La seconda vita delle batterie di Nissan

La seconda vita delle batterie di Nissan

17 giu, 2015

Nissan 4Energy partner con per lo stoccaggio di energia a uso commerciale con l’impiego delle batterie degli EV destinate a seconda vita

La partnership consente di riutilizzare per impieghi commerciali le batterie agli ioni di litio rigenerate

Fonte: Nissan Motor Co.

 

Santa Clara, California.. USA. 15 giugno 2015. e Green Charge Networks, il maggiore provider di stoccaggio di energia a uso commerciale, hanno unito le forze per una nuova iniziativa: riutilizzare le batterie agli ioni di litio provenienti da veicoli elettrici per creare stazioni di stoccaggio energetico ad uso commerciale negli Stati Uniti e sui mercati internazionali.

Con oltre 178.000 unità vendute dal lancio alla fine del 2010, è l’auto elettrica in assoluto di maggior successo. Sulla scia dell’impegno per la sostenibilità ambientale e la riduzione delle emissioni di gas serra, Nissan ha condotto numerosi progetti di ricerca in Giappone, negli Stati Uniti e in Europa con lo scopo di studiare il reimpiego delle batterie esauste di LEAF attraverso , la joint-venture siglata nel 2010 con .

In una nuova stazione di stoccaggio controllata da uno smart software di Green Charge e regolata dal Power Efficiency Agreement, l’unità di stoccaggio con batterie rigenerate offre chiari vantaggi economici rispetto alle unità tradizionali, aprendo nuovi mercati laddove al momento non sono previsti programmi di incentivi.

Il personale tecnico delle due società collabora da oltre un anno per garantire la sicurezza, l’affidabilità e la performance di questa offerta, rivolta alla clientela commerciale.

La prima unità di stoccaggio combinato sarà installata nel periodo estivo presso una struttura Nissan, con le batterie di Nissan LEAF configurate in modo tale da compensare i picchi della domanda di energia elettrica: il sistema consentirà pertanto di risparmiare e di diminuire la pressione sulla rete di distribuzione energetica. Questi sistemi possono essere utilizzati anche con fonti di energia rinnovabile come l’eolico e il solare per ridurre ulteriormente l’impatto ambientale degli edifici e incrementare i risparmi energetici.

“Una batteria della Leaf vale ancora molto come sistema di stoccaggio anche quando, giunta a fine prima vita, viene rimossa dai veicoli; ci aspettiamo di poter riutilizzare la maggior parte dei pacchi batteria di LEAF per applicazioni non automotive”, ha dichiarato , direttore del progetto Nissan 4R Energy negli Stati Uniti, “Nissan è attiva nella collaborazione con Green Charge Networks per offrire le batterie rigenerate a clienti che possono trarne vantaggio, per esempio per migliorare la sostenibilità e ridurre i costi energetici”.

“Questa partnership riveste un’importanza straordinaria per il settore dello stoccaggio di energia elettrica e mira essenzialmente all’efficienza energetica: riducendo l’impatto ambientale – la nostra ‘carbon footprint’, la pressione sulla rete distributiva e i costi energetici.” , ha detto , CEO di Green Charge.

.

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: 4r energy Brad Smith Green Charge Networks nissan leaf nissan motor company Sumitomo Corp Vic Shao

Lascia una risposta

 
Pinterest