Nissan Futures per lo sviluppo della mobilità intelligente in Europa

Nissan Futures per lo sviluppo della mobilità intelligente in Europa

11 mag, 2016

  • ’: una serie di appuntamenti che svelano nuovi scenari sulla mobilità sostenibile e sociale dei prossimi 50 anni
  • Il primo evento è a Londra e presenta i progressi ottenuti nella gestione energetica e nelle tecnologie legate alle batterie dei veicoli elettrici
  • · In evidenza la visione di Nissan per un futuro più verde, più pulito e più connesso con la società

 

Fonte: Nissan Italia

 

Londra, Gran Bretagna. 10 maggio 2016. Nissan annuncia un’iniziativa senza precedenti: il lancio di una serie di appuntamenti europei come piattaforma di dialogo tra Nissan e i suoi partner per promuovere, sviluppare e ampliare il dibattito sul futuro della mobilità.

Dopo aver presentato all’ultimo Salone di Ginevra la vision “Intelligent Mobility”, che si basa su guida intelligente, alimentazione e integrazione, con “Nissan Futures” il leader mondiale della mobilità elettrica prosegue il suo impegno nella promozione di un futuro più verde con città meno congestionate e più connesse dove persone e aziende possano adottare stili di vita più sostenibili.

Il primo evento si tiene a Londra con conferenze, tavoli di lavoro, attività dimostrative e riunisce leader industriali, media, partners e stakeholders in un confronto stimolante che propone nuove idee per ispirare la rivoluzione della Mobilità Intelligente.

Presenti , Presidente di Nissan Europe, , Amministratore Delegato della National Grid, , Direttore Innovazione e Sostenibilità di ENEL e , di EATON EMEA oltre ai rappresentanti delle start-up tecnologiche e .

Le novità di “Nissan Futures” a Londra

1. Nissan e ENEL sperimentano il Vehicle-to-Grid nel Regno Unito

Un importante test con 100 unità di Vehicle-to-Grid sarà condotto a fine anno nel Regno Unito in collaborazione con ENEL: i veicoli elettrici Nissan forniranno alla rete elettrica nazionale britannica una fonte energetica efficiente e flessibile. I proprietari dei veicoli elettrici Nissan, infatti, restituiranno alla rete nazionale britannica flussi energetici non utilizzati nelle abitazioni veicolandoli attraverso le batterie delle proprie vetture, creando così una via bidirezionale che stabilizza i picchi della domanda e dell’offerta energetica in modo affidabile e conveniente con opportunità di risparmio in bolletta. Il consumatore può addirittura generare un profitto con la vendita di energia alla rete.

2. Nissan e Eaton presentano ‘’: il sistema di stoccaggio domestico dell’energia

Un nuovo sistema di stoccaggio residenziale dell’energia denominatoxStorage creato in collaborazione con Eaton, leader globale nella gestione energetica. Oltre a garantire una “seconda vita” alle batterie dei veicoli elettrici Nissan, il sistema offre ai clienti una soluzione di stoccaggio energetico totalmente integrato e consente al consumatore il controllo della gestione e distribuzione dell’energia.

3. Nissan elettrizza l’Europa con 50.000 LEAF

Nissan è la prima casa automobilistica in Europa a raggiungere la produzione di 50.000 veicoli elettrici e, dunque, delle batterie che li alimentano – un’ulteriore conferma di innovazione e leadership di Nissan nella tecnologia a zero emissioni. Il 50.000° veicolo elettrico prodotto a Sunderland nel Regno Unito è una color argento in versione Tekna ed è uscita dalle linee di produzione la scorsa settimana, destinata a un cliente in Francia.

4. La Stazione di Servizio del Futuro

Nissan presenta il modello in 3D della propria visione del futuro: una mobilità completamente connessa, elaborata insieme al prestigioso studio di architettura e design Foster + Partners. Lo studio è giunto alla conclusione che la stazione di servizio del futuro potrà essere la vettura stessa e offre una visione di Nissan della mobilità di prossima generazione: un mondo in cui le auto interagiscono con l’ambiente ed in cui la popolazione adotta tecnologie a zero emissioni e a guida autonoma.

