Il prossimo passo dell’offensiva elettrica Mercedes

Il prossimo passo dell’offensiva elettrica Mercedes

28 ott, 2016

Mercedes-Benz per costruirà la sua prima auto elettrica del nuovo prodotto del brand EQ nel suo stabilimento di

• La rete di produzione globale di Mercedes-Benz Cars si sta preparando per l’elettromobilità

• Il modello di auto elettrica di produzione si basa sulla show car Eq con l’aspetto di un SUV Coupé sportivo

• Autovetture “made in Brema” copriranno l’intera gamma di tecnologie di azionamento intelligenti

• Prossimo traguardo della nuova strategia aziendale “

Fonte: Daimler AG

 

Stoccarda / Brema, Germania. 27 Ottobre 2016. Mercedes-Benz compie il passo successivo per l’attuazione della sua offensiva elettrica: il primo modello di produzione del nuovo prodotto di marca EQ stà per essere prodotta a Brema entro la fine di questo decennio

“Le automobile ad emissioni zero sono il futuro. Sono lieto di annunciare il nostro primo modello di EQ elettrica per la produzione in serie, possiamo contare con uno dei nostri partner più importanti della rete di produzione globale: i nostri colleghi di Brema.

Lo stabilimento di Brema offre il massimo di flessibilità ed alta velocità così come la qualità Mercedes dall’inizio, anche per i nostri modelli elettrici”, ha detto il Dr. , CEO di Daimler AG e Responsabile di Mercedes-Benz Cars.

L’impianto di Brema di Mercedes-Benz produrrà il primo modello di serie della nuova generazione di auto elettriche: Dieter Zetsche (CEO di Daimler AG e Responsabile di Mercedes Benz Cars, 2° da destra), (membro del Consiglio di Mercedes Divisional -Benz auto, Produzione e Supply Chain Management, a destra), (Site , 2° da sinistra) e (presidente del consiglio di fabbrica stabilimento Mercedes-Benz di Brema, a sinistra) con l'EQ, che è stato presentato al "Mondial de l'automobile 2016" di Parigi.

Il modello di produzione sarà basato sulla EQ, veicolo elettrico sportivo con l’aspetto di un SUV Coupé, che è stato presentato al “Mondial de l’Automobile 2016″ a Parigi nel mese di Settembre. Con un’autonomia di fino a 500 chilometri ed i tipici punti di forza Mercedes quali la sicurezza, il comfort, la funzionalità e la connettività, la show car è precursore di una nuova era.

L’EQ marchio di prodotto è una parte elementare della strategia aziendale per il futuro della mobilità sotto il termine CASE. Le quattro lettere rappresentano i quattro pilastri strategici connessi, autonoma, condivisone e servizi e di azionamento elettrico, che sono collegati in modo intelligente.

Mercedes-Benz Cars mira ad avere più di dieci veicoli completamente elettrici in portafoglio nel 2025.

I nuovi veicoli elettrici possono essere costruiti all’interno della rete di produzione globale esistente con i siti in quattro continenti.

“Nella nostra produzione, lavoriamo intensamente nell’esecuzione della nostra offensive elettrica. In questo contesto, valutiamo il potenziale di produzione di veicoli elettrici in tutti i siti di Mercedes-Benz Cars. Abbiamo già iniziato un’intensiva preparationsin a Brema. In generale, la nostra nuova organizzazione produttiva è diventata altamente flessibile, permettendoci di reagire rapidamente in caso di aumento della domanda dei clienti”, ha segnalato Markus Schäfer, , .

“E ‘un enorme segno di fiducia e di un vero e proprio premio per il nostro sito che il primo veicolo EQ venga costruito a Brema”, dice Peter Theurer, Manager dello stabilimento Mercedes-Benz di Brema. “Come impianto leader per la Classe C e GLC, abbiamo più volte dimostrato competenza, la nostra flessibilità e il nostro know-how tecnico. Ora, facciamo un ulteriore passo in avanti fondamentale verso la mobilità del future, ampliando la nostra gamma anche quando si tratta di tecnologie leader”.

Il portafoglio di prodotti della pianta Brema è attualmente composto da dieci modelli diversi.

Accanto a veicoli con motori a combustione convenzionali, sono anche in produzione gli ibridi plug-in della Classe C e GLC. Inoltre, la GLC F-CELL – il primo veicolo al mondo a celle a combustibile con la tecnologia plug-in – sarà prodotto a Brema. Con la conferma del nuova Electro-SUV del marchio EQ, le auto “made in Brema” copriranno l’intera gamma di tecnologie di azionamento intelligenti nel futuro.

