L’#eTour#IoSonoElettrica si conclude al Museo di Torino

L’#eTour#IoSonoElettrica si conclude al Museo di Torino

28 feb, 2016

L’#eTour#IoSonoElettrica si conclude al Museo Nazionale dell’Automobile ‘Avv. Giovanni Agnelli’ di Torino

Il Museo Nazionale dell’Automobile di Torino apre le porte alla mobilità elettrica firmata Mercedes

Fonte: Mercedes Benz Italia

 

Torino, Italia. 26 Febbraio 2016. #IoSonoElettrica, il primo giro d’Italia con un’auto elettrica a impatto zero,si conclude al Museo Nazionale dell’Automobile di Torino con l’arrivo e l’esposizione per due mesi della Classe B Electric Drive firmata da studenti, Sindaci, giornalisti e blogger.Con #IoSonoElettrica, Classe B Electric Drive ha percorso oltre 5.800 chilometri a zero emissioni, toccando 18 grandi e piccole cittàda Bolzano a Matera, da Genova a Bari, per unire gli italiani oltre i confini delle grandi aree metropolitane e dimostrare che la mobilitàelettrica è ormai matura. L’#eTour della Stella è stato possibile grazie alla collaborazione di Enel, ACI, Michelin e Fondazione Laureus Italia: stakeholders, istituzioni e partner impegnati nei rispettivi ruoli e responsabilitàperpromuovere insieme una nuova cultura della mobilità, amica ed in sintonia con l’ambiente.Inoltre, #IoSonoElettrica ha aderito a Impatto Zero®, il progetto diLifeGate, e compensato le emissioni di CO2 dell’intero tour contribuendo alla tutela di oltre 15.000 mq del Parco del Ticino, alle porte di Milano.

#IoSonoElettrica ha dato la scossa all’Italia: da ottobre a dicembre dello scorso anno, Classe B Electric Drive ha percorso un lungo viaggio, facendo tappa in 18 città del Bel Paese eincontrando un ampio pubblico presso Concessionarie Mercedes-Benz, punti Enel, ristoranti stellati Michelin e l’Autodromo di Arese dell’ACI. Oggi, la Stella 100% elettrica firmata da studenti, Sindaci, giornalisti e blogger viene consegnata al MuseoNazionale dell’Automobile di Torino, tra i più prestigiosi musei dell’automobile del mondo, in veste di ambasciatrice della mobilità a zero emissioni.Per i prossimi due mesi, la Classe B Electric Drive potrà così essere ammirata nell’area dedicata all’innovazione.

“Con il tour #IoSonoElettrica, al volante di Classe B Electric Drive abbiamo attraversato tutta l’Italia. È stata davvero un’esperienza bellissima che ci ha permesso di raccontare agli italiani la nostra visione della mobilità del futuro”, ha dichiarato , Presidente di Mercedes-Benz in Italia. “Siamo orgogliosi che la protagonista del primo giro d’Italia in automobile a impatto zero venga ospitata nel Museo Nazionale dell’Automobile di Torino, uno dei luoghi che meglio rappresenta i valori e la storia della mobilità”.

“Alla fine dell’affascinante percorso museale, dedicato alla storia della mobilità, c’è una sezione che si chiama DESTINO: una riflessione sul futuro del pianeta e sulla necessità di prendersene cura, a partire dall’uso di energia pulita e mezzi di trasporto ecosostenibili”, ha dichiarato , . “Per questo motivo il Mauto è particolarmente lieto di ospitare la Classe B Electric Drive, che ben rappresenta il messaggio che il museo vuole lasciare a tutti i suoi visitatori sulla necessità di pensare la mobilità futura in termini di rispetto e tutela dell’ambiente”.

