Impegno zero emissioni Nissan per Iwaki e Fukushima

Impegno zero emissioni Nissan per Iwaki e Fukushima

7 apr, 2016

Nissan rinnova il suo impegno per e con i veicoli ad emissioni zero

Fonte: Nissan Italia

 

Yokohama, Giappone. 6 Aprile 2016. Nissan Motor Co., Ltd. ha tenuto una cerimonia presso l’impianto di Iwaki nella Prefettura di Fukushima per ricordare, dopo oltre cinque anni dal triste evento, il Grande Terremoto che ha colpito il Giappone orientale e devastato la zona. Nissan ha anche sottolineato il suo costante impegno per la regione attraverso la donazione di veicoli elettrici e-NV200 alla prefettura e alla città di Iwaki.

Alla cerimonia, il Presidente e CEO di Nissan, , ha dichiarato:

“Cinque anni fa, questo impianto è stato profondamente danneggiato dal Grande Terremoto che ha colpito il Giappone orientale e siamo stati costretti a fermare le attività. Ho visitato lo stabilimento appena due settimane dopo e ho visto i pavimenti incrinati, i motori crollati al suolo insieme alle linee di produzione. Abbiamo dovuto affrontare una sfida enorme per renderlo di nuovo operativo. Ma grazie alla grinta dei nostri lavoratori – e all’importante sostegno che abbiamo ricevuto dalla Prefettura di Fukushima e dalla città di Iwaki – siamo tornati in piena operatività già due mesi dopo il terremoto”.

“Da allora, il nostro impianto di Iwaki ha continuato a crescere. Nel mese di dicembre, abbiamo raggiunto un traguardo significativo con sette milioni di motori. Nel mese di febbraio, abbiamo iniziato la produzione del nuovo motore VR30 che equipaggerà i modelli di punta di Infiniti. Questo passo in avanti non sarebbe stato possibile senza il sostegno continuo dei leader locali e dei membri della comunità”.

Ghosn ha poi donato, presso l’impianto, un e-NV200 100% elettrico al , , e una al , . Le vetture completamente elettriche saranno al servizio dell’ della Prefettura di Fukushima e del centro commerciale della città di Iwaki.

Dopo il terremoto, uno tsunami ha colpito la zona di Onahama, dove si trovano l’acquario e il centro commerciale. Anche se entrambe le strutture sono state restaurate, ad oggi il numero di visitatori è inferiore del 30% rispetto a prima del disastro.

La donazione da parte di Nissan dei veicoli a zero emissioni aiuterà la ripresa economica dei servizi. Oltre a utilizzare i veicoli per il trasporto, l’Aquamarine di Fukushima si avvarrà della funzione di alimentatore di energia elettrica degli e-NV200 per fornire energia a un acquario mobile. Il del centro commerciale Lalamew di Iwaki trasporterà beni e fornirà energia elettrica agli eventi.

Ghosn ha poi aggiunto: “In caso di emergenza, l’e-NV200 può essere utilizzato come fonte di alimentazione, utilizzando l’elettricità dalla propria batteria, dimostrando come un veicolo elettrico possa rafforzare la capacità di recupero di una comunità in caso di catastrofi naturali. Speriamo non sia mai necessario utilizzare questa funzionalità. Sotto la forte leadership di Uchibori-san e Shimizu-san, sono certo che questa regione promuoverà gli altri benefici dei veicoli elettrici.

Nissan continua a impegnarsi per interventi di restauro in tutta Tohoku. Siamo orgogliosi e grati di far parte delle comunità di Iwaki e Fukushima e non vediamo l’ora di costruire insieme un futuro luminoso”.

.

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: acquario Aquamarine carlos ghosn fukushima Governatore della Prefettura di Fukushima iwaki Lalamew Masao Uchibori nissan e-nv200 presidente nissan Sindaco di Iwaki Toshio Shimizu

Lascia una risposta

 
Pinterest