Intesa tra le famiglie e la Nissan Leaf

Intesa tra le famiglie e la Nissan Leaf

16 mar, 2015

Molto più di una seconda auto: cresce l’intesa tra le famiglie e l’elettrica

· Da uno studio condotto da specialisti emerge che sempre più famiglie abbandonano il diesel a favore dell’alimentazione elettrica

· La ricerca condotta tra gli automobilisti europei rivela che la famiglia media percorre circa 3.870 km l’anno insiemeii

· Chi possiede un veicolo elettrico si sposta il 40% in più rispetto a chi guida un’auto a benzina o diesel

Fonte: Nissan Italia

 

Londra, Gran Bretagna. 12 Marzo 2015. In Europa sono sempre più numerose le famiglie che decidono di abbandonare diesel e benzina a favore dell’elettrica Nissan LEAF. Uno studio indipendente condotto dagli esperti in antropologia di Stripe Partners rivela, infatti, la tendenza delle famiglie a privilegiare il proprio veicolo elettrico rispetto alle alternative a combustione tradizionale.

Prima ricerca approfondita di questo tipo sulle abitudini automobilistiche delle famiglie, lo studio evidenzia che le vetture elettriche come Nissan LEAF non sono più percepite come “seconda auto”, bensì sono sempre più spesso considerate come il veicolo di casa preferenziale.

di Borehamwood, nell’Hertfordshire, del Regno Unito, racconta:

“Inizialmente abbiamo comprato Nissan LEAF come seconda auto, ma visti i bassi costi di esercizio e l’incredibile autonomia di percorrenza, abbiamo capito quanto sia vantaggiosa e l’abbiamo promossa ad auto di famiglia principale”.

Nell’ambito di una ricerca allargata, Nissan ha scoperto che la famiglia europea media trascorre insieme, in auto, 230 ore l’anno, l’equivalente di 13.800 minuti[i] (o 9,5 giorni).

E poiché questi spostamenti prevedono perlopiù distanze molto brevi, non sorprende che le famiglie intervistate si siano convinte dei vantaggi derivanti dal possedere un’auto elettrica. La famiglia media, infatti, percorre per i propri normali spostamenti poco meno di 75 km alla settimana, ovvero solo 3.870 km l’anno insieme[ii].

Lo studio antropologico ha preso in esame le famiglie di Regno Unito e Norvegia** con l’obiettivo di valutare le funzionalità concrete dei veicoli elettrici a fronte delle esigenze e delle dinamiche del nucleo familiare europeo medio.

, padre di due bambini a Harestua, Norvegia, spiega di avere due auto, ma precisa che la propria Nissan LEAF l’anno scorso ha percorso 30.000 km, contro i soli 5.000 km percorsi con l’altra vettura, alimentata a benzina.

Queste informazioni si aggiungono ai dati da poco pubblicati dalla stessa Nissan, secondo cui i proprietari dell’elettrica LEAF percorrono una distanza annua superiore del 40% (16.588 km) rispetto alla media europea dei veicoli tradizionali a combustione interna (11.539 km±).

A commento della ricerca, , Direttore Veicoli Elettrici di Nissan in Europa, ha dichiarato:

“Questi risultati sfatano finalmente il mito che vede Nissan LEAF utile soltanto come “seconda auto” di famiglia. Non solo: lo studio corrobora la convinzione che abbiamo da sempre, ossia che acquistare un’auto elettrica sia una scelta intelligente per le famiglie con esigenze di bassi costi d’esercizio e praticità.

“La nostra ricerca mostra che l’85% dei proprietari di LEAF acquisterebbero di nuovo un EV e che addirittura il 97% consiglierebbe LEAF ad amici e familiari”.

Nissan LEAF è il veicolo 100% elettrico più scelto al mondo, con oltre 165.000 unità vendute dal 2010, anno del lancio, e una quota di mercato del 25% nel segmento EV in Europa e di oltre il 33% in Italia. A oggi, i proprietari di Nissan LEAF hanno percorso, in totale, più di un miliardo di chilometri a energia 100% elettrica.

 

* Lo studio si basa su un campione totale di 5.568 intervistati residenti in Regno Unito (1.033), Germania (1.010), Francia (1.003), Italia (1.012), Spagna (1.005) e Norvegia (505).

** Sono stati selezionati Norvegia e Regno Unito, poiché rappresentano la metà delle vendite di Nissan LEAF vendute nell’anno fiscale 2014.

Il sondaggio è stato condotto online tra il 27 ottobre e il 7 novembre 2014.

± La media è stata calcolata a partire dalle statistiche annuali medie dei singoli mercati del 2013, usando dati relativi alle realtà britannica, francese, spagnola, italiana, svedese e norvegese. Per ottenere una “media europea”, è stato applicato un peso uniforme a ciascun Paese. I dati tedeschi non sono stati inclusi nella media europea in quanto non erano disponibili valori grezzi di partenza e tutti i dati sul chilometraggio medio erano stime.

Media Regno Unito (km) 12.714

Media Francia (km) 12.699

Media Spagna (km) 9.928

Media Italia (km) 9.560

Media Svezia (km) 11.660

Media Norvegia (km) 12.670

Totale 69.231

Media europea (km) 11.538,50

 

Fonte: dati del ministero dei trasporti (Department for Transport); tavola NTS0902 sul chilometraggio annuo dei veicoli a quattro ruote (https://www.gov.uk/government/statistical-data-sets/nts09-vehicle-mileage-and-occupancy)

Fonte Francia: dati dell’istituto nazionale di statistica “Institut National de la Statistique et des etudes economiques” (http://www.insee.fr/fr/css/images/logo_insee.png)

Fonte Spagna: dati tratti da uno studio di consulenza “Audatex” (http://www.ioncomunicacion.es/noticia.php?id=%2015818)

Fonte Italia: dati di “Segugio.it”, riportati nel mensile “Osservatorio mensile di Segugio.it” (http://assicurazioni.segugio.it/news-assicurazioni/00009708-auto-si-usa-di-meno-12-2-sui-km-percorsi.html)

Fonte Svezia: dati di “trafa.se” (http://www.trafa.se/sv/malportal/Indikatorer/Genomsnittlig-korstracka-per-ar-for-personbilar-agda-av-fysiska-personer/)

Fonte Norvegia: dati di “Statistics Norway” (https://www.ssb.no/en/transport-og-reiseliv/statistikker/klreg/aar/2014-05-08?fane=tabell&sort=nummer&tabell=175461)

 


Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: Dag Eliason Jean-Pierre Diernaz nissan leaf Shanaya Shah

Lascia una risposta

 
Pinterest