Nissan NV: a Londra in versione taxi

Nissan NV: a Londra in versione taxi

8 ago, 2012

Nissan reinventa i celeberrimi “Black Cab” di Londra: arriva Nissan

- Nissan presenta un nuovo taxi nero per la capitale britannica
- Economico e il 50% più efficiente nei consumi rispetto agli altri taxi
- Conforme alle norme di Transport for London (TfL), incluso il diametro di sterzata di 7,6 m
- Nel 2013 il collaudo del prototipo e-NV200 London Taxi 100% elettrico
- Fortemente sostenuto dal sindaco di Londra, , dalla Licensed Taxi Drivers’ Association e da vari gruppi di disabili
- Ottimo comfort, spazioso, pratico e accessibile

Fonte: Nissan Motor Company

 
Londra, Regno Unito, 7 agosto 2012 – Nissan guarda al futuro e presenta NV200 London Taxi, audace trasposizione dei mitici “black cab” londinesi che servono ogni giorno 300.000 utenti.

NV200 London Taxi riduce nettamente le emissioni di CO2 rispetto ai taxi attuali, avallando l’impegno del sindaco Boris Johnson per una migliore qualità dell’aria in città.

Presto nella capitale britannica sarà testata anche il van 100% elettrico e-NV200 Concept.

Il sindaco ha salutato con favore il lancio di London Taxi, sostenuto anche da vari gruppi di disabili e dall’influente London Taxi Drivers’ Association, associazione di rappresentanza dei tassisti londinesi.

NV200 in versione taxi è già stata svelata a Tokyo ed è stata scelto come taxi del futuro a New York nell’ambito del progetto “Taxi of tomorrow”. NV200 London Taxi esprime la visione globale di Nissan per i servizi di trasporto privati.

Nissan occupa un posto di rilievo nella storia dei taxi londinesi: il suo motore diesel TD27 da 2,7 litri era stato scelto per l’iconico black cab LTI FX4 Fairway, che aveva migliorato gli standard di velocità, affidabilità ed efficienza. Il propulsore era stato mantenuto anche per TX1, il modello sostitutivo del Fairway. 

NV200 riconferma le qualità che hanno fatto la reputazione di questo straordinario modello.

, segretario generale della Licensed Taxi Drivers’ Association, ha dichiarato: “Nissan è ben nota al mercato dei taxi londinesi: il suo diesel 2.7 è stato uno dei motori più brillanti mai montati dalle nostre vetture. Da quello che ho potuto vedere, NV200 London Taxi ha molte doti importanti: innanzitutto un aspetto da ‘vero’ taxi, poi la comodità e la facilità di salita e di discesa, e l’affidabilità. Se i consumi saranno quelli previsti, avrà colpito nel segno!”.

Progettata dentro e fuori per rispondere alle esigenze di passeggeri, autisti e altri utenti della strada, NV200 London Taxi è molto più efficiente ed ecologico dei “black cab” attualmente in circolazione. Maggiori sono anche il comfort, lo spazio e la praticità per gli occupanti. Particolare attenzione è stata dedicata ai passeggeri con disabilità motorie.

Come ha sottolineato Alan Norton di Assist UK: “Assist UK è orgogliosa di legare il suo nome a Nissan nello sviluppo di un taxi accessibile anche ai disabili. Abbiamo avuto l’opportunità di chiamare a raccolta numerosi esperti in questo campo, che hanno affiancato i designer nella messa a punto delle funzionalità del veicolo, per venire incontro ai requisiti speciali dei nostri utenti. Il lavoro non è terminato e dopo il lancio continueremo a introdurre nuovi miglioramenti: stiamo già sviluppando molte idee. Ci complimentiamo con Nissan per questa iniziativa e auguriamo ogni successo al progetto”.

Robusto e affidabile, Nissan NV200 London Taxi si basa sul van compatto multifunzione NV200, vincitore di prestigiosi riconoscimenti tra cui il titolo di International Van Of The Year. Lanciato alla fine del 2009, il modello è commercializzato in 40 Paesi e ha venduto oltre 100.000 unità nel mondo.

