Nissan e Renault condivideranno il pianale dell’elettrica

Nissan e Renault condivideranno il pianale dell’elettrica

24 dic, 2016

Nissan e Renault condivideranno in futuro il pianale dell’auto elettrica

di Stephen Edelstein

Fonte: GreenCarReports

 

14 Dicembre 2017. L’Alleanza Renault-Nissan è attualmente leader tra tutti gli altri produttori nel totale delle vendite globali di auto elettriche.

La rimane l’auto elettrica più venduta nella storia, mentre la è l’auto elettrica più venduta in Europa in questo momento.

Queste due vetture rappresentano la stragrande maggioranza delle vendite di auto elettriche dell’Alleanza, con la Leaf che sostanzialmente raggiunge volumi di vendita maggiori rispetto la Zoe.

Prototipo pacco batteria Nissan da 60 kWh. Nissan Technical Center. Ottobre 2015

Le due macchine sono anche molto diversi tra loro.

La Leaf è più grande dell’utilitaria Zoe, e ognuna utilizza propulsore e batteria diversi.

Ma le future generazioni di Leaf e Zoe potrebbero condividere una piattaforma comune, secondo , l’unità di gestione strategica in una recente intervista della società con Automotive News.

I due modelli elettrici a batteria avranno uno stile diverso, ha detto, ma condivideranno componenti di base e motorizzazioni.

Il CEO di Renault-Nissan ha recentemente spinto per una maggiore cooperazione tra le due case automobilistiche sui componenti fondamentali e le architetture, che spera produca risparmi sui costi attraverso economie di scala.

Deboeuf ha detto che la convergenza di Leaf e Zoe gareggeranno nello stesso segmento, ma non ha detto se la Leaf si ridurrà a un’utilitaria o la Zoe crescerà in modo che corrisponda alle dimensioni attuali della Leaf.

Nel mese di settembre, Nissan è stata segnalata per essere considerata una macchina elettrica utilitaria che condivide le basi con la Zoe. Sarebbe posizionarla sotto la Leaf, ma non sostituirla direttamente.

Mentre la prossima generazione di Leaf e Zoe condivideranno le motorizzazioni, nessuna decisione è stata presa sul fatto che usino batterie agli ioni di litio con celle dalla stessa fonte.

La Leaf di oggi utilizza le celle prodotte dalla (), una joint venture di Nissan e l’azienda giapponese di elettronica , mentre Zoe utilizza celle acquistate da .

L’attuale Zoe è andata in vendita nel 2012, e una versione aggiornata di maggiore autonomia è stata presentata a settembre al Salone di Parigi 2016.

Di gran lunga il suo più significativo cambiamento è una batteria più grande da 41kWh che aumenta essenzialmente l’autonomia, da 300 a 400 chilometri (185 a 250 miglia) nel ciclo di prova europeo.

La Leaf è in vendita nella sua forma attuale dal 2010, riceve un pacco batteria da 30 kWh nel 2016 che è valutato a 107 miglia di autonomia di serie nel ciclo di prova statunitense EPA (173 km).

Utilizzando un modello standard da sette anni, la Leaf subisce ora una riprogettazione per il Model Year 2018, e la Zoe dovrebbe seguirla l’anno successivo.

Una seconda generazione di Leaf è prevista nei prossimi 18 mesi, anche se Nissan è stata del tutto in silenzio su questa prospettiva e poche indiscrezioni sono emerse finora.

Se le due vetture effettivamente si spostano alla stessa piattaforma, la Zoe ridisegnata potrebbe apparire poco dopo il lancio della seconda generazione di Leaf.

.

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: aesc alleanza renault nissan Arnaud Deboeuf Automotive Energy Supply Corporation carlos ghosn ceo renault nissan lg chem nec nissan leaf renault zoe vice presidente Renault-Nissan BV

Lascia una risposta

 
Pinterest