Infiniti M35h, nuova era per le ibride

Infiniti M35h, nuova era per le ibride

24 set, 2010

Più pulita, più ecologica, più veloce: la nuova inaugura una nuova era per i motori ibridi

Infiniti svelerà ulteriori dettagli sul suo primo modello ibrido al Salone dell’auto di Parigi
• Raggiunge gli 80 km/h solo con l’alimentazione elettrica
• Il V6 da 3,5 litri e 225 kW (306 CV) e il motore elettrico da 50 kW (68 CV) rendono la M35h il modello con l’accelerazione più rapida di tutta la gamma europea di Infiniti
• Aggiungendosi ai motori V6 a benzina e diesel, la propulsione ibrida andrà a completare la gamma della lussuosa berlina M, con un’offerta senza eguali nel settore delle auto executive
• Le prime consegne europee nella primavera del 2011

Rolle, Svizzera. 24 settembre 2010. Protagonista dello stand Infiniti al Salone dell’auto di Parigi 2010 sarà la M35h, una berlina sportiva ad alte prestazioni con un motore V6 ibrido che rende la guida a zero emissioni piacevole come non mai. Infiniti M35h, pronta per entrare in produzione, si impone all’attenzione per ottimi motivi, non ultimo il fatto che, con le prime consegne europee previste per la primavera prossima, Infiniti offrirà a chi cerca una berlina di lusso una scelta di motorizzazioni completa, comprendente un V6 a benzina, un V6 diesel e un V6 ibrido benzina/elettrico.

Infiniti, la più recente casa di auto di lusso giapponese, coglierà l’occasione del salone biennale di Parigi per esibire il suo primo modello ibrido e rendere pubbliche le tanto attese specifiche tecniche e le prestazioni.
Dati dai quali si capirà perché Infiniti ha soprannominato la M35h “l’ibrido pensato per il pilota”: elevata potenza, tecnologia Direct Response Hybrid, deciso carattere da sportiva a trazione posteriore, coinvolgente da guardare e da guidare.

Accelerazione: da 0 a 100 km/h in meno di 5,9 secondi*
Emissioni di CO2: meno di 170 g/km*
Velocità massima (limitata): 250 km/h*
Consumi nel ciclo misto: 7,3 l/100 km*
*Tutti i dati sono soggetti ad omologazione finale

Valori eccezionali per la grande berlina (4945 mm di lunghezza) a quattro porte e cinque posti, con una linea eccezionalmente aerodinamica a completamento delle classiche proporzioni sportive: cofano lungo e coda corta e una linea fluente e atletica disegnata con la tipica passione di Infiniti. Gli interni spaziosi e morbidamente avvolgenti sono frutto di materiali naturali, tecniche artigiane giapponesi e alta tecnologia. La M35h sarà disponibile, oltre che nelle versioni base e di lusso GT, nell’allestimento GT Premium che è dotato di serie di tutti gli equipaggiamenti e di diverse tecnologie d’avanguardia.

Di importanza centrale nelle “prestazioni ispirate” ed ecologiche della M35h è un’innovativa eppure elegantemente semplice trasmissione a benzina/elettrica che, rispetto ad altri ibridi, assicura l’impiego più frequente, prolungato e a più alte velocità del motore elettrico a zero emissioni.

Su un’autostrada in piano, l’M35h può viaggiare a 80 km/h costanti con la sola propulsione elettrica. La modalità solo elettrica può essere utilizzata fino a ben 140 km/h di velocità con una modulazione progressiva dell’acceleratore. In condizioni di traffico lento la M35h può muoversi silenziosamente con la sola propulsione elettrica per 2 km. I test hanno dimostrato che, in un percorso misto, è in grado di funzionare in sola modalità elettrica per il 50% del tempo di utilizzo.

Essendo un’Infiniti, l’accelerazione non viene mai a mancare quando è necessaria. Il V6 a benzina da 3,5 litri eroga 225 kW (306 CV) di potenza, sostenuto da 350 Nm di coppia a 5000 giri/min.. Il motore elettrico ha una potenza nominale di 50 kW (68 CV) e, con una coppia elevata già a zero giri che raggiunge un picco di 270 Nm ad appena 1000 giri/min., assicura prestazioni dinamiche sin dalla partenza.

La M35h distribuisce la sua potenza con modalità perfettamente conformi alla filosofia di guida sportiva di Infiniti, incentrata sulla massima soddisfazione del guidatore. Sia il V6 a benzina che il motore elettrico erogano la loro potenza alle ruote posteriori mediante il cambio automatico a 7 velocità. La particolarità di questa trasmissione è l’impiego di una frizione controllata elettronicamente al posto del convertitore di coppia, una soluzione che migliora la prontezza di risposta e, rispetto alla M37, riduce i consumi fino al 10%.