Paul Willcox, Presidente di Nissan Europe, ha dichiarato:

“Gli appuntamenti ‘Nissan Futures’ nascono dal forte impegno della nostra azienda di creare un futuro più sicuro e sostenibile per tutti. I produttori automobilistici non possono più lavorare senza condividere idee e informazioni, poiché le sfide del domani richiedono soluzioni che siano trasversali tra i diversi ambiti di business. Per questo motivo abbiamo scelto dei partner di altri settori con cui condividiamo lo stesso obiettivo: creare nuove soluzioni che favoriscano un futuro più sostenibile”.

L’evento inaugurale di “Nissan Futures” segue la recente presentazione del Comitato degli Esperti della Mobilità Intelligente che riunisce i maggiori leader del settore per affrontare una delle sfide più importanti del nostro tempo: il futuro della mobilità e una vita più intelligente e rispettosa dell’ambiente. Diretto da Gareth Dunsmore, Direttore Veicoli Elettrici di Nissan Europa, e composto da dodici membri provenienti da tutta Europa, il comitato si riunirà due volte l’anno.

###

1) Nissan e Enel sperimentano il Vehicle-To-Grid nel Regno Unito

Nissan e Enel, multinazionale dell’energia, confermano l’avvio, per la prima volta nel Regno Unito, di un importante test “Vehicle-to-grid” (V2G). Il progetto verrà realizzato installando e collegando 100 unità V2G in 100 siti predefiniti in accordo con clienti privati e gestori di flotte aziendali di Nissan LEAF e di van elettrici Nissan e-NV200. Collegandosi alla rete nazionale elettrica britannica (National Grid) i proprietari dei veicoli elettrici Nissan potranno rivendere alla rete l’energia accumulata nelle batterie dei loro veicoli.

Il test inaugura una nuova era nella gestione energetica del Regno Unito. Rivoluziona il modo di fornire energia alla rete distributiva e la stessa tecnologia V2G, una volta sviluppata su vasta scala, cambia le prospettive dei proprietari di veicoli elettrici per i quali potrà costituire una fonte alternativa di reddito.

L’iniziativa fa parte dell’impegno di Nissan ed Enel nel sostenere l’intero ecosistema dei veicoli elettrici, integrando l’automobile in nuovi servizi legati al settore energetico. Inoltre, in previsione di una crescita sempre maggiore del mercato europeo dei veicoli elettrici nei prossimi anni che genererà una maggiore domanda di energia, lo sviluppo della tecnologia V2G è vitale per la stabilizzazione delle reti energetiche.

Le stime del mercato automobilistico prevedono una crescita del parco circolante entro il 2050 pari al doppio dell’attuale raggiungendo un impressionante volume di 2,4 miliardi di veicoli. Affinché questa crescita sia sostenibile per il pianeta occorre un approccio intelligente.

Nissan in qualità di pioniere della mobilità elettrica ed ENEL hanno lavorato insieme a soluzioni di utilizzo dei veicoli elettrici che vadano oltre la mobilità tradizionale. I veicoli elettrici Nissan non saranno più solo mezzi di trasporto ma si trasformeranno in vere e proprie “centrali mobili” con cui accumulare e rimettere in rete l’energia non utilizzata per alimentare case, uffici, scuole e ospedali.

Se oggi tutti i 18.000 veicoli elettrici Nissan del Regno Unito fossero collegati alla rete energetica, fornirebbero la stessa quantità di energia di una centrale elettrica da 180 MW. Proiettando questa possibilità in un futuro in cui tutti i veicoli sulle strade britanniche saranno elettrici, la tecnologia vehicle-to-grid rappresenterà una centrale virtuale da 370 GW, capace di soddisfare la domanda di tre paesi delle dimensioni di Regno Unito, Germania e Francia.

La tecnologia V2G permette ai veicoli elettrici di integrarsi completamente alla rete elettrica nazionale contribuendo alla sua capacità di gestire energia rinnovabile in modo più efficiente ed economico. Il sistema funziona così: i proprietari di veicoli elettrici Nissan possono collegarsi alla rete per ricaricare le batterie delle loro vetture nelle fasce orarie in cui le tariffe e la domanda di energia sono più basse, per poi usare l’elettricità accumulata o rivenderla alla rete durante le fasce orarie a tariffa più elevata generando redditività.

2) Nissan e Eaton presentano “xStorage”: il sistema di stoccaggio domestico dell’energia

Nissan, leader nel settore automobilistico, e Eaton, leader nella gestione dell’energia, presentano un nuovo sistema di stoccaggio domestico dell’energia – progettato per essere attualmente il più conveniente sul mercato. Disponibile in pre-ordine a partire da settembre 2016, il sistema ‘xStorage’ garantisce ai consumatori la possibilità di controllare quando e come utilizzare l’energia nelle proprie abitazioni.

