Nissan: la mobilità elettrica riduce l’inquinamento

Nissan: la mobilità elettrica riduce l’inquinamento

26 ott, 2016

-       Città sempre più inquinate, è il monito dell’Organizzazione Mondiale della Meteorologia

-       Livelli di CO2 record nel 2015 con il superamento della soglia delle 400 parti per milione

-       Ogni vettura elettrica consente una riduzione di 1,5 tonnellate di CO2: elettrificare i trasporti, per salvare l’ambiente e la salute, questa è la soluzione di Nissan per un futuro più sostenibile

-       Nissan dal 2010 ha evitato di immettere nell’atmosfera circa 400.000 tonnellate di CO2 tramite i 264.000 veicoli elettrici commercializzati a livello globale

Fonte: Nissan Italia

 

Roma, Italia. 25 ottobre 2016 – La concentrazione di anidride carbonica nell’atmosfera è sempre più elevata, avendo raggiunto livelli record nel 2015 con il superamento delle 400 parti per milione, come riferito dall’Organizzazione Mondiale della Metereologia*.

Le emissioni di CO2 derivanti da auto e veicoli pesanti, dovute a benzina e gasolio, rimangono una delle cause principali con un’incidenza in Italia del 27% delle emissioni dei gas serra**.

Nonostante i numerosi dibattiti sulle misure da intraprendere per la lotta alle emissioni inquinanti la situazione rimane allarmante e priva di una visione per il futuro a breve e medio termine.

Una soluzione pratica, concreta e già disponibile oggi contro l’inquinamento da trasporti è rappresentata dalla mobilità a zero emissioni: ogni vettura elettrica immessa sul mercato consente una riduzione di 1,5 tonnellate di CO2 rispetto a un veicolo a combustione interna Euro6 considerando una percorrenza media annuale di 15.000 chilometri.

E in questo ambito Nissan ha contribuito in maniera significativa al miglioramento all’ambiente con un risparmio di circa 400.000 tonnellate di CO2, tramite i 264.000 veicoli elettrici venduti ad oggi a livello globale, di cui 73.500 in Europa. Di questi 2.110 sono stati venduti in Italia con sole 3.165 tonnellate di CO2 risparmiate. Molto si può fare.

La soluzione dei veicoli elettrici, messa in atto dal 2010 da Nissan, garantisce quindi la strada verso una mobilità intelligente con benefici sia sull’ambiente sia sulla salute delle persone.

Fonti:

* WMO Bullettin n.12 del 24 ottobre 2016 http://public.wmo.int/en/media/press-release/globally-averaged-co2-levels-reach-400-parts-million-2015

** Conto nazionale dei trasporti

Nissan e la mobilità elettrica

Nissan ha scelto di investire da decenni nella mobilità più pulita ed efficiente ed è oggi leader di mercato nella mobilità del trasporto elettrico, fornendo tecnologie d’avanguardia sia per il settore privato che per il pubblico e le imprese, e continuando al contempo ad investire in ricerca e sviluppo in questo settore, per affrontare le sfide future.

Oltre a sviluppare veicoli elettrici, inoltre, Nissan è profondamente impegnata nell’ampliare e promuovere la mobilità elettrica. Le iniziative adottate in tal senso riguardano la produzione di batterie agli ioni di litio riciclabili e riutilizzabili, l’implementazione di infrastrutture di ricarica e di dispositivi di ricarica rapida fissa e mobile per gli EV, ma anche sistemi di alimentazione bidirezionali tra il veicolo e la casa come il “LEAF to Home”, o anche sistemi di integrazione tra i veicoli e le reti di distribuzione energetica denominati “Vehicle to Grid”, in grado di evolvere il concetto di veicolo da mezzo di trasporto a vettore di energia.

.

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: Organizzazione Mondiale della Metereologia. nissan leaf

Lascia una risposta

 
Pinterest