Nissan Pivo 3, la city car del futuro

Nissan Pivo 3, la city car del futuro

14 nov, 2011

Nissan Pivo 3. La city car del futuro? Elettrica e intelligente

Fonte: Nissan Italia

13 Novembre 2011. Tutto è iniziato nel 2005, con l’esordio di Pivo 1 al Motor Show di Tokyo. Da allora, Nissan ha introdotto altri sei concept elettrici, dimostrando il proprio impegno nella creazione di soluzioni brillanti e innovative per incentivare una mobilità a emissioni zero. Presto, in occasione della 42° edizione del Motor Show di Tokyo, sarà presentato l’ottavo concept 100% elettrico della Casa, Pivo 3. Con una novità sostanziale: Pivo 3 è molto più di un’auto da esposizione.

Nell’immaginario di Nissan, è l’EV più “realistico” dell’immediato futuro.
Con questa new entry, il portafoglio EV di Nissan compie una nuova svolta. Partendo dalle pionieristiche capostipiti Pivo 1 e Pivo 2, la nuova Pivo 3 passa dalla fase embrionale allo status di auto completamente evoluta, in sintonia con la vita nelle città di domani. Se Pivo 2 si proponeva come un veicolo ad alto contenuto innovativo, ma rimaneva pur sempre una concept car indipendente, Pivo 3 si muove invece nella direzione di una “Smart Community”, caratterizzata da prestazioni mobili accessibili, credibili e ad ampio raggio. Nissan è convinta che Pivo 3 sia quanto di più simile al prossimo stadio del trasporto urbano.

Francois Bancon, Deputy Division General Manager della Divisione Product Strategy and Product Planning, spiega “Pivo è una soluzione rivolta ai cittadini dinamici dei mercati maturi. Sviluppando le tre versioni dell’auto, abbiamo capito a fondo cosa serve per vivere in aree metropolitane di vaste dimensioni. Ciascuno degli otto concept sviluppati risponde a esigenze, comunità e stili di vita diversi in mercati altrettanto vari. Ecco perché la mobilità a emissioni zero è un traguardo ambizioso per l’azienda… noi di Nissan siamo consapevoli che il mondo sta cambiando e che i mezzi di trasporto possono renderlo migliore”.

Nel quadro dell’impegno a lungo termine di Nissan per diventare leader nel mercato di massa dei veicoli a emissioni zero, Pivo 3 si affianca a Nissan LEAF, proponendo un approccio pratico alla sostenibilità nel mondo reale. Nissan LEAF è una berlina compatta; Pivo è una city car ultracompatta dedicata ai single e alle coppie che adottano uno stile di vita urbano.

Il conducente chiama, lei risponde: funzioni di parcheggio e ricarica automatiche
Il sistema Automated Valet Parking (AVP) di Pivo 3 è destinato a rivoluzionare le manovre di parcheggio connettendosi e rispondendo direttamente all’infrastruttura. Il conducente non dovrà più preoccuparsi di trovare un posto, parcheggiare fisicamente l’auto o ricordare dove l’ha lasciata: Pivo 3 si occuperà di tutto, sostando in spazi appositamente attrezzati. Mentre il conducente è impegnato a fare spese o seguire la sua attività, l’auto si ricarica e restituisce l’energia in eccesso alla rete. Al momento di ripartire, basta uno smartphone per ritrovarla: effettuando la chiamata, Pivo si presenterà esattamente nel punto in cui si trova il conducente. L’esclusiva funzione AVP non è solo sinonimo di maggiore libertà nella vita privata, ma contribuisce anche al benessere della società e dell’ambiente fornendo energia elettrica alla rete regionale. Per la prima volta, un’auto interpreta la mobilità come servizio: sempre attiva, disponibile e affidabile.

Inversione a U in quattro metri, grazie alle ruote posteriori sterzanti
Pivo 3 ha un formato estremamente compatto: misura meno di 3 metri in lunghezza e ospita conducente e due passeggeri in uno schema 1+2. La carrozzeria di piccole dimensioni, gli pneumatici a battistrada stretto con IWM (motori “in-wheel”, posti sulle ruote) e le ruote posteriori sterzanti garantiscono un raggio di sterzata estremamente ridotto. Pivo 3 si distingue per la singolare agilità, che le consente di sostare anche in parcheggi angusti. Con un tale livello di manovrabilità, il conducente può rimediare in qualunque momento a una svolta sbagliata in un vicolo: invece di uscire in retromarcia, può effettuare un’inversione a U perfettamente legale anche su strade larghe solo 4 m. Considerando che 4 m è la larghezza minima della maggior parte delle strade pubbliche del mondo e che il raggio di sterzata minimo di Pivo 3 è pari a 2 m, significa che l’auto è in grado di fare inversione a U in qualunque situazione.