“Il nostro team è orgoglioso e felice per la decisione di produrre il primo veicolo EQ a Brema. Le più grandi prospettive future del settore attualmente si trovano nella mobilità elettrica ed è il nostro obiettivo finale che il sito di Brema partecipi a questo. Comprendiamo la decisione della società `come gratitudine e apprezzamento per la grande prestazione dei nostri colleghi nel corso degli ultimi anni”, afferma Michael Peters, .

La batteria per il nuovo veicolo elettrico sarà sviluppata dalla Accumotive, controllata di Daimler, e prodotta a (Sassonia). La produzione è attualmente in fase di espansione nel contesto di una strategia aziendale con un investimento di 500 milioni di euro. Con questo, una delle più grandi e moderne fabbriche di batterie in Europa sarà incorporata di futuro, ACCUmotive produrrà le batterie agli ioni di litio per tutti i veicoli elettrificati di Mercedes-Benz e Smart – tra cui gli ibridi plug-in, nonché I veicoli completamente elettrici .Oltre a questo, il sito produrrà batterie per accumulatori di energia Mercedes-Benz stazionari e sistemi a 48Volt. Daimler prevede un investimento complessivo di oltre un miliardo di euro in una complessiva produzione globale di batterie.

Riguardo lo stabilimento Mercedes-Benz di Brema

L’impianto di Mercedes-Benz di Brema è il più grande datore di lavoro privato nella regione, con più di 12.500 dipendenti. Dieci diversi modelli vengono assemblate qui in questo momento: la berlina, Station Wagon, Coupé e Cabriolet della Classe C, la Coupé e Cabriolet della Classe E, i SUV GLC e GLC Coupé, nonché le due Roadster SLC e SL .

Nel 2015, l’impianto è stato premiato come “Fabbrica dell’anno” nella categoria produzione su larga scala. Come pianta guida della Classe C, Brema dirige la produzione mondiale del modello di serie di più alto volume negli stabilimenti all’estero in Tuscaloosa / Stati Uniti d’America, Pechino / Cina ed East London / Sud Africa.

L’assemblaggio del nuovo GLC è anche diretto da Brema come sito di produzione principale.

Riguardo Mercedes-Benz Cars Operations

Mercedes-Benz Cars Operations è responsabile per la produzione di autovetture in 28 sedi in tutto il mondo come parte di una rete di produzione flessibile ed efficiente che coinvolge complessivamente circa 78.000 dipendenti. Questo include le funzioni centrali di pianificazione della produzione, tessuto tecnologico, logistica e qualità. Mercedes-Benz Cars ha prodotto più di due milioni di Mercedes-Benz e Smart lo scorso anno, segnando il quinto record consecutivo. La rete si basa sulle architetture di prodotto di trazione anteriore (vetture compatte) e trazione posteriore (ad esempio, la Classe S, Classe E e Classe C), così come SUV e le auto sportive. Inoltre, vi è un composto di produzione powertrain (motori, trasmissioni, assali e componenti). Ognuno di questi composti di produzione è raggruppato intorno a una pianta leader che funge da centro di competenza per il lancio di nuovi prodotti, la tecnologia e la garanzia della qualità. Il focus del lavoro giorno per giorno è in continuo miglioramento e perfezionamento dei metodi dello stato dell’arte di produzione, che consentono di produrre futuri veicoli ad alta tecnologia in modo efficiente, flessibile e rispettoso dell’ambiente, secondo i tipici standard di qualità Mercedes-Benz. Tutto questo ruota attorno ai dipendenti e le loro competenze, il cui lavoro è sistematicamente sostenuto da un design ergonomico sul posto di lavoro e l’automazione intelligente. Oltre ai propri impianti di produzione, Mercedes-Benz sfrutta sempre di più le partnership e utilizza capacità a contratto da altri produttori come parte della sua strategia di crescita.

Riguardo CASE

CASE – queste lettere saranno quelle a plasmare il futuro di Mercedes-Benz Cars. Essi rappresentano i pilastri strategici di connettività (Connected), guida autonoma (Autonomy), uso flessibile (Shared&Services)  e sistemi di trazione elettrica (Electric), che saranno sapientemente coniugati dalla società.

Già oggi, Mercedes-Benz Cars svolge un ruolo di primo piano in tutte le quattro aree.

Tutte le attività nel settore della connettività sono focalizzate sul digital brand Mercedes che dà ai clienti l’accesso a una vasta e personalizzata gamma di servizi da parte di applicazioni, sito web o direttamente dalla propria auto. Sulla strada per la guida autonoma, Mercedes-Benz è da anni uno dei principali motori di sviluppo e ha più volte un punto di riferimento. A tal fine, gli ingegneri Mercedes usano la cosiddetta fusione sensoriale. I dati provenienti da diversi sensori, quali fotocamere, ultrasuoni e radar, sono intelligentemente combinati ed analizzati.

