-Trail reinventa il segmento dei SUV compatti
- Presto in produzione e-NV200, veicolo commerciale leggero 100% elettrico

Fonte: Nissan Motor Italia

Rolle, Svizzera. 13 settembre 2013. Nissan arriva al Motor Show di Francoforte lasciandosi alle spalle un 2012 estremamente positivo. Con una schiera di modelli nuovi o completamente ridisegnati che si prepara a riscuotere un enorme successo di pubblico, il 2013 si annuncia altrettanto luminoso.

Nissan aspira a diventare il marchio asiatico numero uno in Europa entro il 2015 e può già vantare la leadership nei maggiori mercati, come Regno Unito, Francia, Spagna e Italia.

“Nonostante la crisi generale del settore, Nissan ha conquistato una quota di mercato record lo scorso anno e i risultati del 2013 si prospettano altrettanto favorevoli” ha dichiarato , Senior Vice President Vendite e Marketing di Nissan in Europa.

“Le vendite di Qashqai e Juke in Europa continuano a superare ogni aspettativa. A Francoforte, inoltre, presentiamo due new entry nel nostro portafoglio di compatte per la città: la nuova Note e la nuova Micra. Nel 2013 la pionieristica elettrica ha registrato enormi incrementi di vendite su base mensile. La nuova versione, in vendita nelle concessionarie europee, conta oltre 100 modifiche e aggiornamenti.

“A Francoforte presentiamo anche il nuovissimo Nissan X-Trail, che fonde il know-how specialistico di Nissan nei segmenti dei 4×4 e dei crossover, reinventando il SUV compatto.

“Continuiamo a investire ingenti risorse in Europa: nella produzione locale, nelle nuove tecnologie e naturalmente in nuovi prodotti. Nissan è un marchio da tenere d ’occhio!”

Questi investimenti si traducono direttamente in nuove quote di mercato. L’anno scorso la Casa ha venduto
126.000 veicoli in più rispetto al 2011, conquistando il 3,9% del mercato. Dal 2008, Nissan ha aumentato la sua quota in 32 dei 37 mercati di cui è costituita l’Europa, registrando una crescita superiore al 40% in 20 di essi.

Nel frattempo Nissan aumenta la produzione in nuovi mercati dinamici, come la Russia, e crea nuovi segmenti attraverso partnership con altre aziende, ad esempio AvtoVAZ. Il rilancio del marchio Datsun ha permesso di offrire modelli accessibili alla maggioranza delle persone.

Con Francoforte inizia una nuova fase di attività: il periodo più intenso della storia di Nissan in Europa perché costellato da nuovi lanci. Nei prossimi 14 mesi la Casa si prepara a commercializzare sette modelli inediti o totalmente rivisitati, che raggiungeranno un potenziale target di 1,85 milioni di nuovi consumatori, un netto 10% in più del mercato europeo.

Oltre alle nuove versioni di Note, Micra e X -Trail, il piano prevede una nuova berlina di segmento C e un sostituto del “best seller” Qashqai. In arrivo importanti novità anche nella gamma dei veicoli elettrici.

Va sottolineato che il successo di Nissan in Europa si accompagna a una rivitalizzazione del mercato del lavoro: oltre l ’80% dei veicoli Nissan venduti in Europa è fatto in Europa. Nel 2012 l ’azienda ha prodotto 696.619 automobili, furgoni e autocarri negli stabilimenti di Regno Unito, Russia e Spagna. Nel 2013 questo dato dovrebbe salire ulteriormente con l’introduzione di nuovi prodotti negli stessi impianti, dove saranno investiti 500 milioni di euro.

Nel 2012, Nissan Motor Manufacturing UK (NMUK) – il principale stabilimento del marchio a Sunderland, nel Regno Unito – ha prodotto oltre 500.000 unità in un anno, un record assoluto per gli stabilimenti automobilistici inglesi.

Quest’anno NMUK ha cominciato a costruire Note e la nuova Nissan LEAF accanto a Qashqai e Juke, mentre la fabbrica più nuova d ’Europa, a San Pietroburgo in Russia, realizza Teana, Murano e X-Trail. Dalla collaborazione con AvtoVAZ è nata la nuova Nissan Almera per il mercato russo.

