Nissan insieme a Regione Sardegna per le auto elettriche

Nissan insieme a Regione Sardegna per le auto elettriche

13 ott, 2015

Fonte: Nissan Italia

 

, . 12 Ottobre 2015. Nissan accompagna la Regione nel progetto per la riduzione delle emissioni attraverso la mobilità 100% elettrica

Nissan avvia il piano di riduzione delle emissioni della Regione Sardegna sostenendo lo sviluppo di mobilità elettrica e nuove reti infrastrutturali

Nissan fornisce alla Regione Sardegna 9 veicoli 100% elettrici destinati alla Regione e al Comune di Cagliari per monitorare i dati di efficienza energetica e miglioramento della qualità dell’aria.

Nissan lancia insieme alla Regione Sardegna una nuova fase di riduzione dei consumi e delle emissioni tramite la mobilità elettrica con la consegna di 9 veicoli 100% elettrici, 6 per il trasporto persone e 3 veicoli commerciali 100% elettrici Nissan eNV200 per il trasporto merci. Si tratta della più grande flotta di veicoli 100% elettrici Nissan di proprietà pubblica in Italia.

“Mi preme ringraziare la Regione Sardegna e il Comune di Cagliari per aver scelto Nissan, da anni pioniere e leader nello sviluppo della mobilità elettrica di massa, nella sfida al cambiamento climatico e al contenimento delle emissioni in un territorio trai più belli e ospitali d’Europa”, ha affermato , Amministratore Delegato di Nissan Italia. “La fornitura di veicoli elettrici e servizi per la mobilità a zero emissioni alla Regione Sardegna rappresenta per noi un primato di grande valore poiché conferma che l’adozione di veicoli elettrici 100% può rappresentare una risposta concreta delle pubbliche amministrazioni sul tema della riduzione delle emissioni di CO con opportunità di ulteriori sviluppi nelle infrastrutture e servizi legati a tale mobilità”, ha concluso Mattucci.

I veicoli a zero emissioni Nissan verranno utilizzati dalla Regione Sardegna e dal Comune di Cagliari che effettueranno l’analisi e il monitoraggio dei consumi e dei dati energetici per pianificare le reali necessità di infrastrutture per una futura programmazione della mobilità elettrica di tipo privato e pubblico nella Regione Sardegna. Da Cagliari parte lo studio che costituisce un bacino di riferimento per le analisi in quanto caratterizzato da un’intensa mobilità veicolare e uno snodo per il resto della Sardegna.

Dei 9 veicoli 100% elettrici Nissan acquistati dalla Regione Autonoma della Sardegna 3 Nissan LEAF saranno utilizzate dalla Regione per le attività istituzionali di mobilità e le rimanenti 3 Nissan LEAF e i 3 veicoli commerciali Nissan eNV200 dal Comune di Cagliari per lo svolgimento delle attività di mobilità proprie dell’ente e per la consegna a domicilio di acquisti effettuati via telefonica o via internet presso il mercato civico, con le finalità di sperimentazione e studio previste dal progetto pilota.

La fornitura di Nissan alla Regione Sardegna in occasione di questo progetto non si esaurisce con la consegna dei veicoli ma si inserisce nell’ambito del più ampio programma di Nissan che mira a estendere in Italia la conoscenza e l’implementazione della mobilità elettrica basata sull’efficienza dei consumi e sulla totale assenza di emissioni inquinanti e acustiche nel contesto urbano ed extraurbano. Questa occasione rappresenta, quindi, la condivisione di un insieme di valori legati alla mobilità sostenibile, volano di crescita economica e chiave per la salvaguardia ambientale e climatica.

La mobilità e il traffico urbano rappresentano, infatti, una delle principali sfide da affrontare per tutelare la salute del pianeta, la sicurezza e la qualità della nostra vita, oltre che per garantire una maggiore competitività delle città e dei loro sistemi produttivi.

Oltre a sviluppare veicoli elettrici, inoltre, Nissan è profondamente impegnata nell’ampliare e promuovere la mobilità elettrica. Le iniziative adottate in tal senso vanno dalla produzione di batterie agli ioni di litio riciclabili e riutilizzabili, allo sviluppo di un’infrastruttura di ricarica e di dispositivi di ricarica rapida fissa e mobile per gli EV, oltre a sistemi di alimentazione bidirezionali tra il veicolo e la casa come il “LEAF to Home” o anche sistemi di integrazione tra i veicoli e le reti di distribuzione energetica denominato “Vehicle to Grid”, evolvendo il concetto di veicolo da mezzo di trasporto a vettore di energia.

L’industria dell’auto è già pronta alle sfide poste dalla mobilità ecologica, e Nissan dispone delle migliori e più avanzate tecnologie in questo campo. Ciò che ancora manca, soprattutto in Italia, sono le infrastrutture. In attesa della realizzazione di un piano infrastrutturale nazionale, Nissan ha iniziato ad installare anche in Italia le proprie colonnine di ricarica rapida CHAdeMo che, in linea con i requisiti tecnici europei, sono in grado di ricaricare i veicoli in 30 minuti da zero all’80%. Questo dimostra che Nissan sta investendo nell’intera filiera produttiva, a beneficio dell’intero sistema paese.

.

 

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: Bruno Mattucci cagliari nissan e-nv200 nissan leaf sardegna

Lascia una risposta

 
Pinterest