Il tour 100% elettrico, iniziato a Roma il 12 ottobre, ha attraversato l’Italia da Bari a Bolzano, passando per tante città amiche della mobilità sostenibile come Bologna, Perugia, Reggio Emilia, Modena, Piacenza, Udine, Venezia, Milano, Torino, Matera, Benevento, Genova e Firenze. Inoltre, ad H-FARM a Roncade, in provincia di Treviso, il tour ha incontrato i Concessionari Mercedes-Benz in occasione del primo Dealer Digital Lab organizzato da Quintegia, mentre a Torino Classe B Electric Drive è stata protagonista all’Assemblea Nazionale dell’ANCI, l’associazione che rappresenta i Comuni italiani.

Due i testimonial d’eccezione, lo chef stellato , già ambasciatore della Stella, e che per una volta ha lasciato la sua smart per salire al volante della Classe B Electric Drive.

A farsi portavoce dei valori della mobilità a zero emissioni, a fianco di Mercedes-Benz, l’Automobile Club d’Italia, che ha presentato,al Centro di Guida Sicura ACI-SARA di Lainate – Milano,il primo protocollo di guida sicura per auto elettriche, Enel che ha messo a disposizione la propria rete di punti Enel per illustrare a clienti, appassionati e curiosi, le caratteristiche delle offerte dedicate all’auto elettrica, e Michelin, impegnata nello sviluppo di pneumatici a basso rotolamento, sempre più amici dell’ambiente. Partner dell’#eTour anche Fondazione Laureus Italia, una presenza che sottolinea ancora una volta l’impegno della Stella ad andare oltre la vocazione commerciale, attraverso iniziative concrete sul territorio. Laureus Italia opera, infatti, all’interno delle periferie delle grandi città italiane con l’obiettivo di sostenere minori a rischio utilizzando lo sport come strumento di supporto psico-pedagogico. Inoltre, #IoSonoElettrica, grazie alla partnership conLifeGate – punto di riferimento per la sostenibilità in Italia –ha aderito al progetto Impatto Zero®, compensando i 7.538 kg di CO2 generati dal tour e contribuendo alla tutela di oltre 15.000 mq del Parco del Ticino, alle porte di Milano.

A salutare il passaggio dell’#eTour, tante istituzioni e Sindaci che, lasciando la propria firma sulla Classe B Electric Drive, si sono impegnati a supportare lo sviluppo della mobilità elettrica nelle loro città. Da Firenze che  “scommette sempre più sulla mobilità elettrica e sullo sviluppo sostenibile e grazie a Mercedes fa un nuovo, significativo passo in avanti per l’aumento dei veicoli elettrici in città”, come dichiarato dal Sindaco , a Milano con l’assessore alla Mobilità e Ambiente Pierfrancesco Maran convinto che “la mobilità sostenibile sia l’unica via percorribile per migliorare la qualità della vita nelle grandi città e la diffusione di veicoli ecologici è sicuramente una delle strade da perseguire con tenacia.”

La nuova Classe B Electric Drive è ecologica, bella e divertente da guidare grazie al suo propulsore con batteria agli ioni di litio che garantisce ben 180 CV (132 kW) e 340 Nm di coppia massima già al regime minimo, assicurando così prestazioni sportive ed un’autonomia di circa 200 chilometri a zero emissioni locali. Ed oggi, salire al volante della Classe B Electric Drive non è mai stato così facile, grazie ad una vantaggiosa proposta di Leasing – 35 canoni da 299 euro, con un anticipo di 6.900 euro e la possibilità di restituire la vettura dopo tre anni – e di Noleggio a Lungo Termine in collaborazione con Mercedes-Benz CharterWay – 24 canoni da 399 euro, con un anticipo di 5.500 euro – che include anche Assicurazione RCA, manutenzione ordinaria e straordinaria, gestione amministrativa e sinistri, furto e danni al veicolo. Il bollo naturalmente è gratis.

.

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: avv gianni agnelli cristina chiabotto Dario Nardella davide oldani Direttore del Museo Nazionale dell’Automobile io sono elettrica mercedes benz classe b electric drive museo automobile torino perfrancesco maran Presidente Mercedes Benz Italia Rodolfo Gaffino Rossi Roland Schell

Lascia una risposta

 
Pinterest