Parti esterne Mazda in bioplastica

Parti esterne Mazda in bioplastica

21 dic, 2014

Mazda sviluppa parti esterne delle sue vetture utilizzando la

  • Realizzato da Mazda un materiale bioplastico con finitura a specchio senza verniciatura
  • I prodotti Mazda realizzati con il verranno inizialmente utilizzati sulla nuova Mazda MX-5

Fonte: Mazda Motor Italia

 

Hiroshima / Leverkusen, 10 December 2014. Mazda Motor Corporation ha sviluppato una bioplastica adatta per le parti esterne delle autovetture. La nuova bioplastica aiuterà Mazda nel suo impegno per la riduzione dell’impatto ambientale. Realizzata con materiali di origine vegetale, questa bioplastica riduce il consumo di carburante e con esso le emissioni di CO2. E poiché la bioplastica può essere colorata e non richiede verniciatura, riduce anche le emissioni di composti organici volatili. La tintura del materiale gli conferisce caratteristiche di una profonda tonalità e una finitura a specchio di altissima qualità, tutte caratteristiche non realizzabili attraverso la verniciatura tradizionale di questo tipo di materiale plastico.

Diagramma per scopi unicamente illustrativi

 

Mazda sta attivamente sviluppando tecnologie a biomassa da un certo numero di anni. Sotto il nome di Mazda Biotechmaterial, l’azienda – prima nel settore automobilistico — ha messo a punto la prima bioplastica di origine naturale ad alta resistenza per gli interni delle vetture, resistente al calore, nonché il primo bio-tessuto al mondo per i rivestimenti dei sedili interamente realizzato in fibra di origine vegetale. Per poter essere utilizzate anche per le parti esterne, considerando i fattori ambientali a cui sono esposte, le bioplastiche devono essere eccezionalmente resistenti ai cambiamenti climatici, ai graffi e agli urti.

Mazda è oggi in grado di realizzare un materiale che sia adatto sia per le parti interne che per quelle esterne. Questo risultato è stato raggiunto ottimizzando la composizione di un nuovo materiale di base bioplastica altamente plasmabile e durevole con additivi e coloranti (brevetto in corso di rilascio), e lavorando sul miglioramento delle specifiche di stampaggio. Tutto questo consentirà alla Compagnia di produrre parti che siano resistenti e durevoli esattamente come le attuali parti verniciate in ABS, garantendo allo stesso tempo rifiniture di migliore qualità e vantaggi anche nel design.

Questa bioplastica è stata utilizzata inizialmente per le parti interne della nuova Mazda MX-5, che verrà lanciata nel 2015, prima di trovare la sua collocazione anche nella realizzazione di componenti esterni per altri modelli della gamma. Mazda esporrà un prototipo degli elementi realizzati con il Biotechmaterial Mazda, prodotto con l’utilizzo delle bioplastiche, all’ Eco-Products 2014, un salone espositivo dedicato alle tecnologie per il rispetto dell’ambiente che si inaugurerà domain a Tokyo. Il materiale è stato sviluppato in collaborazione con la Mitsubishi Chemical Corporation.

 


Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: bioplastica biotechmaterial mazda mx5

Lascia una risposta

 
Pinterest