Con Nissan Leaf si riduce il 60% del costo carburante

Con Nissan Leaf si riduce il 60% del costo carburante

22 mag, 2015

dà più valore al denaro riducendo del 60% i costi mensili di carburante

Passando ai veicoli elettrici, le famiglie potrebbero risparmiare fino al 60% sulle spese di carburante

Sicurezza, bassi costi di esercizio e praticità sono le priorità nella scelta di una “family car”

Uno studio condotto da un gruppo di esperti in antropologia dimostra che ogni famiglia potrebbe risparmiare oltre € 3.300 all’anno passando a un veicolo elettrico

Fonte: Nissan Italia

 

Londra, . 20 Maggio 2015. La spesa mensile del carburante potrebbe scendere, per le famiglie che sposano la mobilità elettrica, in modo significativo, fino al 60%, con un risparmio di oltre € 24 al mese (media europea).

E’ un importo equivalente a quello di un pasto, un ingresso al cinema per l’intera famiglia o un capo d’abbigliamento e, secondo uno studio condotto di recente da Nissan, la possibilità di risparmiare in funzione del benessere familiare ha un peso anche nella scelta dell’auto.

Infatti, le famiglie europee intervistate sull’argomento hanno indicato nella sicurezza, nei bassi costi di esercizio e nella praticità d’uso le principali priorità nella selezione dell’auto più adatta alle loro esigenze, considerando questi fattori prioritari rispetto al comfort e alle prestazioni.[1]

Questi dati sono emersi nell’ambito di una ricerca commissionata da Nissan per comprendere le tendenze all’acquisto di veicoli elettrici e la concezione della “vettura per la famiglia” attraverso un sondaggio tra gli automobilisti di sei paesi europei con necessità di mobilità legate ai figli.

Nissan, attraverso un gruppo di antropologi della Stripe Partners, ha intervistato, in particolare, alcune famiglie nel Regno Unito e in (i due maggiori mercati in Europa per Nissan LEAF nel 2014), per definire la quotidianità di chi ha scelto una vettura elettrica in funzione delle necessità e delle dinamiche della famiglia.

Solo in Norvegia, le vendite di Nissan LEAF sono aumentate del 1200% dal 2011. Il Regno Unito ha, invece, totalizzato lo scorso anno 4051 unità vendute, superando di oltre il doppio il volume di vendita del 2013.[2]

Capire il perché è facile: uno dei partecipanti, , di , nel Regno Unito, ha affermato di aver risparmiato € 3.385 da quando ha adottato Nissan LEAF come principale mezzo di trasporto per la sua famiglia.

“Mi sorprenderei se mi costasse più di cinque sterline a settimana. Effettuo la ricarica principalmente al lavoro”, ha dichiarato.

L’89% dei proprietari di LEAF ricarica il veicolo durante la notte presso la propria abitazione, sostenendo un costo al chilometro pari o inferiore a tre centesimi†. Si tratta, per una famiglia media, di un notevole risparmio di denaro, che può essere investito in diversi modi, ad esempio installando pannelli solari o effettuando interventi migliorativi in casa (*).

, di , in Norvegia, ha commentato:

“Non spendo più di 3 NOK (39 centesimi) ogni 10 chilometri per la ricarica di Nissan LEAF”.

A commento della ricerca, , Direttore della divisione Veicoli Elettrici di Nissan Europe, ha affermato:

“Mentre in tutta Europa i prezzi del carburante continuano a fluttuare, i clienti possono stare certi di una cosa: le auto elettriche restano incredibilmente economiche.

“Abbiamo visto sempre più automobilisti scoraggiati dai costi legati all’uso delle automobili negli ultimi anni e questa tendenza continuerà, se un numero maggiore di famiglie non passerà ai veicoli elettrici”.

Nissan LEAF è il veicolo 100% elettrico più scelto al mondo, con circa 177.000 unità vendute dal 2010, anno del lancio. Ad oggi, i proprietari di Nissan LEAF hanno percorso in totale più di un miliardo di chilometri a energia esclusivamente elettrica.

Nota:

Salvo diversa indicazione, i dati sono stati raccolti da YouGov Plc.

* Lo studio si basa su un campione totale di 5.568 intervistati residenti nel Regno Unito (1.033), in Germania (1.010), Francia (1.003), Italia (1.012), Spagna (1.005) e Norvegia (505). Il campione è composto da adulti con un figlio a carico e che hanno accesso ad un’auto. Per ottenere una “media europea” è stato applicato un coefficiente specifico a ciascun Paese. Il sondaggio è stato effettuato dal 29 ottobre al 6 novembre 2014

(*) Basato su un Nissan Note 1.5 dci con un costo mensile di € 40,76 (€ 10,19 a settimana) rispetto a € 16,64 (€ 4,16 a settimana) per Nissan LEAF; prezzi del diesel corretti al 22/04/15 e calcolati su una distanza media di 208 km percorsi a settimana. Dati basati sul Global Data Center (GDC) di Nissan al 30/09/2014 (UTC).

Secondo un proprietario di Nissan LEAF residente nel Regno Unito intervistato da STRIPE Partners. Il sondaggio si è svolto tra il 27 ottobre e il 7 novembre 2014.

(°) Sondaggio completato da 76 attuali proprietari di Nissan LEAF. Ricerca condotta da Nissan Motor (GB) Limited


Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: direttore veicoli elettrici nissan europe Dorridge gran bretagna Jarl Hovind Jean-Pierre Diernaz Martin Brady nissan leaf norvegia oslo

2 commenti

  1. Mauro /

    Purtroppo spendo meno a metano.
    (ho 2 auto: una elettrica ed una a CH4)

  2. eco-rent.it /

    Mauro…a prescindere dal fatto che un auto a metano non e a emissioni zero e riscalda il pianeta come una a benzina… dettagliaci un po i costi.

Lascia una risposta

 
Pinterest