Un nuovo sistema di servosterzo idraulico/elettrico produce un ulteriore risparmio del 2%. Il singolo motore elettrico e la batteria agli ioni di litio incrementano ancora l’efficienza limitando l’incremento del peso a circa 120 kg rispetto alla M37. Le batterie sono situate sotto il piano del bagagliaio, ma la M35h è una berlina ibrida con una pratica capienza: il bagagliaio è infatti in grado di ospitare quattro borse da golf o due valigie medio-grandi.

In vendita in tutta Europa dalla primavera del 2011 (a seconda dei paesi), la M35h va ad aggiungersi alla M37 a benzina e alla M30d diesel formando una gamma unica nel mercato delle auto executive europeo. Prezzi e specifiche saranno annunciati nel nuovo anno.

La M35h in dettaglio

Infiniti Direct Response Hybrid

Il cuore della M35h è un layout a motore anteriore e trazione solo posteriore basato su un innovativo albero di trasmissione e su un sistema a un motore e due frizioni. La tecnologia, presentata in anteprima sulla concept car Essence al Salone dell’auto di Ginevra del 2009, conferisce alla M35h l’efficienza di consumi e le emissioni di CO2 di vetture molto più piccole e molto meno potenti, senza tuttavia rinunciare all’accelerazione lineare e alla vivacità della trazione posteriore di una vera Infiniti con il carisma e la potenza di uno dei grandi motori V6 a benzina. Il nome di questa tecnologia è Infiniti Direct Response Hybrid.

Due nuove tecnologie sono alla base delle estese capacità dell’M35h: una è la batteria agli ioni di litio, rapida nell’alternanza tra carica e scarica e, a parità di dimensioni, due volte più potente delle batterie convenzionali; l’altra è la trasmissione diretta alle ruote posteriori della potenza generata dal motore a benzina o elettrico. Questa trasmissione diretta svolge un ruolo fondamentale nell’efficienza complessiva dell’M35h e nella costanza del piacere di guida in ogni condizione.

Una prima frizione (a secco) è installata tra il motore V6 da 3,5 litri naturalmente aspirato e il motore elettrico e consente il pieno disaccoppiamento del V6 quando l’auto è in modalità di guida elettrica e nelle modalità di rigenerazione dell’alimentazione. Il disaccoppiamento del V6 riduce la resistenza meccanica e aumenta l’efficienza del motore elettrico.

La seconda frizione (umida) è situata dalla parte opposta del motore elettrico. È integrata nel cambio automatico, dove sostituisce il convenzionale convertitore di coppia, trasformando in effetti il cambio a 7 velocità in un cambio automatico/manuale; una modifica che produce una riduzione dei consumi del 10% rispetto a un modello automatico convenzionale con convertitore di coppia.

La trasmissione controllata elettronicamente migliora anche la prontezza di risposta, conferendo una sensazione di guida molto più sportiva. L’accelerazione rimane fluida grazie al cambio di marcia assistito dal motore che assicura non solo la massima rapidità, ma anche la morbidezza del cambio di rapporto.

Il motore elettrico ha una potenza nominale di 50 kW (68 CV) e raggiunge i 270 Nm di coppia ad appena 1000 giri/min.. Funge da unità di propulsione (da solo o, quando è necessaria la massima accelerazione, in combinazione con il V6) e anche da generatore. Oltre a ricaricare la batteria nel modo normale, il motore recupera l’energia che andrebbe altrimenti persa durante la decelerazione e la frenata.

Il motore a benzina da 225 kW (306 CV) è un V6 Infiniti da 3,5 litri. È stato scelto per le caratteristiche della coppia (350 Nm a 5000 giri/min.), che integrano perfettamente quelle del motore elettrico senza necessità di installare il V6 VVEL da 3,7 litri. L’elevata coppia del motore elettrico già a zero giri fornisce prestazioni di partenza potenti e contribuisce alla sensazione di guida sportiva alle basse velocità.

A parte la rapidità di carica/scarica e la capacità da 1,3 kWh, la batteria agli ioni di litio è laminata, il che ne agevola il raffreddamento. La stabilità della temperatura è ulteriormente migliorata dall’impiego di elettrodi positivi in manganese. Il risultato finale è una batteria dall’eccezionale stabilità.

Il cruccio di molti motori ibridi, il peso extra, è tenuto sotto controllo nella M35h dalle batterie leggere e da caratteristiche come il singolo motore elettrico, l’assenza del convertitore di coppia e gli innovativi sistemi di sterzo e frenata; il tutto, in aggiunta al rigoroso regime di riduzione del peso già proprio di tutta la linea M, contribuisce a limitare l’incremento di peso rispetto alla M37 ad appena 120 kg circa (la M35h pesa 1885 kg).

Le tecnologie si alleano per realizzare un ibrido ad alte prestazioni che è alimentato elettricamente per la maggior parte del tempo e a velocità superiori degli ibridi convenzionali. Test effettuati negli Stati Uniti hanno dimostrato che la M35h è in grado di funzionare in sola modalità elettrica, a zero emissioni di scarico, per il 50% del tempo su un percorso misto comprendente autostrade, strade di campagna e congestionate vie urbane.