Pacchetto con motore elettrico, tecnologia “by-wire” e motori “in-wheel”
Come i precedenti modelli Pivo 1 e Pivo 2, Pivo 3 si serve della propulsione elettrica e di tecnologie di controllo “by-wire” per garantire la massima libertà di configurazione e la riduzione, se non la completa eliminazione, dei componenti meccanici. Sempre in linea con i predecessori, la terza generazione di Pivo si serve di motori “in-wheel” (IWM) per conferire alle ruote un’estrema libertà di movimento e ampliare lo spazio nello chassis del veicolo. Inoltre, Pivo 3 coniuga sapientemente i vantaggi degli IWM con un’apprezzabile praticità, mantenendo la rotazione delle ruote entro un limite che non altera il naturale feeling dello sterzo del guidatore medio.

Mobilità integrata basata su innovazioni intuitive
Votata alla filosofia dell’“innovazione intuitiva”, Nissan intende assicurarsi che le tecnologie all’avanguardia installate sui veicoli siano facili da usare e da capire. In questo contesto, una delle funzioni più interessanti di Pivo 3, ereditata da Pivo 2, è l’interfaccia Robotic Agent. In sostanza, l’auto funge da partner o da assistente personale per il conducente, che è accompagnato in ogni momento da Robotic Agent. Sulla base di questo approccio, Pivo 3 supporta una mobilità perfettamente integrata, che sfrutta il cloud computing e varie infrastrutture (ad esempio AVP e punti di ricarica) per connettersi alla città. Un filtro personale “intelligente” seleziona le informazioni relative al conducente al posto di guida, alla posizione e al veicolo.

Linee esterne evolute, caratterizzato da pneumatici posteriori a battistrada stretto
Vista da fuori, Pivo 3 fa sfoggio di linee mature, con superfici dal taglio geometrico e un’immagine più grintosa. I parafanghi anteriori sono il prolungamento di un telaio “rannicchiato”, con un frontale dal look scultoreo che ispira agilità. La struttura allungata e gli spigoli si uniscono a formare un assetto attivo e dinamico. I dettagli stilistici posteriori sottolineano la figura imponente senza incidere sulle dimensioni. La nuova presenza, che rivela un’intrigante carreggiata posteriore stretta, promette un’esperienza elegante e accuratamente rifinita.

Interni
All’interno, Pivo 3 è caratterizzata da un design inconfondibile, incentrato sui comandi di guida in perfetta armonia con lo stile complessivo dell’auto. I retrovisori sono sostituiti da monitor per la visione laterale, che si avvalgono del sistema Around View di Nissan per mostrare lo spazio circostante l’auto e ridurre la presenza di punti d’ombra. La consolle centrale comprende un generoso display per il GPS e altre informazioni che, unito al monitor inferiore e al sistema Robotic Agent, è in una posizione ottimale per interagire discretamente con il guidatore. La selleria in pelle meticolosamente trapuntata color argento si fonde in uno schema cromatico “bianco neve” e “blu EV” per creare un ambiente di classe e qualità. Le superfici lisce esaltano ulteriormente la sensazione di raffinatezza dell’abitacolo compatto, senza enfatizzarne la frugalità.

Il prossimo passo della mobilità urbana
Ricorrendo a postazioni di ricarica private, Nissan LEAF non solo supera definitivamente la dipendenza dai combustibili fossili, ma ha il potenziale per accumulare energia rinnovabile, da convertire in elettricità domestica. Pivo 3 prende spunto proprio dall’impianto “LEAF to HOME” e ne amplia le possibilità fino a includere l’intera rete elettrica. Quando gli EV in circolazione supereranno in percentuale tutti gli altri veicoli, diventando parte integrante dei servizi e delle infrastrutture urbane, i veicoli elettrici d’avanguardia come Pivo 3 contribuiranno a equilibrare domanda e offerta di energia energia – 24 ore su 24, in tutto il territorio. Una tale sinergia tra città intelligenti, cloud computing ed EV spalanca le porte alla società metropolitana di domani.

Ancora una volta, Nissan conferma la propria vocazione di azienda responsabile impegnata nella realizzazione di una mobilità a emissioni zero, con una visione ispirata del mondo in cui vivremo e guideremo nel prossimo futuro.

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: Nissa Pivo 3 Tokyo Motor Show 2011

Lascia una risposta

 
Pinterest