I passi successivi degli EV

I passi successivi degli EV

28 apr, 2013

Il futuro degli EV: i passi successivi
Leaf è il punto di partenza del programma sui veicoli elettrici Nissan
- Alla nuova Leaf si affiancheranno altri modelli ad alimentazione elettrica:
- e-NV200, LCV e mezzi di trasporto pubblico alimentati a batteria
- Taxi e-NV200
- EV di lusso compatti Infiniti
- Veicoli elettrici a celle a combustibile entro il 2017

Fonte: Nissan Italia

Oslo, Norvegia. Aprile 2013 – , l’auto elettrica più venduta al mondo, ha permesso a Nissan di assicurarsi il titolo di leader mondiale sul fronte delle emissioni zero. Quello di Nissan è un ampio programma di sviluppo di veicoli elettrici ed è solo nella sua fase iniziale.

Una versione 100% elettrica del rivoluzionario veicolo commerciale leggero NV200 sta completando il suo processo di sviluppo. I prototipi hanno percorso centinaia di migliaia di chilometri, collaudati sul campo da partner commerciali quali Coca-Cola, le Poste giapponesi e FedEx. Mostrato in occasione di alcuni eventi, come il recente salone di Hannover, e-NV200 ha ricevuto un’ottima accoglienza e suscitato grande interesse anche in Europa.

Cinque aziende di noleggio di auto, sei importanti operatori di flotte commerciali e tre autorevoli riviste di settore hanno recentemente visitato l’impianto Nissan di Barcellona, dove sarà prodotto il modello e -NV200, per testare il veicolo e approfondire i futuri progetti della casa automobilistica. La risposta al veicolo è stata entusiastica, con l’invito da parte di molti di questi interlocutori a avviare velocemente la produzione e Nissan ha raccolto questa nuova sfida, annunciando che le vendite di e-NV200 partiranno nel 2014.

e-NV200 utilizza lo stesso eccellente motore della nuova Leaf e sarà disponibile nelle versioni Combi ed Evalia.

A Londra, NV200 è stato già selezionato per la flotta dei taxi della capitale inglese. Le prime unità avranno un’alimentazione diesel, ma si sta già pensando anche un’elaborazione “Black Cab” elettrico che sarà realizzata su e-NV200.

Nel futuro delle auto elettriche di Nissan è previsto, alla fine del 2014, anche il lancio di un modello compatto per marchio Infiniti, che declinerà le elevate prestazioni del brand in chiave elettrica.

Oltre alle tecnologie per la mobilità elettrica, le ricerche di Nissan procedono anche su un altro fronte, quello delle Fuel Cell. Una delle ultime applicazioni Nissan dell’alimentazione a celle di combustibile (idrogeno) è rappresentata dal concept TeRRA, presentato al Motor Show di Parigi 2012, che combinava questa tecnologia a elementi di eccellenza che distinguono Nissan, ovvero le forti competenze del marchio nell’area della trazione integrale e nella mobilità elettrica.

Pensato come veicolo a trazione integrale urbano, le ruote anteriori di TeRRA sono spinte dallo stesso sistema di propulsione elettrica di Leaf, mentre due motori elettrici muovono le ruote posteriori.

Sotto il bagagliaio è comodamente alloggiato un pacco di celle a idrogeno progettate da Nissan, un’unità sottile e altamente compatta che dispone della potenza specifica più elevata al mondo: 2,5 kW/l. Ultimo di una serie di sistemi a celle di combustibile brevettati da Nissan a partire dal 1996, il pacco di celle costa un sesto rispetto al predecessore del 2005, dal momento che l’uso di dispendiosi metalli preziosi è stato ridotto di un quarto.

Il concept TeRRA ha dimostrato come componenti quali motori, batterie e inverter possano essere condivisi da veicoli elettrici a batteria e a celle a combustibile, che Nissan considera tecnologie complementari anziché antitetiche.

Questo anche perché Nissan mira a portare presto sul mercato anche i veicoli a celle a combustibile.

Infatti, una collaborazione strategica definita all’inizio dell’anno tra Renault -Nissan Alliance, Ford e Daimler guiderà il lancio dei primi veicoli a celle a combustibile destinati al mercato di massa entro il 2017.

L’obiettivo della collaborazione è quello di sviluppare un sistema di celle a combustibile comune, riducendo i costi di investimento associati al processo di ingegnerizzazione della tecnologia. Ogni azienda investirà una pari quota di denaro nel progetto.

“I veicoli a celle a combustibile sono il passo successivo nel percorso di definizione di sistemi di trasporto più sostenibili, accanto ai veicoli a batterie di oggi” ha affermato , membro del Consiglio di amministrazione e Vicepresidente esecutivo presso Nissan Motor Co., Ltd., per il settore Ricerca e Sviluppo, che ha aggiunto: “Guardiamo a un futuro in cui saremo in grado di rispondere alle esigenze dei clienti aggiungendo i veicoli elettrici a celle a combustibile ai veicoli elettrici a batteria nella nostra linea a emissioni zero.”

 

 

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: Mitsuhiko Yamashita nissan e-nv200 nissan leaf nissan terra concept

Lascia una risposta

 
Pinterest