MINI Countryman SUV Hybrid Plug-In?

MINI Countryman SUV Hybrid Plug-In?

28 feb, 2016

La prossima MINI Countryman SUV offrirebbe una versione Hybrid Plug-In

di Stephen Edelstein

Fonte: GreenCarReports

 

26 Febbraio 2016. I SUV ibridi plug-in sembrano essere la cosa “in” tra le case automobilistiche di lusso, con Audi, BMW, Mercedes-Benz, Volvo e tutti ad allestire le versioni plug-in degli ultimi grandi SUV.

E questa tendenza potrebbe presto estendersi ad un altro marchio, quello conosciuto per costruire veicoli un po’ più piccoli.

Il prossimo crossover MINI Countryman potrebbe essere dotato di un powertrain ibrido plug-in, preso in prestito dalla BMW Serie 2 Active Tourer commercializzata nel mercato europeo con la quale condividerà la piattaforma.

I piani per un ibrida plug-in MINI sono state confermate da – capo di comunicazione globale di MINI – in un’intervista con il sito australiano Drive durante la recente presentazione alla stampa della MINI Cabrio 2016.

Senza specificare la Countryman, Hoffman ha detto che il powertrain plug-in ibrido sarebbe stato utilizzato in “uno qualsiasi dei modelli che abbiamo lanciato finora”.

MINI è in fase di transizione della sua vasta gamma di modelli alla piattaforma UKL che ha debuttato con l’attuale generazione di nuova MINI Hardtop nel 2013.

E’ anche l’eliminazione di modelli – come la Coupé e la strana Roadster – che sono stati ritenuti superflui, lasciando il via libera alla Countryman per una prossima riprogettazione.

La Paceman – una versione a due porte della Countryman – probabilmente verrà anche eliminata.

Hoffman ha anche osservato che, come un crossover è intrinsecamente meno efficiente, la Countryman probabilmente trarrà i maggiori benefici da un powertrain plug-in ibrido in termini di rating.

Questo propulsore sarà molto probabilmente quello dalla BMW 225xe Active Tourer, un veicolo multiuso (o “mini monovolume”), che ha debuttato al Salone di Francoforte 2015 lo scorso autunno.

BMW 225 XE MY 2016

Da non confondere con la Serie 2 coupè convertible a trazione posteriore venduta negli Stati Uniti, la 225xe e altri modelli Active Tourer della Serie 2 utilizzano la stessa piattaforma UKL a trazione anteriore, che saranno alla base della prossima Countryman.

La 225xe utilizza un motore 1.5 litri turbo tre cilindri – lo stesso utilizzato nei modelli MINI attuali – e cambio automatico a sei velocità per alimentare le ruote anteriori.

Un motore elettrico agisce sulle ruote posteriori, dando alla 225xe una sistema di azionamento con trazione sulle quattro ruote.

La 225xe ha una potenza combinata di 221 cavalli, e un’autonomia in modo solo elettrica di 25 miglia (circa 40 km) – almeno, come misurato nel ciclo di prova europeo notoriamente ottimista.

La potenza di uscita potrebbe rimanere la stessa della Countryman, in futuro il crossover potrebbe pesare di più e avere una carrozzeria meno aerodinamica, fattori che potrebbero influire nell’efficienza.

La nuova generazione di Countryman è attesa al debutto al Salone di Parigi 2016 questo autunno.

I modelli a benzina potrebbero essere in vendita nel 2017, mentre l’ibrido plug-in probabilmente non sarà disponibile fino a qualche tempo dopo il loro lancio.

.

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: Andreas-Christoph Hoffman MINI Countryman SUV hybrid plug-in

Lascia una risposta

 
Pinterest