Completata la Silk Trail con Range Rover Hybrid

Completata la Silk Trail con Range Rover Hybrid

16 ott, 2013

La prima spedizione da Solihul a dei tre Range Rover ibride si è conclusa come prevista, percorrendo la via della seta
• Tre prototipi Range Rover Diesel ibridi hanno completato le 10472 mila miglia lungo la Via della Seta, da , sede della Land Rover, a Mumbai, a casa della Tata, proprietaria di Jaguar Land Rover
• Il viaggio è stato coperto in 53 giorni attraverso 13 Paesi e due continenti sottoponendo ad una prova estrema i prototipi Range Rover ibridi nella loro prova finale
• Testato con limiti di temperatura da -10 gradi a 43 gradi Celsius ad altitudini di 5500 metri e su ogni tipo di terreno
• Primi veicoli immatricolati all’estero a percorrere in Cina l’autostrada Xinjiang -Tibet
• Prima ibrida di produzione Land Rover prevista per la vendita nel primo trimestre 2014 (solo in mercati selezionati)

Mumbai , India. 14 ottobre 2013. Tre Range Rover diesel prototipi ibridi hanno completato l’ ultima tappa del test d’ingegneria attraversando 13 Paesi in oltre 53 giorni da Solihull, Regno Unito, a Mumbai, in India. E’ la prima spedizione ibrida al mondo lungo la via della seta e una delle più audaci avventure di guida mai eseguite dalla Land Rover.

Le condizioni ostili sulla rotta hanno incluso strade asfaltate crivellate di vaste e profonde buche, percorsi nel deserto polveroso a 43° C di calore, piste di numerosi chilometri di fango e ghiaia e sentieri di bestiame. Inoltre, attraversamenti fluviali, alcune zone dove si passa aggrappato ai bordi delle montagne in parte bloccate da frane, l’aria estremamente rarefatta ad alta quota e il traffico denso e irregolare delle strade cinesi e indiane si sono aggiunte alla faticosa prova di uomini e macchine.

La spedizione Silk Trail 2013 era il test di convalida finale per la Range Rover ibrida prima del via libera per la produzione. Dalla sede di Solihull, nel Regno Unito, i prototipi hanno percorso le strade attraverso Francia, Belgio, Germania, Polonia, Ucraina, Russia, Kazakistan, Uzbekistan, Kirghizistan, Cina (compreso il Tibet), Nepal e India. Per gran parte di questa distanza la spedizione ha seguito le leggendarie Via della Seta, l’antica rotta commerciale che collegava l’Asia con l’Europa più di 2.500 anni fa. Le soste notturne sono state effettuate in alberghi, ostelli e tende; in molti casi gli stessi posti di sosta visitati tanti anni fa dai missionari mercanti e mercenari che percorrevano la Silk Road.

Dove la Via della Seta si separa in nord e sud, vicino alla città di Kashgar in Cina nord-occidentale, la spedizione ha aperto un percorso montagnoso mai completato in precedenza da un veicolo al di fuori del Paese e mai visto in precedenza nella sua interezza da qualsiasi occidentale – la Xinjiang – Tibet Highway, che ha portato le nuove Range Rover ibride attraverso i suoi passi, ad altezze di oltre 5.300 metri sul livello del mare.

Sette giorni consecutivi sono stati spesi a quote comprese tra 11.000 e 17.648 piedi (3.350 e 5.379 metri). A tali altezze, il contenuto di ossigeno nell’aria viene ridotto dal 10 al 21 per cento rispetto a quello presente a livello del mare, rendendo il movimento più difficile per gli esseri umani e per i motori a combustione interna. Il convoglio delle Range Rover ha continuato a fare buoni progressi, beneficiando della coppia istantanea del motore elettrico a 0 giri e nonostante sia stato caricato di cose pesanti compresi i bagagli, attrezzi da campeggio, cibo, attrezzature mediche, le aerodinamicamente ostili roof-rack che trasportano le ruote di ricambio, pneumatici e le taniche di carburante.

Superare tracciati così appiccicosi di fango al punto di essere impraticabili per altri tipi di veicoli, la combinazione del motore ibrido della Range Rover – con un motore elettrico da 35 kW abbinato al TDV6 3.0 litri turbodiesel – ha permesso di avere un consumo di carburante eccellente per un veicolo così grande e potente. Durante tutto il viaggio delle Range Rover Ibride in genere la percorrenza è stata di 36-37 mpg.

Gli ingegneri di sviluppo di Land Rover hanno strettamente monitorato i data con particolari dispositivi installati su ogni macchina, con l’invio a più di 300 gigabyte le registrazioni tecniche dettagliate al loro team di ingegneri di Gaydon in Gran Bretagna.

Lo scopo della spedizione non era quello di testare l’affidabilità dei componenti meccanici, che è già dimostrata, ma per mettere a punto la calibrazione del motore e del software di trasmissione per garantire prestazioni perfette senza soluzione di continuità in tutti i terreni, altitudini e temperature estreme.

I contrattempi tecnici avuti riflettono la difficoltà delle superfici stradali: 15 forature tra le tre Range Rover Ibride della spedizione ed i quattro veicoli di supporto, quattro ruote danneggiate da buche profonde e quattro parabrezze incrinati da pietre nella marcia su superfici sconnesse.

, and Electrification Director che ha preso parte alla tappa finale da Jaipur a Mumbai ha commentato: “la prima spedizione diesel ibrida al mondo, lungo la Via della Seta, è pioniere di un percorso ambizioso in tutta Europa e in Asia che sarebbe stato impraticabile per la maggior parte degli altri tipi di veicoli – ma nonostante le condizioni ostili, i prototipi Range Rover ibridi hanno completato tutto il loro percorso.

“Nello sviluppo della , il nostro obiettivo era quello di ottenere il risparmio di carburante proprio di un motore ibrido ed i vantaggi delle emissioni ridotte di CO2, senza compromettere la capacità delle Range Rover di andare dovunque, il suo spazio in cabina o la sua raffinatezza. Il successo di questa straordinaria spedizione dimostra chiaramente che ci siamo riusciti”.

 

 

 

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: Jaguar Land Rover Hybrids motori ibridi mumbai Peter Richings Range Rover Hybrid solihull

Lascia una risposta

 
Pinterest