Nissan porta la guida autonoma ai legislatori USA

Nissan porta la guida autonoma ai legislatori USA

1 lug, 2017

Nissan condivide la sua visione di veicoli a guida autonoma con i legislatori negli USA
Il ritmo in cui le aziende automobilistiche e le aziende tecnologiche stanno introducendo i prototipi di veicoli e le funzionalità di azionamento automatizzato accelerano

Fonte: Nissan

Washington DC, USA. 30 Giugno 2017. Stai per partire nel tuo viaggio quotidiano, con un milione di cose nella tua lista di lavoro una volta che arrivi al posto di lavoro. Se solo potresti lavorare in macchina.
Mentre non siamo ancora in questo ambito, il ritmo accelerato in cui le aziende automobilistiche e le società tecnologche introducono prototipi di veicoli e funzioni di azionamento automatico hanno lasciato indietro alcuni stakeholder. Da un lato c’è emozione. D’altra parte c’è preoccupazione.
Nissan ha affrontato questo mese il problema in un forum che ha esplorato il futuro dei veicoli autonomi. L’evento tenutosi a Washington, D.C., ha dato ai legislatori, ai regolatori e agli altri funzionari del governo statunitense un esame stretto e rassicurante su come Nissan è leader quando si tratta di tecnologie di azionamento automatizzate.
, senior manager, Centro Tecnico Nissan North America del Michigan, ha spiegato come la prospettiva di Nissan sia diversa da altri approcci che sembrano concentrati solo sulla rimozione del conducente dall’esperienza di guida. La filosofia di Nissan non è semplicemente sostituire il conducente in un veicolo automatizzato. Invece, Nissan vuole migliorare l’esperienza del conducente introducendo tecnologie che rendono le vetture più intelligenti e partner più eccitanti.

“Un giorno, quando i conducenti vorranno, la tecnologia sarà disponibile per fare il compito di guida al loro posto”, ha detto Christensen. “Ma a Nissan vediamo che il guidatore rimane impegnato e integrato bene nel futuro”.
È davvero un’evoluzione. Tradizionalmente, come guidare la macchina “è stato sempre lasciato al pilota umano”.

Quello che sta cambiando, secondo Christensen:

“Lavorare nell’ambito dell’automazione della guida è una sfida completamente nuova poiché stiamo cercando di sviluppare sensori e sistemi che possano capire e adattarsi così come i conducenti umani”.

Poiché la tecnologia inizia ad affrontare il complicato compito di guida, il driver di oggi sarà innanzitutto affiancato da sistemi di esperienza che lo aiutano, come Assist, mentre rimangono con il pieno controllo.

“Con i continui progressi nella tecnologia del sensore e nella tecnologia di elaborazione, più del compito di guida alla fine si sarà in grado di trasferire dal conducente al sistema e consentire infine al conducente di fare qualcosa di diverso da guidare il veicolo”, ha detto Christensen.

, regista, Centro di ricerca di Nissan Silicon Valley e , Direttore, degli affari del governo, Nissan North America, si sono uniti a Christensen nella condivisione della prospettiva Nissan sul futuro dei veicoli autonomi. Woodard ha detto che l’evento è stato importante per “mostrare il nostro approccio ai veicoli autonomi e la leadership in come noi stiamo andando attorno a queste tecnologie.”
E come legislatori, i regolatori e gli stati si impadroniscono per capire le opportunità, le sfide, la realtà, le idee sbagliate ed il presente e futuro dei veicoli autonomi, Woodard ha detto che Nissan vuole aiutare a portare avanti la conversazione.
“Portare i nostri esperti a Washington mostra la nostra volontà di impegnarci su questi temi nei gruppi e i decisori che hanno partecipato “, ha detto Woodard.
Tra coloro che hanno partecipato all’evento informativo di Nissan c’erano membri del Senato degli Stati Uniti e della Camera dei Rappresentanti, la National Highway Traffic Safety Administration, la Federal Motor Carrier Safety Administration ed il Dipartimento del Trasporto del Tennessee.

 

In English

Nissan shares vision of autonomous vehicles with Lawmakers in the USA

The pace at which automakers and tech companies are introducing vehicle prototypes and automated drive features is accelerating
Source: Nissan
Washington DC, USA. 30th June 2017. You’re about to depart on your daily commute, with a million things on your to-do list once you get to work. If only you could work in your car.
While we aren’t there yet, the accelerated pace at which automakers and tech companies are introducing vehicle prototypes and automated drive features has left some stakeholders behind. On one hand there’s excitement. On the other hand there’s concern.
Nissan addressed both this month when it hosted a forum that explored the future of autonomous vehicles. The event, held in Washington, D.C., gave lawmakers, regulators and other U.S. government officials a close and reassuring look at how Nissan is in the driver’s seat when it comes to automated drive technologies.
Andy Christensen, senior manager, Nissan Technical Center North America in Michigan, explained how Nissan’s perspective is different from other approaches that seem focused only on removing the driver from the driving experience. Nissan’s philosophy is not to simply replace the driver in an automated vehicle. Instead, Nissan wants to enhance the driver’s experience by introducing technologies that make cars more intelligent and more exciting partners.

“Someday, when drivers want, the technology will be available to do the driving task for them,” said Christensen. “But at Nissan, we see the driver remaining engaged and integral well into the future.”
It’s really an evolution. Traditionally, how to drive the car “was always left up to the human driver.”

That’s changing, according to Christensen:

“Working in the area of driving automation is a completely new challenge since we are now trying to develop sensors and systems that can understand and adapt as well as human drivers.”

As technology begins to tackle the complicated task of driving, today’s driver will first experience systems assisting them, such as Nissan ProPILOT Assist, while they remain in full control.

“With continued advances in sensor and processing technology, more of the driving task will eventually be able to transfer from the driver to the system and ultimately allow the driver to do something other than drive the vehicle,” said Christensen.

Maarten Sierhuis, director, Nissan Research Center Silicon Valley, and Tracy Woodard, director, Government Affairs, Nissan North America, joined Christensen in sharing Nissan’s perspective on the future of autonomous vehicles. Woodard said hosting the event was important to “showcasing our approach to autonomous vehicles and leadership in how we are going about thoughtful rollout of these technologies.”
And as lawmakers, regulators and states grapple to understand the opportunities, challenges, realities, misconceptions, present and future of autonomous vehicles, Woodard said Nissan wants to help keep the conversation moving forward.

“Bringing our experts to Washington shows our willingness to engage on these topics with the groups and decision-makers who attended,” said Woodard.

Among those attending Nissan’s informational event were members of the U.S. Senate and House of Representatives, the National Highway Traffic Safety Administration, the Federal Motor Carrier Safety Administration and the Tennessee Department of Transportation.

.

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: Andy Christensen maarten sierhuis nissan leaf nissan propilot senior manager Centro Tecnico Nissan North America Tracy Woodard

Pinterest