Hyundai Ioniq moltiplica per tre l’auto green

Hyundai Ioniq moltiplica per tre l’auto green

21 dic, 2015

Hyundai presenta Ioniq, la prima vettura sviluppata ed equipaggiata con tre diversi sistemi di propulsione elettrica

- Per la prima volta al mondo la propulsione ibrida, plug-in ed elettrica 100% saranno disponibili su un singolo modello dedicato.

- Ioniq rompe gli stereotipi dell’auto ibrida: design accattivante e divertente da guidare, con un risparmio energetico ai vertici della categoria.

- Il debutto è previsto in Corea nel gennaio 2016 – seguita dalla presentazione ufficiale al Salone di Ginevra. Un passo fondamentale per Hyundai, che intende confermarsi leader nel mercato delle vetture eco-sostenibili.

Fonte: Hyundai Motor Company Italy

 

Milano, Italia. 7 Dicembre 2015. Hyundai annuncia il nome del nuovo modello che verrà lanciato nel 2016: Ioniq, riservato ad una singola vettura che sarà disponibile in tre differenti versioni: ibrida benzina/elettrico, ibrida plug-in benzina/elettrico e 100% elettrica. Ioniq sarà la prima macchina di serie al mondo che offrirà agli appassionati questi tre diversi propulsori su un unico modello.

Uno degli obiettivi primari di Hyundai è da sempre quello di delineare una nuova mobilità del futuro: Ioniq appare così la risposta ai cambiamenti in atto in tema di stili e qualità della vita, rovesciando gli attuali preconcetti sulle vetture ibride. Infatti, oltre a risultare la prima auto al mondo ad offrire ai clienti la scelta di tre differenti motorizzazioni “green”, Ioniq combina un’efficienza energetica ai vertici della categoria con una guida divertente e reattiva: tutto sottolineato da un design originale ed accattivante. Rappresenta davvero un mix unico nel mondo delle auto ibride.

“Il marchio Hyundai ha un’importante tradizione nella realizzazione di veicoli innovativi con ridotti consumi. Siamo davvero orgogliosi di fare tre ulteriori passi in avanti con Ioniq, che introdurremo nella nostra gamma a basso impatto ambientale” – spiega Woong-Chul Yang, Capo del Centro R&D Hyundai – “La nostra futura visione della mobilità si basa anche e soprattutto sulla possibilità di scelta da parte del cliente. Vogliamo infatti offrire divers opzioni che incontrino i più moderni stili di vita – senza alcun compromesso in termini di design e piacere di guida. Ioniq rappresenta così il simbolo perfetto della nuova visione Hyundai, che mira a rivoluzionare l’idea della futura mobilità superando ogni tradizionale concezione. E’ il risultato del nostro lavoro per confermarci leader nel mondo della mobilità sostenibile”.

Lo stesso nome scelto, Ioniq, racchiude tanti e differenti significati. Innanzitutto, il riferimento allo ione – un atomo carico elettricamente – ricorda subito come la vettura sia equipaggiata con un motore elettrico.

La seconda parte del naming gioca sull’unicità della proposta – a dimostrazione dell’impegno del brand nell’ampliare la scelta a disposizione della clientela. E la “Q” finale – raffigurata nel logo della vettura come un significativo elemento di svolta – sottolinea il nuovo approccio con cui è nato questo avanzatissimo modello a basse emissioni.

Realizzato su una nuova piattaforma tecnica (dedicata specificatamente ad autovetture che potranno essere equipaggiate con motorizzazioni differenti), il telaio di Ioniq è in grado di risultare maneggevole ed efficiente quale che sia la configurazione scelta.

Nella versione completamente elettrica (EV), Ioniq è alimentata da una batteria agli ioni ultra efficiente e ad alta capacità. La versione ibrida plug-in (PHEV) abbina un basso consumo di carburante con la propulsione ricevuta dalle batterie, aumentando l’autonomia d’esercizio e riducendo le emissioni. Infine, la vettura ibrida (HEV) sfrutta il motore a benzina e la dinamica della vettura per ricaricare le batterie, che restituiscono una maggior efficienza integrando se necessario la potenza del motore.

Hyundai è già uno dei principali produttori al mondo di veicoli ibridi (come la Sonata nelle versioni ibrida e plug-in, da tempo distribuita in USA e Corea) ed è da tempo impeganata ad arricchire la propria gamma con veicoli a basse ed a zero emissioni di CO2 – a conferma dell’attività del brand in tema di sviluppo consapevole. Già a fine 2013 infatti Hyundai era divenuta il primo costruttore al mondo a realizzare in serie un veicolo elettrico alimentato ad idrogeno – la ix35 FCEV (Fuel Cell) “emissioni zero”, una vettura di cui una decina di esemplari sono stati commercializzati anche in Italia.

Dopo un’anteprima prevista a gennaio 2016 in Corea, il debutto di è in programma al Salone di Ginevra del prossimo marzo.

.

 

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: Capo Centro R&D Hyundai hyundai ioniq Woong Chul Yang

Lascia una risposta

 
Pinterest