Nissan-Renault: insieme a Castiglia e Leòn per una mobilità verde

Nissan-Renault: insieme a Castiglia e Leòn per una mobilità verde

4 feb, 2011

Fonte: Allianza Renault-Nissan

Castiglia e León, (Spagna). 4 febbraio 2011. Nissan International SA si è unita alla partnership di Renault SA con l’amministrazione regionale della Castiglia e León per favorire ulteriormente il passaggio a una mobilità a emissioni zero all’interno della regione, grazie alla promozione dei veicoli elettrici e alla creazione di un’apposita infrastruttura di ricarica.

In base al Memorandum d’Intesa sottoscritto da entrambe le parti, Nissan si impegna a fornire veicoli elettrici alla Castiglia y León attraverso la propria rete di rivenditori. Le consegne inizieranno già nel 2011 con Nissan LEAF, prima elettrica European Car of the Year 2011, e primo veicolo al mondo a emissioni zero destinato al mercato di massa, come testimonia anche il prezzo accessibile. Inoltre, Nissan contribuirà a definire e approvare i dispositivi di ricarica per i veicoli presenti sul territorio, in modo da assicurare la compatibilità con le normative vigenti e future.

L’amministrazione regionale ha in programma l’installazione di 900 punti di ricarica pubblici entro il 2015 – 300 collocati ai bordi delle strade e 600 in aree di parcheggio sotterranee – che potrebbero essere integrati da punti di ricarica rapidi, in base alla richiesta del mercato. Entro la fine del 2011, è previsto il completamento di 40 stazioni di superficie e 60 sotto il livello stradale.

Per stimolare la domanda di veicoli elettrici, Castiglia e León sta valutando la concessione di speciali incentivi, non solo finanziari, fra cui detrazioni fiscali e sovvenzioni per l’acquisto di unità di ricarica domestiche.

“A partire dalla fine del 2011, Castiglia e León sarà la prima regione spagnola a produrre su vasta scala un’auto 100% elettrica di Renault, come sancisce l’accordo siglato lo scorso anno con l’azienda francese. La nostra strategia regionale in materia di EV include numerose misure per incrementare la domanda da parte dei consumatori e le attività industriali legate a questo tipo di veicoli. In più, stiamo investendo nell’implementazione delle infrastrutture di ricarica necessarie a garantire il successo di questa nuova forma di trasporto. La partnership con Nissan e Renault, due produttori leader nel settore internazionale della mobilità elettrica, ha basi abbastanza solide per imporsi sul mercato”, spiega Tomás Villanueva, Vicepresidente e Assessore all’economia dell’amministrazione regionale della Castiglia e Léon.

“Siamo ansiosi di collaborare con l’amministrazione della Castiglia e Léon e con Renault per concretizzare il progetto di una mobilità a emissioni zero. Quest’anno l’Alleanza lancerà sul mercato regionale tre veicoli 100% elettrici alla portata di tutti. Il primo sarà il pluripremiato Nissan LEAF che, oltre a non avere nulla da invidiare agli altri prodotti del nostro marchio in termini di prestazioni, spaziosità, comfort, dotazioni di sicurezza e qualità, presenta il
considerevole vantaggio di non generare emissioni inquinanti”, afferma Pierre Loing, Vicepresidente Product Planning e Strategy e responsabile della divisione Zero Emission, Nissan International SA. Nissan International ha sede a Rolle (Svizzera) ed è il quartier generale di Nissan in Europa.

Con le sue compatte batterie agli ioni di litio ad alta efficienza e il potente motore elettrico, la cinque posti Nissan LEAF ha un’autonomia di circa 175 km (secondo il New European Driving Cycle), e grazie al sistema di ricarica rapida bastano 30 minuti per ripristinare fino all’80% della capacità energetica della batteria. In più, la ripresa praticamente istantanea, una velocità massima di oltre 145 km/h e, soprattutto, le emissioni allo scarico pari a zero fanno di Nissan LEAF il mezzo di trasporto ideale per viaggiare negli affollati centri cittadini.

L’Alleanza Renault-Nissan punta a diventare un leader globale nella mobilità a emissioni zero. Entro il 2015, grazie all’attività degli stabilimenti in tutto il mondo, l’Alleanza raggiungerà una capacità produttiva di 500.000 veicoli elettrici e batterie, diventando l’unico produttore di auto sul mercato a costruire EV e unità di alimentazione a questo livello.

Per attuare la commercializzazione di massa delle , l’Alleanza ha scelto di adottare un approccio a trecentosessanta gradi, che contempla sia i prodotti sia i servizi correlati. Ad oggi, sono oltre 90 le partnership internazionali strette con governi, autorità municipali e aziende per garantire gli incentivi e le infrastrutture necessari a favorire il passaggio a questa nuova modalità di trasporto.

In Spagna, dove sia Renault che Nissan hanno una presenza industriale importante, l’Alleanza ha anche altri partner, che includono la Città di Madrid, la Città di Barcellona, il Consiglio Comunale di Siviglia, il governo della Catalogna e l’amministrazione regionale dell’Andalusia, come anche l’azienda elettrica municipale Acciona.

L’urbana Twizy, il primo veicolo elettrico ad essere prodotto su larga scala in Spagna, sarà assemblato presso gli stabilimenti Renault a Valladolid.

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: alleanza renault nissan auto elettriche

Lascia una risposta

 
Pinterest