Oltre ad autocarri e veicoli commerciali leggeri, lo stabilimento spagnolo di Barcellona costruirà il furgone elettrico e-NV200 e l ’annunciata berlina di segmento C. L ’aumento di produzione darà lavoro non solo ai dipendenti Nissan, ma anche all’indotto della supply chain.

Innovazione ed emozioni, ingredienti fondamentali di tutti i modelli Nissan, sono determinanti anche per il successo delle vendite.

Quest’anno NMUK ha cominciato a costruire Note e la nuova Nissan LEAF accanto a Qashqai e Juke, mentre la fabbrica più nuova d ’Europa, a San Pietroburgo in Russia, realizza Teana, Murano e X-Trail. Dalla collaborazione con AvtoVAZ è nata la nuova Nissan Almera per il mercato russo.

Oltre ad autocarri e veicoli commerciali leggeri, lo stabilimento spagnolo di Barcellona costruirà il furgone elettrico e-NV200 e l ’annunciata berlina di segmento C. L ’aumento di produzione darà lavoro non solo ai dipendenti Nissan, ma anche all’indotto della supply chain.

Innovazione ed emozioni, ingredienti fondamentali di tutti i modelli Nissan, sono determinanti anche per il successo delle vendite.

Delle emozioni si occupa, in particolare, la divisione Nismo orientata alle performance, mentre il nuovo X-Trail dimostra perfettamente come le nuove tecnologie possano cambiare – in meglio – la vita degli automobilisti.

X-Trail è un veicolo totalmente “connesso”, il primo a montare la nuova versione del sistema integrato di navigazione, informazione ed entertainment NissanConnect, che oggi offre la connettività con gli smartphone per restare sempre aggiornati su quanto accade nel mondo; le app previste in dotazione spazieranno dalla musica ai social network, dall’intrattenimento ai viaggi.

Il navigatore satellitare integra la ricerca con Google®, mentre la nota funzione Send-to-Car, con un semplice clic, permette al guidatore di sincronizzare l’itinerario di viaggio elaborato sul PC di casa direttamente nello schermo di bordo. Naturalmente sono previsti anche lo streaming audio Bluetooth, la connettività con i telefoni cellulari e gli ingressi Aux-in e USB.

Un altro veicolo straordinariamente innovativo è Nissan LEAF, prodotto in Europa e giunto alla seconda generazione con un’autonomia e una manovrabilità ulteriormente migliorate. Con oltre 70.000 unità vendute nel mondo, Nissan ha realizzato la visione di portare la mobilità a emissioni zero sul mercato di massa.

Il Salone di Francoforte inaugura una nuova fase della strategia degli EV di Nissan. I test su strada della versione elettrica dell’acclamato NV200 lasciano intravedere un altro successo globale del programma emissioni zero della Casa.

e-NV200 sarà costruito a Barcellona e in vendita a partire dal prossimo anno. Non a caso a Francoforte si presenta in versione taxi barcellonese, dando un esempio di pensiero laterale: grazie alla sua versatilità, NV200 contribuirà a pulire l’aria delle nostre metropoli.

Ma l’impegno di Nissan in favore degli EV va oltre il prodotto, come dimostra la lunga lista di partnership con autorità comunali, fornitori di infrastrutture, società di autonoleggio e altri interlocutori chiave. Il lavoro pionieristico che Nissan sta facendo in molte città europee per costruire una rete di ricarica per i veicoli elettrici non andrà solo a vantaggio dei guidatori di LEAF, ma di tutti i possessori di EV. Ancora una volta Nissan dà l’esempio.

“È un momento straordinario per Nissan. Stiamo realizzando prodotti innovativi, al passo con i tempi… auto che le persone desiderano avere.

“La portata e l’ampiezza della nostra offensiva di prodotto continueranno a garantirci buoni risultati di vendita nel breve periodo” ha detto Cartier.

 

 

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: Guillaume Cartier iaa nissan e-nv200 nissan leaf salone francoforte

Lascia una risposta

 
Pinterest