Lucid cerca un salvatore dopo che Ford declina di comprare l’azienda

Lucid cerca un salvatore dopo che Ford declina di comprare l’azienda

20 lug, 2017

di Sean Szymkowski

Fonte: Follow GreenCarReports

 

19 Luglio 2017. L’immagine della vettura elettrica come il futuro dei veicoli da passeggeri ha portato ad una ricchezza di imprese start-up che sperano sfondare sul più recente tipo di propulsione automobilistica.

L’avvio di un’impresa – un’azienda automobilistica a quel punto – non è comunque un compito facile. Ora Lucid Motors (già Atieva) potrebbe essere sul punto di scoprirlo.

Un nuovo rapporto suggerisce che Lucid si è recentemente avvicinata a Ford Motor Company per discutere una vendita totale della compagnia di auto elettrica all’enorme produttore di Detroit.

Secondo Bloomberg, Ford e Lucid hanno discusso la possibilità dell’acquisto, ma alla fine Ford ha passato la mano.

Ford è attualmente in mezzo a una revisione di 100 giorni sui piani e sulle priorità del fabbricante d’automobili dopo che l’ex CEO è stato estromesso dalla sua posizione all’inizio di quest’anno.

Il produttore ha incaricato come nuovo CEO; che ha precedentemente eseguito le operazioni di auto a guida autonoma di Ford per un breve periodo.

Per la relazione, Ford ha approvato un accordo per il momento, anche se potrebbe essere aperta ad un’acquisizione in futuro dopo la revisione interna di 100 giorni.

Nel frattempo, Lucid continuerà il suo quarto ciclo di raccolta di fondi per finanziare il suo impianto di produzione di auto elettrica in Arizona.

L’azienda dice che l’impianto basato in Arizona costerà 700 milioni di dollari quando sarà completamente costruito e rimarrà fiscalmente disciplinato fino a quando il capitale dell’impianto sarà garantito.

“Sarebbe irresponsabile cominciare a spostare la terra, o iniziare qualsiasi cosa, finché non avremo una risorsa finanziaria per eseguire i lavori in modo professionale e con assoluta integrità”, ha detto il , .

Per la prospettiva, Lucid ha raccolto leggermente più di 100 milioni di dollari durante i suoi primi tre turni di finanziamento.

La società spera di mettere in produzione il suo primo veicolo elettrico, la Lucid Air, nel 2019. L’avrebbe commercializzato a partire da un prezzo di 60.000 dollari.

Una Lucid Air versione base fornirà la capacità di 240 miglia di autonomia (386 km) e una potenza di 400 cavalli.

Tuttavia, si dice che una versione più potente e costosa di Lucid Air abbia una potenza di 1.000 cavalli e una autonomia di 400 miglia (643 km).

Anche se Lucid non affronta le terribili circostanze del rilancio di Faraday Future, il fatto che abbia cominciato a fare acquisti in azienda sottolinea un principio chiave del settore: la costruzione di automobili è davvero costoso.

Se Lucid raggiungerà le sue aspirazioni produttive, e se ciò avverrà attraverso la raccolta di nuovi fondi o dalla società che vende, resta da determinare.

.

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: capo tecnico Lucid Jim Hackett Mark Fields Peter Rawlinson

Lascia una risposta

 
Pinterest