Mahindra sarà più presente in Italia

Mahindra sarà più presente in Italia

15 set, 2012

Il gruppo Mahindra amplia la sua presenza in Europa

Il presidente presenta il programma Global Brand Aspiration 2021.

Fonte: Mahindra

Roma, Italia. 13 settembre 2012. Il gruppo Mahindra, che con un fatturato annuo di 15,4 miliardi di Dollari americani è una delle maggiori imprese indiane, ha annunciato una serie di programmi destinati ad aumentare la sua presenza sul mercato europeo ed il lancio nei prossimi dodici mesi di nuovi modelli come il SUV di classe media XUV500, il pick-up Genio ed il monovolume compatto Quanto. Ad essi si aggiungerà un veicolo elettrico che Mahindra prevede di lanciare nel 2013.

Ricordando i 67 anni di attività della azienda, Anand Mahindra, presidente dell’omonimo gruppo industriale, ha sottolineato l’intenzione del gruppo di essere maggiormente presente in Europa, dove è opera già con interessi in settori quali l’automobile, la componentistica, l’aerospaziale e l’informatica. Il gruppo, che ha sede a Mumbai, in India, è infatti un’impresa con interessi diversificati in molti settori merceologici. Nel 2010 ha acquistato la coreana Ssangyong che ha un’importante presenza sul mercato europeo.

«Il gruppo Mahindra è convinto che l’industria automobilistica stia attraversando una fase di recessione e che il futuro della mobilità sarà condizionato dal rapido cambiamento delle esigenze del mercato. Noi ci prepariamo ad affrontare questo cambiamento con una serie di prodotti ecocompatibili ed economicamente convenienti» ha detto Anand Mahindra. «L’Europa è sempre stata un mercato importante per il gruppo Mahindra. Sono convinto che continuerà ad avere un ruolo importante per la crescita del nostro marchio e per la nostra strategia di crescita a livello globale».

Il gruppo Mahindra utilizza le competizioni motoristiche per farsi conoscere a livello globale. Partecipa da qualche tempo ai campionati mondiale ed italiano di motociclismo. A tale scopo nel 2012 ha creato la società Mahindra Racing Srl che opera a Bologna, in Italia, e ha annunciato che nel 2013 parteciperà alle gare della Moto3 con il la svizzera Suter Racing Technology AG.

Mahindra Europe Srl (ME) è una “joint venture”, costituita nel Maggio 2005 tra M&M ed un “partner” italiano, di cui Mahindra & Mahindra controlla l’80%. Da allora Mahindra Europe ha venduto nel Vecchio Continente circa 6.600 veicoli. Oggi è presente in Italia, Spagna, Francia, Grecia, Serbia, Croazia, Ungheria, Bulgaria, Macedonia e Slovacchia.

«L’Europa è per noi un mercato strategicamente importante» ha detto Ruzbeh Irani, responsabile esecutivo International Operations, Automotive & Farm Equipment Sector di Mahindra & Mahindra Ltd. «E’ nostra intenzione rafforzare i nostri canali, allargare la nostra presenza geografica ed ampliare la gamma, proponendo quei prodotti che in questo momento pensiamo possano essere di maggiore interesse per il pubblico europeo».

 

Il gruppo Mahindra nel continente europeo

Mahindra Systech si occupa di progettazione e consegna di componenti, consulenze tecniche, acciaio e materiali compositi per l’industria dei trasporti. In Europa è presente con consociate in Germania, Gran Bretagna ed Italia.

Mahindra Forgings Ltd ha consociate in Germania ed in Gran Bretagna. Mahindra Forgings Europe Ltd ha 6 impianti in Germania ed è fornitore di importanti costruttori europei di veicoli commerciali ed industriali come Volvo, Scania, Daimler e Renault.

Stokes Group Ltd ha invece 2 strutture in Gran Bretagna e fornisce varie industrie automobilistiche.

Metalcastello di Bologna costruisce ingranaggi e componenti di trasmissione per automobili e fuoristrada.

Nel 2010 il gruppo Mahindra ha rilevato Ssangyong Motor Company (SYMC), un importante produttore sudcoreano di fuoristrada e SUV, e ne sostiene la presenza a livello mondiale. Questa marca è ben presente sul mercato europeo dove può contare su una rete di oltre 500 concessionari, un magazzino ricambi centrale nei Paesi Bassi ed un ufficio regionale in Spagna. Attualmente vede i modelli Korando, Korando Sports (New Actyon Sports), Rexton e si prepara a presentare al prossimo Salone di Parigi il nuovo Rexton W ed una versione a benzina di Korando C.

Mahindra Satyam è una società di consulenza aziendale che si occupa anche dei servizi di informatica del gruppo. Sfruttando conoscenze industriali e funzionali, tecnologie d’avanguardia ed un modello di consegna globale, trasforma i processi operativi e migliora le prestazioni delle società. Mahindra Satyam ha 25 uffici in 12 Paesi europei. La società collabora nei settori della produzione in genere, del BFSI, dell’automobile, dell’aerospaziale, del farmaceutico. Nell’anno fiscale 2011-2012 Mahindra Satyam ha aumentato del 24% il suo fatturato in Europa.

Mahindra Satyam è stata acquistata da Tech Mahindra. un importante integratore mondiale di sistemi ed un’organizzazione di consulenza aziendale che opera principalmente nel settore delle telecomunicazioni. Ha 6 uffici in Europa che sfruttano la conoscenza della domanda unita alla collaudata rete di consegne mASTER(TM) per migliorare l’efficienza dei clienti. Nell’anno fiscale 2011-2012 ha aumentato del 47% il suo fatturato in Europa. British Telecom è uno dei suoi maggiori clienti.