Innovativi sistemi di sterzo e frenata unici al mondo

La M35h è dotata di tecnologie di sterzata e frenata uniche al mondo, che sono state progettate per migliorare le prestazioni ambientali e il piacere di guida, consolidando punti di forza già definiti della M35h.

Lo sterzo è un sistema elettroidraulico con assistenza “on demand”. Presenta i vantaggi di entrambi i tipi di sterzo – la sensazione naturale e fluida del servosterzo idraulico e l’efficienza dei consumi del sistema elettrico – e il motore interviene solo quando si ruota il volante, migliorando ulteriormente l’efficienza. Il sistema è più compatto e leggero dei servosterzi tradizionali, un vantaggio ottenuto dall’integrazione di più parti.

I freni sono progettati in modo simile, principalmente per andare incontro alle esigenze di chi acquista una berlina sportiva, ma anche per contribuire alle basse emissioni di CO2 della M35h. Gli ingegneri hanno ricercato la soluzione nel sistema ibrido stesso e l’hanno trovata in un metodo che utilizza il motore elettrico per azionare i cilindri dei freni, un’altra innovazione prima al mondo della casa giapponese.

Il sistema è chiamato Electric Driven Intelligent Brake, freno intelligente alimentato elettricamente. Quando il pedale del freno viene azionato, il sistema mantiene la forza di frenata necessaria controllando al tempo stesso la pressione idraulica del freno a frizione per massimizzare la rigenerazione energetica del motore ibrido. Grazie alla sua struttura semplice, in cui il motore aziona direttamente i cilindri dei freni, il sistema Electric Driven Intelligent Brake ha il potenziale per diventare parte essenziale di tutti i futuri veicoli ibridi Direct Response di Infiniti.

La semplicità di queste eleganti soluzioni meccaniche, con la loro enfasi sulla compattezza, sulla leggerezza e su un numero limitato di componenti, è resa possibile da un sofisticato controllo computerizzato.

Design, interni, caratteristiche

La M35h condivide il look seducente, l’invitante abitacolo e le caratteristiche uniche della nuova ammiraglia M, disponibile con il motore V6 a benzina (M37) o diesel (M30d). Quando la M35h andrà a unirsi alla gamma nella prossima primavera, Infiniti sarà l’unica casa automobilistica in Europa a offrire una linea di auto executive dalle opzioni di motorizzazione complete: benzina, diesel e ibrida.

Le proporzioni sono quelle classiche della berlina sportiva con i tratti tipici di Infiniti: la breve sporgenza frontale e il lungo cofano che conduce a una coda da coupé. Le linee fluenti le conferiscono l’aspetto atletico, oltre ad essere un richiamo esplicito al design ispiratore della M, quello della concept car supercoupé Essence, con la sua sublime interpretazione di forme ispirate al vento e alle onde.

Un design che è anche estremamente efficiente dal punto di vista aerodinamico, sia per il basso coefficiente di resistenza (CD 0,27) che per la portanza nulla alle alte velocità, dovuti in parte all’originale disegno “a coda d’anatra” del cofano posteriore.

Come tutti i modelli della nuova linea M, è stata progettata per le strade e per gli automobilisti europei. Solidissima e basata sulla piattaforma FM (Front-Midship) a trazione posteriore, l’M35h offre una guida gratificante ed eccezionale comfort anche grazie all’impiego, unico al mondo, di ammortizzatori a doppio pistone.

Gli spaziosi interni a cinque posti stabiliscono un nuovo traguardo di qualità e lusso persino per i già elevatissimi standard di Infiniti. La M35h è disponibile nelle versioni base e GT, quest’ultima con dettagli come la morbida pelle semi-anilina e gli inserti in frassino americano con finitura argento.

La GT è anche disponibile in versione Premium. Questo allestimento, che si prevede sarà il più apprezzato, è dotato di serie di numerosi equipaggiamenti tra i più innovati e high-tech di Infiniti: l’Intelligent Cruise Control, i sistemi di avviso allontanamento corsia di marcia (LDW, Lane Departure Warning) e di prevenzione allontanamento corsia di marcia (LDP, Lane Departure Prevention) e altre tecnologie del pacchetto di sicurezza dinamica, l’impianto Bose® Premium Surround Sound a 16 altoparlanti, il controllo attivo del rumore, la celebratissima piattaforma di navigazione e di intrattenimento Connectiviti+ di Infiniti, che comprende il navigatore satellitare su hard disk da 30 GB, e l’innovativo impianto di climatizzazione Forest AirTM, studiato per sollecitare la vigilanza e alleviare lo stress del conducente.

Prezzi e specifiche complete della M35h saranno confermati nel nuovo anno.

 

 

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: infiniti m35h

Lascia una risposta

 
Pinterest