Certificazione ambientale per la nuova Mercedes SLK

Certificazione ambientale per la nuova Mercedes SLK

10 mag, 2011

Le emissioni di CO2 del 20 per cento inferiore rispetto al modello precedente
Stoccarda, Germania. 10 maggio 2011. I revisori dal Süd hanno riconosciuto l’alto livello di compatibilità ambientale della nuova . La Roadster sportiva ha ricevuto una certificazione ambientale secondo la norma ISO 14062, sulla base di una valutazione del ciclo di vita della SLK.

“Stiamo facendo rapidi progressi in termini di efficienza, di cui non sono mai state viste prima nella storia dell’automobile. E come gli inventori dell’automobile, noi ci assumiamo una responsabilità particolare per il suo futuro”, spiega il professor , Chief Environmental Officer di AG. “Abbiamo voluto analizzare la compatibilità ambientale dei nostri modelli in tutto il loro intero ciclo di vita – dalla produzione, attraverso i loro molti anni di utilizzo, fino al a fine vita che va ben oltre il semplice rispetto dei requisiti di legge..”

La certificazione ambientale, insieme con materiale esplicativo, è stato reso disponibile al pubblico nella serie di documenti “Life Cycle”, a cui si può accedere nel sito www.mercedes-benz.com. Oltre la SLK, i modelli delle classe A, B, C, E ed S, così come la GLK e la SLK hanno già ricevuto la certificazione ambientale del TÜV Süd.

Nel corso del suo intero ciclo di vita – dalla produzione al funzionamento di più di 200.000 chilometri fino al recupero – la nuova Mercedes-Benz SLK provoca emissioni di CO2 del 20 per cento inferiore rispetto al suo predecessore, al momento della sospensione della produzione nel 2010. Il bilancio energetico complessivo è altrettanto positivo: nel corso dell’intero ciclo di vita, la quantità di risparmio energetico primario è pari al 18 per cento rispetto al predecessore, che corrisponde al contenuto di energia di 4100 litri di benzina.

Questo è dovuto essenzialmente ad una riduzione significativa del consumo. Nella SLK 200 modello , ad esempio, il consumo è sceso rispetto al dato precedente da 8,0-8,2 l/100 km (al momento della sospensione di produzione nel 2010) a 6,1-6,5 l/100 km, che rappresenta una riduzione del consumo di carburante fino al 24 per cento.

La SLK soddisfa già la tariffa obbligatoria di riciclaggio del 95 per cento del peso, che entrerà in vigore il 1 ° gennaio 2015 e le future esigenze del riciclaggio dei veicoli sono già state prese in considerazione in fase di sviluppo. La nuova Roadster si avvale di un totale di 68 componenti con un peso complessivo di 35,4 kg, che sono prodotte con plastica riciclata di alta qualità. La massa di componenti riciclati approvato è stata quindi aumentata del 5 per cento rispetto al modello precedente.

Circa 24 componenti della SLK con un peso totale di quasi 8,2 kg sono realizzati con materiali naturali – un aumento del 67 per cento rispetto al modello precedente. In termini di fibre naturali, la nuova SLK fa uso principalmente di cuoio, cotone e lana di serie. Per il filtro di sfiato del serbatoio, la nuova SLK si avvale anche di materie prime dalla natura, noccioli di olive sono impiegati nella produzione del filtro attivo.

 

 

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: blueefficiency daimler Herbert Kohler mercedes slk riciclaggio TÜV

Lascia una risposta

 
Pinterest