Hyundai lancierà l’elettrica “anti Prius” come Model Year 2016

Hyundai lancierà l’elettrica “anti Prius” come Model Year 2016

26 ago, 2015

da John Voelcker

Fonte: GreenCarReports

 

24 Agosto 2015. Ambiziosi piani di Hyundai di offrire auto più verdi rispetto a qualsiasi altro produttore ad eccezione di Toyota potrebbero essere leggermente inclinati verso le auto elettriche.

Almeno, questo è stato detto da una fonte vicina alla società che merita di essere creduta.

Secondo il rapporto, Hyundai ha deciso che offrirà una versione tutta elettrica “AE” del suo prossimo veicolo “anti Prius,” che sarà una berlina di coda alta e aerodinamicamente efficiente, entro la fine del prossimo anno.

Hyundai ha rifiutato di commentare questa affermazione. Oggi, vende un solo veicolo ibrido, la Plug-In 2016, con un’autonomia in modo elettrico di 24 miglia (38,6 km).

In un’intervista lo scorso gennaio, avevamo appreso che l’azienda lancerà un design dedicato, non condiviso con nessun altro modello Hyundai esistente, che può ospitare una varietà di diversi propulsori efficienti.

, Senior Vice President e capo del per “veicoli ecologici”, ha detto a Green Car Reports che la piattaforma che Hyundai utilizzerà per l’ibrido dedicato può essere utilizzata anche per entrambi ibridi plug-in e veicoli elettrici, con variazioni solo minori verso l’esterno.

“Per le auto elettriche”, ha detto, “pensiamo che una batteria deve fornire fino a 200 o 300 chilometri (124 a 186 miglia) di autonomia”, anche se ha detto che quelli erano in gran parte “da usare come city car”.

“Stiamo anche preparando le batterie ad alta capacità”, ha aggiunto. «Forse verranno offerti sistemi facoltativi che forniscono più autonomia, ma arriveremo a un prezzo superiore”.

Ciò sembrerebbe indicare un veicolo che potesse competere testa a testa con la Chevrolet Bolt EV 2017, che il CEO di GM Mary Barra ha detto a gennaio che avrà 200 miglia di autonomia (322 km) di serie e dovrebbe essere sul mercato ad un prezzo base di 37.500 dollari senza contare gli incentivi.

Sarebbe anche a competere con la seconda generazione della Nissan Leaf, prevista come Model Year 2017 o 2018, e molto probabilmente con autonomia maggiore persino rispetto alla BMW.

La consociata Hyundai offre attualmente la Kia Soul EV, con un’autonomia secondo il ciclo EPA di 93 miglia (150 km), in California.

Quell’alto elettrica ha avuto più successo del previsto, ha detto Kia, e si sta lavorando per incrementare la produzione ed offrire la Soul EV in altre regioni.

Kia, però, si rifiuta di rilasciare i dati di vendita della Soul EV, quindi non c’è modo di verificare le sue pretese o valutare la performance di vendita della Soul EV rispetto altre auto elettriche.

Hyundai avrebbe dovuto lanciare il “anti Prius”, che condivide alcuni elementi delle sue fondamenta con la prossima berlina utilitaria Elantra, entro la fine dell’anno. Quello messo in vendita come modello 2016.

Ora sembra che la Hyundai prevede di lanciare la versione a elettrica di quella macchina entro un anno da tale data.

La nostra fonte non poteva dire se le due vetture verranno presentate simultaneamente o in momenti diversi.

In occasione dell’imminente lancio della Toyota Prius 2016, tuttavia, non è escluso che Hyundai potrebbe aver deciso di abbinare il proprio ibrido dedicato con un modello alternativo tutto elettrico per offrire un unico punto di vendita.

Questo sarebbe un veicolo contro il quale Toyota non può competere perché non ha intenzione di offrire tutti i veicoli elettrici a batteria negli Stati Uniti.

Toyota offrirà un modello ibrido plug-in della nuova quarta generazione di Prius, con un ritardo di circa un anno dopo il modello ibrido di serie, in grado di offrire un’autonomia elettrica di circa 30 miglia (48 km) – se la nostra informazione è corretta.

La Hyundai “Anti Prius” sarà anche un modello ibrido plug-in, ma la Toyota non ha piani per una Prius solo a batterie, che significa che Hyundai potrebbe rubare una marcia rispetto il costruttore giapponese offrendo tutte e tre le varianti.

Così, mentre Toyota strombazza la sua nuova Prius, che dovrebbe offrire un consumo di 55-mpg nel ciclo combinato secondo l’EPA, Hyundai potrebbe pretendere di vantare diritti completamente diversi.

Se Hyundai potesse lanciare una berlina completamente elettrica “AE” in almeno alcuni concessionari prima della Bolt EV o della seconda generazione di Nissan Leaf, offrirà l’auto elettrica con maggiore autonomia ad eccezione della Tesla.

Questo potrebbe rivelarsi più attraente che tentare di andare testa a testa contro l’industria gigante Toyota, che ha venduto più di 8 milioni di ibridi a livello globale e praticamente definisce l’immagine di veicoli ibridi negli Stati Uniti

Abbiamo fatto un pezzo aggiuntivo di informazioni, però: la berllina elettrica “AE” Hyundai richiederà 8 ore per una ricarica completa della batteria.

La Kia Soul EV ha un caricabatteria di bordo di 6,6 kW e ci aspettiamo che Hyundai utilizzi lo stesso componente, che ci suggerisce che “AE” dispone di una batteria abbastanza grande, forse 40 a 50 kWh.

Prendendo spunto direttamente dall’autonomia della Soul EV di 93 miglia e 27 kWh, la Hyundai “AE” potrebbe essere valutata a 155 miglia con un pacco batterie da 45 kWh. Ma la migliore aerodinamica di una due volumi più bassa e meno quadrata potrebbero aumentare il numero di un 10 per cento o più.

Il prezzo di posizionamento di Hyundai – leggermente inferiore rispetto ai suoi concorrenti del mercato di massa – potrebbe rendere la nuova e ancora senza nome auto elettrica Hyundai come un nuovo prodotto davvero molto interessante come entry al settore.

GreenCarReports ha cercato di chiedere a Hyundai il piano della macchina elettrica “AE”.

“Non commentiamo i piani futuri del prodotto”, ha dichiarato , il direttore esecutivo delle comunicazioni aziendali presso Hyundai Motor America.

Questa è una risposta standard da qualsiasi casa automobilistica a domande sui prodotti futuri, esistenti o meno, che non vuole dire assolutamente nulla di particolare.

“Abbiamo detto da tempo che avremo un veicolo completamente elettrico e che sarà in vendita entro i prossimi anni”, ha continuato Hosford.

“Ma al di là di questo non abbiamo rilasciato commenti su quel veicolo “, ha detto, “e non abbiamo offerto un anno specifico quando tale veicolo sarebbe in vendita”.

L’azienda è consapevole delle “spyshots” dei veicoli prototipi del portellone tipo “Prius”, che sono stati fotografati durante diversi test in svariate località degli Stati Uniti, Hosford detto.

Hyundai ha concluso con un “no comment sui veicoli o le congetture riguardo i futuri prodotti Hyundai”.


Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: Chris Hosford hyundai ae hyundai r&d center hyundai sonata hybrid Ki-Sang Lee

Lascia una risposta

 
Pinterest