Con car2go l’inventore dell’automobile è anche un pioniere quando si tratta della condivisione. Con circa due milioni di utenti, l’azienda è oggi il più grande fornitore al mondo di car-sharing libero. Per quanto riguarda l’elettrificazione della catena cinematica è interessata, Mercedes-Benz sta perseguendo un approccio integrato. Con il marchio EQ, si sta sviluppando un ecosistema che comprende non solo il veicolo reale, ma anche un’offerta completa intorno mobilità elettrica.

Questo si estende da servizi intelligenti per gli accumulatori di energia per i clienti privati ​​e commerciali così come le tecnologie di ricarica, come la ricarica induttiva, al riciclaggio sostenibile. Per permettere a tutti e quattro i pilastri di sviluppare la sua piena efficacia, le attività rilevanti vengono portati insieme in un’entità indipendente.

Foto

L’impianto di Brema di Mercedes-Benz produrrà il primo modello di serie della nuova generazione di auto elettriche: Dieter Zetsche (CEO di Daimler AG e Responsabile di Mercedes Benz Cars, 2° da destra), Markus Schäfer (membro del Consiglio di Mercedes Divisional -Benz auto, Produzione e Supply Chain Management, a destra), Peter Theurer (Site manager dello stabilimento Mercedes-Benz di Brema, 2° da sinistra) e Michael Peters (presidente del consiglio di fabbrica stabilimento Mercedes-Benz di Brema, a sinistra) con l’EQ, che è stato presentato al “Mondial de l’automobile 2016″ di Parigi.

In English

Next step Mercedes in electric offensive

Mercedes-Benz to build first electric car of the new EQ product brand in its Bremen plant

  • Global production network of Mercedes-Benz Cars is preparing for electromobility
  • Battery electric production model is based on show car EQin the look of a sporty SUVCoupé
  • Passenger cars “made in Bremen“ will cover the entire range of intelligent drive technologies
  • Next milestone of the new corporate strategy “CASE”

Source: Daimler AG

Stuttgart/Bremen, Germany. 27th October 2016. Mercedes-Benz takes the next step for the implementation of its electric offensive: The first production model of the new EQ product brand isto be produced in Bremen by the end of this decade.

“Emission-free automobiles are the future. I am pleased that for the series production of our first electric EQ model, we can count on one of our most important partners in the global production network: our colleagues from Bremen. The Bremen plant delivers a maximum of flexibility and high speed as well as Mercedes qualityfrom the beginning, also for our electric models,” saysDr. Dieter Zetsche, CEO of Daimler AG and Head of Mercedes-Benz Cars.

The production model will be based on the EQ show car– an electric vehiclein the look of a sporty SUV Coupé, that was presented at the „Mondial de l’Automobile 2016“in Paris in September. With a range of up to 500 kilometers and the typical Mercedes strengths such as safety, comfort, functionality and connectivity, the show car is forerunner of a new era. The product brand EQ is an elementary part of the corporate strategy for future mobilitybundled under the term CASE. The four letters stand for the four strategic pillars Connected, Autonomous, Shared & Services and Electric Drive, which are connected intelligently.

Mercedes-Benz Cars aims to have over ten all-electric vehicles in its portfolio by 2025. The new electric vehicles can be built within the existing global production network with sites on four continents. “In our production, we work intenselyon the execution of our electric offensive.In this context, we assess the potential production of electric vehicles at all sites of Mercedes-Benz Cars.We have already started intensive preparationsin Bremen. In general, our new production organization has become highly flexible,allowing us to quicklyreact in case of  increasing customer demand,“statesMarkus Schäfer, Member of the Divisional Board of Mercedes-Benz Cars, Production and Supply Chain Management.

“It is an enormous sign of trust and a genuine reward for our site that the first EQ vehicle will be built in Bremen,” says Peter Theurer, Site Managerof the Mercedes-Benz Bremen plant. “As lead plant for the C-Classand the GLC, we have repeatedly proved ourramp-up competence, our flexibility and our technical know-how. Now, we take a further crucial step towards future mobility and expand our variety also when it comes to drive technologies.“

The product portfolio of the Bremen plant currently consists of ten different models. Next to vehicles with conventional combustion engines, plug-in hybrids of the C-Class and the GLC are also rolling off the production line. In addition, the GLC F-CELL – the worldwide first fuel-cell vehicle with plug-in technology – will be produced in Bremen. With the confirmation for the new Electro-SUV of the EQ brand, cars “made in Bremen“will cover the entire range of intelligent drive technologies in the future.

“Our team is proud and happy about the decision to produce the first EQ vehicle in Bremen. The greatest future prospects in the industry currently lie in electromobility and it is our ultimate goal that the Bremen site participates in this. We understand the company`s decision as gratitude and appreciation for the great performance of our colleagues over the past years“, states Michael Peters, Chairman of the Works Council Mercedes-Benz Bremen plant.