Bristlecone è una società di consulenza aziendale che punta a massimizzare il valore strategico delle catene distributive. Ha uffici in tutto il mondo ed, in Europa, è presente in Germania, Gran Bretagna e Svizzera e lavora con aziende cje operano dei settori dei servizi finanziari, dei prodotti di largo consumo, dell’alta tecnologia, delle scienze, dell’energia, dei servizi professionali e delle telecomunicazioni.

Gruppo Mahindra – 60 anni di tradizione

Le origini del gruppo Mahindra risalgono a 6 decenni fa e precisamente nel 1945 quando i fratelli JC Mahindra e KC Mahindra aprirono una fabbrica di acciaio in società con Ghulam Mohammed. Quando, due anni dopo, l’India divenne uno Stato indipendente, i due fratelli decisero di assemblare jeep Willys su licenza a Mumbai. Si convinsero così che nuovi mezzi di trasporto avrebbero potuto rappresentare un fattore chiave per lo sviluppo del loro Paese.

Nel 1947 Mahindra introdusse dunque il fuoristrada in India. Ad oltre 65 anni di distanza, Mahindra è il maggior produrre indiano del settore e, dopo aver lanciato modelli innovativi come Goa/Scorpio e Bolero, ha una gamma che si è ampliata comprendendo autovetture, pick-up e veicoli commerciali solidi, affidabili, ecocompatibili ed efficienti. Oggi si possono incontrare veicoli Mahindra in molte parti del mondo, su strade asfaltate e no, in Australia, Europa, America Latina, Malesia e Sud Africa. Ben lungi però dal riposare sugli allori, Mahindra cerca ogni giorno nuovi terreni.

In questi decenni il gruppo Mahindra ha esplorato nuovi settori merceologici come quelli delle attrezzature agricole, del post-vendita, delle componenti automobilistiche, dell’aerospaziale, dei servizi di consulenza, dell’informatica, della difesa, dell’energia, dei servizi finanziari, della logistica, del turismo, dell’edilizia e delle moto. Oggi è un importante produttore di veicoli fuoristrada e di trattori agricoli. Dà lavoro a 144.000 persone in oltre 100 Paesi del mondo in America, Europa, Medio Oriente, Africa, Asia ed Australia.

«Il nostro gruppo lavora per aumentare la notorietà del marchio nei Paesi dove è presente» ha detto Anand Mahindra. «Ciò vuol dire avere standard di livello mondiale in tutto quello che facciamo, essere un nuovo punto di riferimento e conquistare i mercati mondiali».

Nel corso del 2011 il gruppo Mahindra ha presentato un nuovo concetto di posizionamento del suo marchio che si riassume nella parola “Rise”. Questo rappresenta un nuovo capitolo nella storia dell’azienda e punta a trasmettere un nuovo volto delle differenti aziende che fanno parte del gruppo ed a sottolineare la loro crescente attenzione per i mercati globali. Il concetto Rise poggia su tre pilastri principali: Pensiero trasversale, Nessun tipo di limitazione e Tendenza a cambiamenti positivi.

Da sempre apprezzato per la sua ingegnosità, il gruppo Mahindra non mai abbandonato questa caratteristica. Cambiando la vita di milioni di agricoltori con iniziative mirate, creando innovati spazi urbani verdi oppure investendo in nuove tecnologie per l’automobile ed utilizzando stabilimenti a basso impatto ambientale, tutte le aziende del gruppo Mahindra hanno perseguito un solo scopo: consentire alla gente di crescere (Rise).

Impegno nel sociale

La responsabilità sociale di impresa è parte integrante dell’attività del gruppo Mahindra e principale motivazione del suo desiderio di guidare un positivo cambiamento. Il gruppo dedica grande attenzione all’educazione, alla salute pubblica ed all’ambiente. Con una differenza importante: la consapevolezza sociale di essere responsabile del cambiamento della comunità. Lo scopo principale di Mahindra è aiutare la crescita (Rise) delle parti interessate, cosa che significa essenzialmente sforzarsi per creare e condividere un valore economico in modo da creare contemporaneamente valore per la società indirizzandone le esigenze e le sfide.

Il gruppo ha affrontato questo percorso per collegare il successo delle sue aziende al progresso sociale. Questa non è la responsabilità sociale d’impresa che viene solitamente associata alle attività collaterali di una società. E’ far crescere le successive maggiori trasformazioni dell’attività mettendole al centro della propria visione ed utilizzandole per sviluppare innovatiti e profittevole modelli di affari.

Gruppo Mahindra

Il gruppo Mahindra, che punta alla crescita delle persone (rise), opera in settori chiave della crescita economica come ad esempio i trattori agricoli, i fuoristrada, l’informatica ed il turismo. E’ anche presente nell’industria dell’automobile, nell’agricoltura, nell’aerospaziale, nella componentistica, nei servizi di consulenza, nella difesa, nell’energia, nei servizi finanziari, nelle attrezzature industriali, nella logistica, nell’edilizia, nell’acciaio e nelle due ruote.

Mahindra è una multinazionale da 15,4 miliardi di Dollari americani con sede a Mumbai, in India, che impiega a 144,000 persone in oltre 100 Paesi del mondo. Nel 2011 Mahindra è stata inserita nel Forbes Global 2000, un elenco delle maggiori e più importanti società del mondo. Dun & Bradstreet ha posto Mahindra al primo posto fra le industrie automobilistiche indiane nella classifica delle Top 500 aziende del Paese. Nel 2010 Mahindra è stata inserita infine nel Credit Suisse Great Brands of Tomorrow. Nel 2011 rilevato la maggioranza del pacchetto azionario della sudcoreana Ssangyong Motor Company.

 

 

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: Anand Mahindra

Lascia una risposta

 
Pinterest