Collegato a sorgenti di alimentazione residenziale o a fonti di energie rinnovabili come i pannelli solari, l’unità può far risparmiare sui consumi ricaricandosi quando l’energia rinnovabile è disponibile o è più conveniente (ad esempio durante la fascia notturna) per poi rilasciare l’energia immagazzinata durante i picchi di domanda e di costi. Se un’abitazione è equipaggiata con i pannelli solari i clienti xStorage possono utilizzare l’energia pulita accumulata nelle fasce orarie più vantaggiose e beneficiare così di un risparmio economico.

In caso di mancanza di energia o di interruzione, l’unità si comporta come una soluzione di alimentazione di back-up, ideale nel momento in cui la rete energetica è sottoposta a forte pressione. I clienti possono inoltre ottenere ulteriori profitti attraverso la vendita dell’energia immagazzinata nella rete elettrica.

La nuova unità garantisce una “seconda vita” sostenibile alle batterie dei veicoli elettrici Nissan al termine della loro prima vita nelle auto. Il sistema è alimentato da dodici moduli di batteria della Nissan LEAF e ha il potenziale per rivoluzionare il modo di gestire il consumo domestico di energia, fornendo maggiore flessibilità e notevoli risparmi.

Il sistema verrà fornito agli utenti finali pronto per l’uso ad un prezzo di partenza di € 4.000 per 4,2KWh nominali, incluso cablaggio e installazione da parte di un professionista certificato.

Nissan e Eaton prevedono di vendere oltre 100.000 unità xStorage entro i prossimi 5 anni in considerazione della domanda sempre crescente di questo tipo di tecnologia.

3) Nissan elettrizza l’Europa con 50.000 LEAF

Tre anni dopo l’inizio della produzione in Europa da parte di Nissan di veicoli elettrici e di batterie, il 50.000° esemplare di Nissan LEAF costruito in Europa è uscito dalla catena di montaggio.

La Nissan LEAF color argento in versione Tekna è uscita dalle linee di produzione la scorsa settimana ed è destinata a un cliente in Francia.

Nissan è la prima casa automobilistica in Europa a raggiungere la produzione di 50.000 veicoli elettrici e delle batterie che li alimentano – un’ulteriore conferma di innovazione e leadership di Nissan nella tecnologia a zero emissioni.

Le LEAF realizzate in Europa sono esportate in 23 mercati in tutto il mondo, dall’Europa occidentale fino a paesi come Argentina, Islanda, Israele e Taiwan.

4) La Stazione di Servizio del Futuro

Nissan presenta il modello in 3D della propria visione del futuro – una mobilità completamente connessa elaborata insieme al prestigioso studio di architettura e design Foster + Partners.

Lo studio è giunto alla conclusione che la stazione di servizio del futuro potrà essere la vettura stessa e offre una visione di Nissan della mobilità di prossima generazione: un mondo in cui le auto interagiscono con l’ambiente e la popolazione adotta tecnologie a zero emissioni e a guida autonoma.

, Responsabile del Design di Foster + Partners:

“L’integrazione delle tecnologie a zero emissioni nell’ambiente urbano è di vitale importanza per la creazione di città più intelligenti e più sostenibili. Questo impegno deve estendersi ben oltre l’auto – deve essere il centro di tutto ciò che facciamo.”

La necessità di una rete di rifornimento per le auto che sia sostenibile e innovativa sta diventando vitale visto che il mercato si sta spostando sempre più verso fonti di alimentazione alternative come l’energia elettrica.

Oggi oltre la metà della popolazione mondiale, il 54%, vive nelle città ed entro il 2050 7 persone su 10 vivranno in aree urbane, quindi è imperativo che l’infrastruttura supporti questa crescita.

Si prevede che entro il 2050 quasi tutti i bisogni energetici globali possano essere soddisfatti con le fonti di energia rinnovabili.

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: Amministratore Delegato National Grid Chargifi David Nelson Direttore Innovazione e Sostenibilità ENEL Direttore Veicoli Elettrici e Corporate EATON EMEA Ernesto Ciorra Frank Campbell nissan futures nissan leaf Paul Willcox Pavegen Presidente Nissan Europe Responsabile Design Foster + Partners Steven Holliday xStorage

Lascia una risposta

 
Pinterest