Nissan e-NV200: novità rivoluzionaria

Nissan e-NV200: novità rivoluzionaria

6 mar, 2014

Nato dall’unione tra i punti di forza di Nissan LEAF e Nissan NV200, il 100% elettrico e-NV200 è una soluzione pratica e sostenibile destinata a rivoluzionare la mobilità commerciale urbana

  • Zero emissioni, raffinatezza ai vertici della categoria e costi di esercizio minimi
  • abbina la propulsione elettrica a batterie di Nissan LEAF all’eccellente capacità di carico del van NV200

Caratteristiche chiave:

  • Realizzato con il 30% di componenti nuovi per creare un design ben distinto dal modello NV200 esistente
  • 170 km di autonomia di percorrenza (120 km/h alla velocità massima). Dato omologato NEDC.
  • Ricarica rapida conforme allo standard CHAdeMO (0-80% in 30 minuti)
  • Accesso a oltre 1000 stazioni di ricarica rapida pubbliche in Europa
  • Produzione globale presso lo stabilimento di Barcellona

Fonte: Nissan Italia
Ginevra, Svizzera (3 marzo 2014) - Con l’introduzione del modello e-NV200, Nissan riconferma il suo ruolo pionieristico nel settore della mobilità elettrica. Emissioni azzerate, livelli di raffinatezza senza precedenti e costi di gestione minimi: ecco i vantaggi portati nel segmento dei van compatti da Nissan e-NV200, soluzione che si affianca a Nissan LEAF, l’EV più venduto al mondo, per fare di Nissan la prima casa automobilistica ad avere due proposte totalmente elettriche nella propria gamma globale.

Coniugando il meglio di due veicoli pluripremiati – Nissan LEAF e Nissan NV200, eletti rispettivamente “World Car of the Year” e “International Van of the Year” in passato – il van e-NV200 si appresta a cambiare per sempre il volto dei veicoli commerciali leggeri.

La propulsione 100% elettrica ad alte prestazioni, derivata dall’acclamata Nissan LEAF, si unisce alla capacità di carico di Nissan NV200, già ai vertici della categoria, per dare origine a un veicolo pratico e versatile, in grado di trasportare persone o merci senza produrre emissioni allo scarico né inquinamento acustico.

In vendita a partire da giugno, e-NV200 sarà disponibile come van oppure in versione monovolume, nella variante Combi o in quella più lussuosa Evalia. E pur essendo pensato principalmente per attività commerciali e imprese, non mancherà di fare presa anche sulle famiglie numerose. Ha un’autonomia omologata (NEDC) di 170 km, superiore alla distanza media di 100 km percorsa giornalmente dalla metà delle flotte che usano questa tipologia di furgoni, e mantiene la stessa capacità e area di carico del modello NV200.

La batteria può essere ricaricata di notte usando una rete domestica monofase da 3,3 kW a 16 ampere, oppure attraverso una comune presa domestica tipo Shuko da 10 ampere. In tal caso la ricarica completa dura dalle dieci alle dodici ore, mentre con un’alimentazione da 6,6kW/32 ampere i tempi si riducono addirittura a quattro ore. Attraverso uno speciale sistema Quick Charger da 50 kW, compatibile con la tecnologia CHAdeMO, è poi possibile ricaricare la batteria fino all’80% della capacità in soli 30 minuti, o anche meno se non è completamente scarica. In tutta Europa sono già state installate oltre 1000 stazioni di ricarica rapida CHAdeMO, alle quali si aggiungono i punti di ricarica privati installati da alcune aziende presso le proprie sedi.

“Nissan e-NV200 si inserisce in un segmento di mercato totalmente diverso da quello di Nissan LEAF, ma insieme all’EV più venduto al mondo ci permetterà di continuare a guidare la “rivoluzione elettrica”. A tale scopo, non ci siamo limitati a convertire l’NV200 in una versione elettrica: quello che abbiamo fatto è stata una riprogettazione radicale, per creare non solo un ottimo van elettrico, bensì un prodotto straordinario sotto qualsiasi punto di vista”, ha spiegato , senior vice president vendite e marketing di Nissan Europe.

, direttore Veicoli Elettrici di Nissan Europe, ha parole di entusiasmo per i vantaggi che Nissan e-NV200 apporta alla gamma: “La propulsione elettrica di comprovata efficienza installata su Nissan e-NV200 è l’ideale per la guida tipica di un veicolo commerciale, caratterizzata da continue fermate e ripartenze. Senza emissioni allo scarico e senza inquinamento acustico, Nissan e-NV200 è attento all’ambiente e anche alle persone. Inoltre, l’assenza di rumori e vibrazioni provenienti dagli organi di trasmissione, spesso causa di affaticamento per chi guida, e il cambio a rapporto singolo si tradurranno in vantaggi concreti per chi ogni giorno siede al volante di un taxi o di un mezzo commerciale. I gestori di flotte, inoltre, ne apprezzeranno i bassissimi costi di esercizio.”

Benché basato su componenti già esistenti, Nissan e-NV200 è stato sottoposto a un programma di sviluppo ingegneristico completo, come quando si crea un veicolo da zero. Il gruppo motopropulsore è stato riprogettato in funzione del nuovo ruolo, mentre alla scocca sono state apportate modifiche volte a non compromettere in alcun modo lo spazio di carico del modello NV200.

