Le foto spia della nuova Nissan Leaf 2018

Le foto spia della nuova Nissan Leaf 2018

13 feb, 2017

di John Voelcker

Fonte: GreenCarReports

 

11 Febbraio 2017. E’ il membro a lungo mancante del trio, l’ultimo dei tre veicoli elettrici a prezzi accessibili con oltre 200 miglia di autonomia che dovrebbe entrare in produzione di quest’anno.

Ma fino ad ora, non abbiamo sentito quasi nulla della Nissan Leaf 2018.

Tutto quello che sappiamo era che la seconda generazione dell’auto elettrica di più alto volume di vendite al mondo avrà uno stile più tradizionale e una versione con almeno 200 miglia di autonomia (322 km).

Ora sono emerse le prime foto spia di un veicolo di prova “mulo”.

Dieci immagini separate sono state pubblicate nelle ultime 24 ore da Motor Authority e vari altri siti.

Le immagini mostrano un veicolo di sviluppo nero che sembra avere le porte e il tetto dell’attuale Leaf, ma con la parte anteriore nuova e diverso stile posteriore.

Lo stile rivisto è chiaramente ispirato alla di auto elettrica a guida autonoma svelato al Motor Show di Tokyo nel mese di ottobre 2015.

Nissan Leaf 'R&D Electric Vehicle Advanced' mostrato nella riunione annuale della società, Yokohama, Giugno 2015

Dai fari angolari e la mascherina “V-motion” del marchio sul naso fortemente inclinato ai sottili gruppi ottici posteriori avvolgenti orizzontali, tutti i segnali ci sono, anche se attenuati.

Appare anche che la prossima Leaf potrebbe adottare il “tetto galleggiante” visto sugli ultimi modelli Nissan, tra cui il crossover Murano e l’utilitaria Micra.

Tre anni fa, i dirigenti di Nissan hanno detto che il aggiornato della Leaf sarebbe “meno EVness” e più simile a una macchina, o di linee più convenzionali almeno come negli altri Nissan contemporanei.

Sul fronte della tecnologia, i rapporti suggeriscono che la vettura offrirà due opzioni di batteria, utilizzando celle agli ioni di litio con una maggiore densità di energia.

Entrambi sono attesi ad adattarsi allo stesso volume di batteria da 30 kWh di oggi e si trova sotto il pianale e il sedile posteriore.

Le due capacità possono ben essere 40 kWh e 60 kWh, in grado di raggiungere valori EPA di circa 140 e 220 miglia, rispettivamente (225 e 254 km rispettivamente).

Diciotto mesi fa, Nissan ha mostrato una Leaf “Advanced R&D vehicle” – con una batteria da 60 kWh che dà un’autonomia di 400 km (250 miglia) nel meeting annuale del Japanese test cycle.

E la Renault Zoe, la berlina utilitaria che è l’auto elettrica più venduta in Europa, ha ora un pacco di 41 kWh che si inserisce nella stessa forma della sua batteria originale da 24 kWh.

Così sappiamo che la Leaf 2018 avrà uno stile nuovo e più moderno, e una scelta di due batterie più grandi.

La nuova Leaf avrà anche la tecnologia di Nissan, che permette alla vettura di guidare se stessa su una strada in circostanze limitate.

Si noti, tuttavia, che il prototipo di sviluppo mostrato nelle foto ha la sezione centrale della Leaf esistente, compresi i battenti.

E’ una pratica standard per le case automobilistiche di mettere insieme muli di prova di pezzi da modelli che vengono sostituiti, nuove motorizzazioni, e le parti su misura fabbricate per valutare il risultato.

Nissan IDS Concept al Tokyo Motor Show 2015

Ma una voce che tranquillamente ha fatto il giro lo scorso autunno ha suggerito che la seconda generazione della Leaf potrebbe non essere del tutto nuova da zero.

Potrebbe, invece, essere un restyling completo della vettura di prima generazione (muso nuovo, nuova coda, e senza dubbio nuovi interni) con capacità della batteria di grandi dimensioni.

Queste batterie darebbero più autonomia rispetto alle 124 miglia della Hyundai Ioniq elettrica 2017 e della Volkswagen e-Golf 2017, e lasciarebbero la Nissan al livello della sua rivale Chevy Bolt EV da 238 miglia di autonomia (383 km).

La domanda senza risposta è se la prossima Leaf sarà un veicolo completamente nuovo, fatto su nuove basi, oppure un importante aggiornamento dell’originale, che risale al 2011.

Qualunque risulti essere la Nissan Leaf 2018, la comparsa della foto del mulo di prova indica che è probabile che il lancio arrivi entro un anno.

Ci si potrebbe aspettare che la prossima Leaf venga svelata il prossimo autunno, forse in uno spettacolo al Salone di Ginevra o al Tokyo Motor Show con le prime unità che arriveranno in concessionarie alla fine di quest’anno o nei primi mesi del 2018.

.

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: Autonomous Drive Nissan IDS Concept nissan leaf propilot

Lascia una risposta

 
Pinterest