La flotta dei taxi di Zurigo diventa più verde

La flotta dei taxi di Zurigo diventa più verde

28 gen, 2013

La flotta dei taxi di Zurigo diventa più verde

I taxi elettrici a zero emissioni Nissan LEAF pronti per ripulire le strade della capitale finanziaria della Svizzera

Fonte: Nissan Italia

Rolle, Svizzera. 25 gennaio 2013. Zurigo, in Svizzera, si aggiunge alle altre città che hanno iniziato ad utilizzare flotte di taxi a zero emissioni Nissan LEAF.

Dopo Amsterdam, New York, Tokyo, Città del Messico e San Paolo del Brasile, anche Zurigo avrà presto una flotta di taxi 100% elettrici Nissan LEAF, pronti a trasportare i clienti a zero emissioni in giro per la città più grande della Svizzera.

Opportunamente identificati con uno scintillante colore verde acceso, i taxi elettrici saranno tutti alimentati con energia verde. La flotta utilizzerà punti di ricarica rapida in posizione strategica, alimentati con il 100 per cento di energia rinnovabile dalla rete nazionale svizzera.

Inizialmente, dieci Nissan LEAF saranno utilizzate come taxi in città ed altre dieci si aggiungeranno entro la metà del 2013. Entro il 2015, si prevede che il 15 per cento della flotta di taxi di Zurigo sarà elettrico e che la città potrà vantare una vasta rete di punti di ricarica rapida, che possono rifornire in soli 15 minuti una batteria scarica dal 30 all’80 per cento della capacità.

Oltre a ridurre le emissioni di CO2 nel settore dei taxi, l’obiettivo della flotta verde è quello di dimostrare che i veicoli elettrici sono già una valida e pulita alternativa alle auto convenzionali, nonché promuovere il concetto di mobilità a emissioni zero anche per il trasporto privato.

Il è stato approntato da un gruppo di giovani leader svizzeri, che sono tutti parte della Comunità Globale degli “Shapers” del World Economic Forum. I cosiddetti “Shapers” hanno un’età compresa tra 20 e 30 anni e tutti hanno il desiderio di servire la società e migliorare le comunità locali. Il progetto di Zurigo è stato lanciato venerdì 25 gennaio da Nissan Europa e la Comunità Globale degli Shapers presso il polo di Zurigo, nel corso dell’Assemblea annuale del World Economic Forum a Davos.

“Siamo lieti che gli indubbi benefici di una flotta di taxi verde siano stati riconosciuti da un’organizzazione così importante come il World Economic Forum,” ha dichiarato , Vice Presidente Esecutivo di Nissan Motor Co., Ltd.

“Con il sostegno della Comunità Globale degli “Shapers”, molte migliaia di cittadini e visitatori a Zurigo saranno in grado di scoprire in prima persona che i veicoli elettrici a zero emissioni come Nissan LEAF sono pronti a cambiare il mondo in cui viviamo”, ha aggiunto.

La 100% elettrica Nissan LEAF è già in funzione come taxi in molte città di tutto il mondo, tra cui Amsterdam, dove l’azienda Taxi-E opera con successo, tramite una flotta di veicoli elettrici Nissan LEAF.

LEAF è utilizzata anche da alcuni operatori di taxi privati​​, mentre una piccola flotta è stata inclusa come parte di uno studio di fattibilità a New York, il cui avvio è previsto quest’anno. Una versione elettrica del taxi Nissan NV200 è anche oggetto di studio per le flotte di taxi globali.

Nissan LEAF

Nissan LEAF è stato il primo veicolo elettrico prodotto in serie su larga scala ad avere vinto i titoli di European, World Car Of The Year 2011, nonché di Auto dell’Anno 2011-2012 in Giappone. Oltre 50.000 unità sono state vendute globalmente dalla sua introduzione nel dicembre 2010, facendo di Nissan LEAF il veicolo elettrico più venduto al mondo. Il motore in corrente alternata sviluppa 80 kW di potenza e 280 Nm di coppia, sufficienti a raggiungere 145 km/h di velocità massima. Il motore elettrico è alimentato da una batteria laminata agli ioni di litio di oltre 90 kW.

Nissan LEAF è la prima vettura elettrica al mondo ad aver ottenuto le cinque stelle Euro NCAP per la sicurezza. L’equipaggiamento di serie di Nissan LEAF è ricco e comprende: aria condizionata, sistema di navigazione satellitare, retrocamera per il parcheggio. La produzione europea di Nissan LEAF prenderà il via a Sunderland nel corso del 2013.

 

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: andy palmer Progetto Taxi Verde di Zurigo

Lascia una risposta

 
Pinterest