Nissan e il World Food Programme insieme in Europa

Nissan e il World Food Programme insieme in Europa

28 nov, 2015

Fame zero – emissioni zero – mortalità zero

La collaborazione nasce per contribuire alla lotta contro la fame nel mondo, alla riduzione delle emissioni inquinanti e all’azzeramento della mortalità per incidenti stradali

§  Il trasporto è un elemento chiave nella logistica del supporto umanitario – Nissan mette a disposizione tutta la sua esperienza nelle soluzioni di mobilità

Fonte: Nissan Italia

 

Rolle, Svizzera. 26 Novembre, 2015. Oggi Nissan ha annunciato la collaborazione umanitaria in Europa per un anno con il (WFP) delle con l’obiettivo di migliorare la sicurezza stradale e la sostenibilità ambientale all’interno dell’Organizzazione.

Il programma coinvolgerà i dipendenti del World Food Programme sensibilizzandoli sul tema della sicurezza stradale e permetterà di intensificare in modo significativo la catena di distribuzione del WFP in termini di emissioni ambientali e iniziative sostenibili, contribuendo così al programma dell’ONU “Greening the Blue” (“Rendere verde il pianeta blu”) volto a misurare, ridurre e compensare le emissioni di CO2 di tutte le agenzie appartenenti alle Nazioni Unite.

Con l’88% del personale del WFP, su un totale di 14.600 dipendenti, situato in 82 paesi nel mondo, la sicurezza ricopre un ruolo cruciale nelle attività quotidiane dell’Organizzazione perché deve essere sempre garantita una distribuzione efficiente del servizio alimentare alle persone più bisognose. Infatti risulta sempre più difficile raggiungere queste comunità spesso minacciate da disastri naturali e dai conflitti interni che rendono le condizioni stradali pericolose e di conseguenza quotidianamente si registrano incidenti.

Attraverso questa collaborazione, Nissan in Europa lavorerà a stretto contatto con il WFP per creare una cultura sulla sicurezza stradale tramite un programma di formazione a distanza per gli autisti del WFP, che conta una flotta di 3.200 veicoli, con l’obiettivo primario di rendere più accessibile l’aiuto umanitario a tutte quelle comunità difficilmente raggiungibili. Nissan farà leva anche sulla sua leadership nel settore ambientale per sostenere il WFP nella misurazione delle emissioni di anidride carbonica registrate nelle operazioni aeree, terrestri e marittime così come nella catena di distribuzione.

Questo progetto siglato con Nissan, con un investimento annuale di €180.000, segna un importante passo avanti verso un sistema di trasporti per forniture umanitarie e di persone più efficiente, più ecologico e più sicuro a sostegno della visione di fame zero nel mondo del WFP e del programma Nissan Blue Citizenship, per un futuro a emissioni zero e mortalità zero.

, , Private Sector Partnerships del World Food Programme, ha dichiarato:

“Il World Food Programme è lieto di collaborare con Nissan in Europa per esplorare nuovi ed innovativi metodi per rendere più ecologiche le nostre operazioni e incrementare la sicurezza delle nostre flotte. Come leader nel settore logistico per gli interventi umanitari, il WFP è impegnato a migliorare ogni aspetto delle nostre attività, in modo tale che si possano raggiungere in modo efficace tutte le persone che hanno bisogno del nostro aiuto, ovunque si trovino.”

, , Administration & Finance di Nissan Europa ha dichiarato:

“A seguito della donazione di 10 milioni di Yen ($80.000 – €75.000) da parte di Nissan a sostegno delle operazioni di soccorso del WFP in Nepal, oggi siamo molto orgogliosi perché abbiamo consolidato i nostri rapporti. Il miglioramento della sicurezza stradale è cruciale per potere arrivare a tutte le persone bisognose nelle zone più difficili da raggiungere e Nissan si è impegnata a mettere a disposizione le proprie competenze e risorse per aiutare il WFP nella realizzazione del suo ambizioso obiettivo di azzerare la fame nel mondo”.

Questa collaborazione con il WFP è in linea con il programma di Corporate Social Responsibility di Nissan “Blue Citizenship”, un’iniziativa incentrata sulla vision dell’azienda di “arricchire la vita delle persone”. Questo progetto consentirà a Nissan di mettere a disposizione la propria esperienza per sostenere le comunità locali attraverso i programmi esistenti del WFP.

Oltre ad aiutare a migliorare la sicurezza stradale del WFP e a misurare le emissioni di anidride carbonica, i dipendenti di Nissan in Europa saranno impegnati nella lotta contro la fame nel mondo attraverso una serie di raccolte fondi interne e specifiche iniziative di sensibilizzazione. Il ricavato proveniente da queste campagne sarà devoluto alle operazioni di emergenza del WFP o ai programmi di alimentazione scolastica. L’obiettivo della collaborazione tra Nissan e il WFP è raggiungere fame zero nel pianeta oltre a creare un mondo in totale sicurezza e sostenibilità a emissioni zero e mortalità zero.

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: Administration & Finance Nissan Europa Director Jay Aldous nazioni unite Private Sector Partnerships World Food Programme Senior Vice President Thierry Pieton World Food Programme

Lascia una risposta

 
Pinterest