La versione LCV mantiene un volume di carico di 4,2 m3 e consente di trasportare due Euro pallet standard, mentre le portiere scorrevoli su entrambi i lati e le porte posteriori ad ampia apertura facilitano al massimo le operazioni di carico e scarico.

In Giappone ed Europa è stato avviato un programma di prova su strada completo, con l’inserimento di alcuni modelli pre-produzione nelle flotte d’uso quotidiano di note aziende internazionali, tra cui FedEx, Coca-Cola, DHL, IKEA, British Gas e le Poste giapponesi. Il feedback raccolto tra gli autisti e i gestori delle flotte è servito ad apportare gli ultimi ritocchi a Nissan e-NV200 prima di avviare la produzione presso l’importante stabilimento produttivo dell’azienda a Barcellona, in Spagna.

“Noi crediamo che il modello e-NV200 potrà realmente modificare la composizione delle flotte di furgoni e taxi che circolano sulle strade delle nostre città, cambiando così l’ambiente urbano in cui viviamo”, ha aggiunto Diernaz.

 

Nissan e-NV200 in dettaglio

Anche se basato su elementi significativi di due veicoli già esistenti, Nissan e-NV200 è un prodotto sviluppato ad hoc, costituito per oltre il 30% da componenti esclusivi.

Oltre alle sorprendenti differenze estetiche, Nissan e-NV200 presenta notevoli modifiche rispetto al modello NV200, tra cui un telaio riprogettato, interni rivisti, nuovo pacco batterie e sistema di frenata rigenerativa di capacità superiore, allo scopo di garantire la dotazione e le funzionalità necessarie al ruolo di veicolo cittadino per il trasporto di persone e merci.

Il risultato è un prodotto elettrico a prova di futuro, privo di emissioni e straordinariamente silenzioso. Un concentrato di vantaggi per tutti: guidatori, gestori di flotte, passeggeri, pedoni e cittadini in genere.

La differenza visiva più evidente rispetto a NV200 è l’adozione del “volto” degli EV Nissan, divenuto familiare grazie a Nissan LEAF. Lo sportello di ricarica centrale e gli esclusivi fari a LED azzurri creano un look moderno e un’identità ben distinta rispetto a quella del “fratello” endotermico.

Le luci di posizione a freccia, nelle sfumature del blu, sono ospitate dai nuovi fari affusolati e inclinati verso l’alto, caratterizzati da una particolare luce azzurra. Le lampadine LED sono utilizzate per i gruppi ottici posteriori di tutte le versioni e figurano anche sul frontale dei modelli destinati al trasporto passeggeri. Il tema blu “elettrico” è ripreso anche dal logo e-NV200.

A bordo si trova un quadro strumenti nuovo con display digitale. Il selettore del cambio, semplificato sia in termini estetici che tattili, funziona come nei normali cambi automatici (e non come la leva tipo joystick di LEAF), per agevolare i guidatori nella transizione dai normali van con motore a combustione interna al nuovo Nissan e-NV200.

Le informazioni digitali, tutte di facile lettura, riportano la velocità del veicolo, il livello di carica della batteria e l’autonomia, mentre un indicatore di energia mostra lo stato di erogazione/rigenerazione del motore elettrico. Completa la strumentazione un display multifunzione che riporta l’ora, la distanza percorsa e la velocità.

Dal punto di vista meccanico, e-NV200 deve molto a Nissan LEAF, a cominciare dalle sospensioni anteriori indipendenti con schema MacPherson. Da LEAF deriva poi il sistema di propulsione, compreso il motore sincrono in c.a. da 80 kW di seconda generazione introdotto di recente, ora completamente integrato insieme a caricabatteria e inverter all’interno di un’unica unità compatta.

Per Nissan e-NV200 sono state comunque apportate alcune modifiche significative. La più importante riguarda la batteria agli ioni di litio, cambiata per consentire la collocazione sotto il pavimento del veicolo senza penalizzare l’area di carico. Il nuovo pacco batterie, prodotto nello stabilimento inglese di Sunderland e assemblato a Barcellona, ha 48 moduli proprio come su Nissan LEAF e anche la stessa capacità di 24 kWh, ma presenta una configurazione diversa.

La batteria è collocata in basso sotto il pianale di carico del veicolo, installata in una zona rinforzata per garantire protezione in caso di impatto. Il tipo di assemblaggio, inoltre, contribuisce ad aumentare la rigidità torsionale e laterale del veicolo rispettivamente del 20% e 35% in confronto a Nissan NV200.

Grazie al baricentro basso, la qualità di marcia e la maneggevolezza di Nissan e-NV200 sono eccezionali, persino rispetto agli standard già alti fissati da NV200, mentre l’erogazione immediata della coppia, tipica di un veicolo elettrico, significa maggiore velocità di accelerazione: 0-100km/h in un tempo migliore di quello del modello NV200 con motore dCi 1.5 8il dato sarà confermato al lancio).

Un’altra modifica di rilievo, apportata in funzione della probabile differente destinazione e modalità di utilizzo tra LEAF e il van e-NV200, è il nuovo sistema di frenata con maggiore capacità rigenerativa, che sfrutta la tipica guida cittadina caratterizzata da continue soste e partenze. Montato di serie, il sistema Hill Start Assist facilita invece le partenze in salita mantenendo il veicolo frenato per due secondi dopo il rilascio del pedale del freno.

 


Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: Guillaume Carter Jean-Pierre Diernaz nissan e-nv200 salone ginevra

Lascia una risposta

 
Pinterest