Nissan NV200 London Taxi ospita comodamente cinque adulti, tre sul divanetto posteriore e due sui sedili ripiegabili, rivolti nel senso opposto alla marcia. Il sedile del passeggero anteriore è stato rimosso per lasciare più spazio ai bagagli.

Una caratteristica di spicco del taxi sono le porte laterali scorrevoli, che assicurano la massima semplicità di apertura e chiusura e sono inoltre molto più sicure per pedoni, ciclisti e altri veicoli, in quanto non si aprono verso l’esterno, creando un potenziale ostacolo.

La versione diesel di Nissan NV200 London Taxi avrà un prezzo competitivo, secondo le previsioni inferiore al nuovo TX4, l’attuale modello della società londinese di taxi London Taxi Company. Sarà disponibile attraverso una concessionaria Nissan appositamente incaricata della vendita.

Rispetto ai tradizionali taxi londinesi, Nissan NV200 riduce anche i costi di esercizio. Il frugale 1.5 dCi da 110 CV Euro V, con trasmissione manuale a 6 rapporti, raggiunge 4,4 l/100 km nel ciclo combinato, risparmiando quasi il 50% del carburante rispetto alla versione più efficiente di TX4 con i suoi 6,6 l/100 km nel ciclo combinato.

Il carburante rappresenta circa il 10% delle spese di un tassista per la propria attività. In un anno, gli autisti di NV200 London Taxi spenderanno la metà – circa 700 sterline in meno – rispetto agli autisti di TX4.

Ottime sono anche le credenziali ambientali di NV200 London Taxi, che con il suo motore Euro V emette al massimo 138 g/km di CO2 (a fronte dei 209 g/km del modello TX4 più “verde”), contribuendo a migliorare la qualità dell’aria nella zona urbana. Basti pensare che, se tutti i taxi di Londra fossero sostituiti da NV200 London Taxi, si eviterebbe di immettere ogni anno 37.970 tonnellate metriche di CO2 nell’atmosfera di Londra – come se ogni 12 mesi si piantassero alberi su 10.000 acri di terreno, un’estensione pari a due Congestion Charge Zone, la zona della città con traffico a pedaggio.

Altro dato notevole, si abbatterebbero le emissioni nocive di NOx e particolato (PM), su cui le autorità stanno concentrando gli sforzi nella lotta contro l’inquinamento, rispettivamente di 135 e 20 tonnellate metriche stimate ogni anno.

Una versione totalmente elettrica avrebbe un impatto ancora maggiore sulla qualità dell’aria di Londra. Nissan, prima casa automobilistica a produrre su larga scala una family car 100% elettrica con la rivoluzionaria Nissan LEAF, potrebbe consolidare il proprio ruolo di innovatore tecnologico con il nuovo e-NV200 London Taxi a emissioni zero.

I costi di esercizio sono valutati intorno a un quinto di un convenzionale Hackney Carriage (altro nome dei taxi neri inglesi) con propulsione diesel, dunque un grande vantaggio per gli autisti della capitale.

Le trattative con le parti interessate sono in corso, con l’obiettivo di fare di e-NV200 una proposta realistica investendo sul potenziamento dell’infrastruttura di ricarica delle batterie.

Dopo i collaudi finali, tra cui è previsto anche un crash-test, Nissan NV200 diesel punta a ricevere la certificazione di “taxi di Londra” entro fine anno.

Le ampie modifiche apportate alla versione di serie di NV200 garantiscono la piena conformità del modello alle norme prescritte da TfL per l’idoneità dei taxi. Tra queste, la capacità di trasportare un passeggero in sedia a rotelle e un diametro di sterzata di 7,6 m – requisito legale per tutti i black cab, dovuto al fatto, si narra, che i taxi devono girare con una sola manovra intorno alla piccola rotonda davanti al celebre Hotel Savoy sullo Strand.

