Le Mitsubishi elettriche useranno il pianale Nissan-Renault

Le Mitsubishi elettriche useranno il pianale Nissan-Renault

23 dic, 2016

di Stephen Edelstein

Fonte: GreenCarReports

 

20 Dicembre 2016. Ora che ha preso ufficialmente il controllo di Mitsubishi Motors, l’Alleanza Renault-Nissan sta integrando i progetti green-car della casa automobilistica più piccola con il proprio.

Renault-Nissan ha annunciato l’intenzione di acquisire una quota del 34 per cento in Mitsubishi a maggio, poco dopo che la società ha ammesso di barare sulle prove di risparmio di carburante per molti anni nel suo paese d’origine del Giappone.

La vendita di tale partecipazione è stata completata nel mese di ottobre, rendendo Renault-Nissan il più grande azionista di Mitsubishi.

Come è tipico con gli acquisti di case automobilistiche da conglomerati esistenti, non ci sarà il consolidamento tra le piattaforme, i propulsori ed altri componenti per realizzare risparmi sui costi.

Questo sforzo può influenzare le future auto elettriche di Nissan, Renault e Mitsubishi.

Quest’ultima condividerà una piattaforma dell’auto elettrica sviluppata dalle altre due case automobilistiche, secondo il rapporto del Nikkei.

Questa notizia arriva poco dopo di un rapporto che segnala che Renault e Nissan sposterebbero le loro due auto elettriche più vendute sulla stessa piattaforma nei prossimi progetti.

La è attualmente l’auto elettrica più venduta a livello globale, mentre l’utilitaria più piccola è l’auto elettrica più venduta in Europa.

Questi due modelli sono molto diversi in termini di dimensioni ed utilizzano batterie agli ioni di litio da fonti diverse.

Ma , , l’unità di gestione strategica della società, ha recentemente dichiarato che Leaf e Zoe potrebbero presto condividere una piattaforma, e competere nello stesso segmento.

Ciò significherebbe la riduzione della Leaf a un’utilitaria, o la crescita della Zoe.

Una futura auto elettrica di Mitsubishi avrebbe usato questa stessa piattaforma condivisa, secondo il rapporto Nikkei.

Un candidato per tale veicolo potrebbe essere la versione di serie della concept Mitsubishi ex, un veicolo utilitario Crossover elettrico compatto che l’azienda ha mostrato in automatico nella mostra per due anni.

Quella macchina era originariamente prevista per essere presto in produzione, ma sembra che questo processo sia stato ritardato. Se prodotta, sarebbe probabilmente a condividere basi con un futuro Crossover tutto elettrico Nissan di simili dimensioni della Rogue.

Mitsubishi ora vende solo l’i-MiEV, una versione elettrificata ormai datata di una piccola vettura giapponese “kei” venduta anche come Citroën C-Zero e Peugeot iOn in Europa.

Lo scambio di componenti delle auto green andrà però in entrambe le direzioni.

Mentre Mitsubishi otterrà una piattaforma di auto elettriche da Renault-Nissan, i partner dell’alleanza hanno deciso di adottare la tecnologia ibrida di Mitsubishi.

La scorsa settimana, il CEO di Renault-Nissan Carlos Ghosn ha annunciato che la tecnologia ibrida Mitsubishi sarebbe stata utilizzata su tutta la linea, come parte di uno sforzo globale per condividere i costi tra tutti e tre i marchi.

Il Crossover Mitsubishi Outlander Plug-In Hybrid è attualmente l’ibrida plug-in più venduta in Europa e l’unico veicolo utilitario ibrido plug-in attualmente disponibile, che non sia un modello di lusso.

Mitsubishi ha promesso di portare la Hybrid Outlander Plug-In agli Stati Uniti e mostrare un “prototipo” al New York Auto Show 2016 dopo diversi ritardi.

Ma la Hybrid Outlander Plug-In non si prevede di venderla negli Stati Uniti fino all’estate 2017.

.

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: alleanza renault nissan Arnaud Deboeuf mitsubishi i-miev mitsubishi outlander hybrid plug-in nissan leaf renault zoe vice presidente di Renault-Nissan BV

Lascia una risposta

 
Pinterest