The battery for the new electric vehicle will be developedby the Daimler subsidiary ACCUMOTIVE and producedin Kamenz (Saxony). The production is currently being expanded in the context of the corporate strategy CASE with an investment of 500 million euros. With this, one of the largest and most modern battery factories in Europe will be built.In future, ACCUMOTIVE will produce lithium-ion batteries for all electrified vehicles of Mercedes-Benz and smart – including plug-in hybrids as well as fully electric vehicles.On top of that, the site will produce batteries for stationary Mercedes-Benz energy storage units as well as 48-volt-systems. Daimler plans an overall investment of more than one billion euros in a global battery production compound.

About the Mercedes-Benz plant in Bremen

The Mercedes-Benz plant in Bremen is the biggest private employer in the region with more than 12,500 employees. Ten different models are being assembled here at the moment: the Saloon, Estate, Coupé and Cabriolet of the C-Class, the Coupé and Cabriolet of the E-Class, the SUVs GLC and GLC Coupé as well as the two Roadsters SLC and SL. In 2015, the plant was rewarded as “Factory of the Year” in the category large-scale production. As lead plant of the C-Class, Bremen directs the worldwide production of the highest-volume model series in the plants abroad in Tuscaloosa/USA, Beijing/China and East London/South Africa. The assembly of the new GLC is also directed by Bremen as the main production site.

About Mercedes-Benz Cars Operations

Mercedes-Benz Cars Operations is responsible for passenger car production at 28 locations around the world as part of a flexible and efficient production network involving round about 78,000 employees. This includes the central functions of production planning, technology fabric, logistics, and quality. Mercedes-Benz Cars produced more than two million Mercedes-Benz and smart passenger cars last year, marking the fifth record in a row. The network is based on the product architectures of front-wheel drive (compact cars) and rear-wheel drive (for example the S-Class, E-Class, and C-Class) as well as the SUV and sports car architectures. In addition, there is a powertrain production compound (engines, transmissions, axles and components). Each of these production compounds is grouped around a lead plant that serves as a center of competence for the ramp-up of new products, technology and quality assurance. The focus of day-to-day work is on the continuous improvement and refinement of state-of-the-art production methods, which allow future high-tech vehicles to be produced in a way that is efficient, flexible and environmentally friendly, according to the typical Mercedes-Benz quality standards. All of this revolves around the employees and their expertise, whose work is systematically supported by ergonomic workplace design and intelligent automation. In addition to its own production plants, Mercedes-Benz is increasingly leveraging partnerships and utilizing capacities at contract manufacturers as part of its growth strategy.

About CASE

CASE – these letters will shape the future of Mercedes-Benz Cars. They stand for the strategic pillars of connectivity (Connected), autonomous driving (Autonomous), flexible use (Shared&Services) and electric drive systems (Electric), which will be intelligently combined by the company. Already today, Mercedes-Benz Cars plays a leading role in all four areas. All activities in the area of connectivity are focused on the digital brand Mercedes me, which gives customers access to an extensive and personalized range of services by app, website or straight from their car. On the way to autonomous driving, Mercedes‑Benz has for years been a key driver of development and has repeatedly set the benchmark. To this end, the Mercedes engineers use so-called sensor fusion. The data from different sensors, such as cameras, ultrasound and radar, are intelligently combined and analyzed. With car2go the inventor of the automobile is also a pioneer when it comes to sharing. With around two million users, the company is today the world’s biggest provider of free-floating car-sharing. As far as the electrification of the powertrain is concerned, Mercedes‑Benz is pursuing an integrated approach. Under the EQ brand, it is developing an ecosystem including not just the actual vehicle, but also a comprehensive offering around electric mobility. This extends from intelligent services to energy storage units for private and commercial customers as well as charging technologies, such as inductive charging, to sustainable recycling. To enable all four pillars to develop its full effectiveness, the relevant activities are being brought together in an independent entity.

Photo:

Mercedes-Benz plant Bremen to produce the first series model of the new generation of electric cars: Dr. Dieter Zetsche (CEO of Daimler AG and Head of Mercedes Benz Cars, 2nd from right), Markus Schäfer (Member of the Divisional Board of Mercedes-Benz Cars, Production and Supply Chain Management, right), Peter Theurer (Site Manager of the Mercedes-Benz Bremen plant, 2nd from left) and Michael Peters (Chairman of the works council Mercedes-Benz Bremen plant, left ) with the EQ-show car, which was presented at „Mondial de l’Automobile 2016“ in Paris.

.

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: brema case dieter zetsche eq Kamenz Manager dello stabilimento Mercedes-Benz di Brema Markus Schäfer Membro del Consiglio di Mercedes-Benz Cars Michael Peters Peter Theurer Presidente del Consiglio impianto Mercedes-Benz di Brema Produzione e Supply Chain Management Division

Lascia una risposta

 
Pinterest