Il sindaco di Londra, Boris Johnson, ha detto: “Migliorare la qualità dell’aria di Londra è una delle mie sfide più grandi come primo cittadino. Abbiamo introdotto il primo ‘limite di età’ per i taxi londinesi e ora sono felice che i costruttori di automobili abbiano raccolto la sfida dando un contributo decisivo alla riduzione delle emissioni e al miglioramento dell’efficienza delle nostre auto. Non vedo l’ora che questo modello altamente competitivo arrivi sul mercato”.

, Executive Vice President di Nissan, ha aggiunto: “Nissan è orgogliosa di fornire a Londra il taxi del XXI secolo, ridisegnando le linee di un modello così inconfondibile. Il ‘black cab’ appartiene all’immaginario di Londra quanto il Big Ben. Ma, oltre all’estetica, Nissan NV200 London Taxi è attento alla qualità degli interni per offrire viaggi confortevoli ad autisti e passeggeri”.

“La progettazione di NV200 London Taxi non ha trascurato alcun dettaglio” ha continuato “ma è ancora in divenire. Oltre alla comodità di chi guida per lunghe ore, abbiamo tenuto conto delle esigenze di tutti gli utenti del veicolo, in quanto non esiste un profilo specifico per il passeggero dei taxi londinesi. Adulti, bambini, businessmen, turisti, disabili… tutti sono potenziali clienti. Abbiamo pensato anche a coloro che non saliranno mai a bordo, ma sicuramente trarranno giovamento dalle ridotte emissioni di CO2 e dalle porte scorrevoli che non ostruiscono la strada.”

“Nissan NV200 è un taxi globale, adatto alle metropoli e alle amministrazioni comunali più lungimiranti. È comodo, sicuro, efficiente e conveniente: un grande passo avanti verso una soluzione di trasporto che fa bene sia a chi la usa che agli altri abitanti della città.”

Dati tecnici di Nissan NV200 London Taxi*

Passo 2,72 m
Altezza 1,86 m
Lunghezza 4,4 m
Larghezza senza retrovisori 1,89 m
Larghezza con retrovisori 2,1 m
Diametro di sterzata 7,6 m
Cilindrata (l) 1,5
N. di cilindri 4
Consumo misto stimato MY14 53 mpg
Potenza (CV/kW) 89/66
Coppia (lb-ft/Nm  da definire
CO2 138 g
NOx  0,22 *
Particolato 0,016 *
Trazione Anteriore

 *I dati tecnici esatti saranno resi noti dopo ulteriori collaudi; le informazioni qui riportate si basano su stime e sulle specifiche del modello di van NV200 esistente.

Altre caratteristiche peculiari del veicolo:
- Miglioramento dell’articolazione delle ruote anteriori per ottenere il diametro di sterzata di 7,6 m.
- Nuovi indicatori di direzione sul frontale.
- Speciale contrassegno “Taxi” approvato dal PCO, chiaramente visibile di giorno e di notte.
- Gradino o rampa per facilitare l’accesso dalle porte posteriori scorrevoli.
- Tetto panoramico in vetro da 1,2 m2 per offrire agli occupanti una suggestiva “finestra” sulla città.
- Paratia parzialmente vetrata tra l’autista e la zona passeggeri, con sedili rivolti in senso opposto alla marcia e i relativi attacchi delle cinture di sicurezza.
- Sedile del passeggero anteriore rimosso per lasciare spazio ai bagagli.
- Sedili posteriori scorrevoli per aumentare la flessibilità di carico e lo spazio a disposizione dei passeggeri, e facilitare l’accesso alle sedie a rotelle.
- Punti di fissaggio incorporati nel pavimento e nella paratia per l’aggancio delle sedie a rotelle.
- Controlli separati per le luci dell’autista e dei passeggeri; l’interruttore di comando dei passeggeri è facilmente accessibile da chi viaggia in sedia a rotelle; luci soglie porte per i passeggeri.
- Impianto di riscaldamento e ventilazione per autista e passeggeri, con controlli indipendenti; il comando per i passeggeri è facilmente raggiungibile da chi viaggia in sedia a rotelle.

 

 

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: andy palmer Boris Johnson nissan nv200 NV200 London Taxi Steve McNamara

Lascia una risposta

 
Pinterest