GAC: SUV Zotye Electric

GAC: SUV Zotye Electric

3 mag, 2011

cinese cerca di farsi largo negli USA nonostante un incendio

di Nikki Gordon-Bloomfield

Fonte: All Cars Electric

3 Maggio 2011 . Ieri l’azienda di veicoli elettrici con sede a Dallas ha annunciato di aver inviato due dei suoi SUV elettrici per verificarne la conformità con gli standard federali di sicurezza alla società indipendente Roush Industries.

Ma mentre nel sito web della GAC si promette l’arrivo del “Primo SUV elettrico al 100% ” per i consumatori degli Stati Uniti, gli investigatori in Cina indagano ancora riguardo un terrificante incidente che ha avuto luogo i primi di aprile nel quale una macchina elettrica Zotye è scoppiata in fiamme.

L’episodio, riportato da Automotive News Cina, ha avuto luogo l’11 aprile e ha coinvolto un esemplare di una flotta di 30 vetture Zotye elettrica usata come taxi nella città di Hangzhou in Cina orientale.

Nessuno è rimasto ferito nel fuoco, ma i funzionari in Città hanno fermato l’uso di tutta la flotta fino a quando la causa del fuoco sarà stata scoperta.

L’iniziale speculazione dei media indica una batteria di surriscaldamento come la causa del fuoco, ma ancora non è stata individuata ufficialmente e nessun comunicato è stato diramato dalla società.

Anche se il modello incendiato non è l’automobile che verrà venduto negli Stati Uniti, ogni indagine per incendio causa preoccupazione tra gli acquirenti. Come chiunque abbia seguito il processo di costruzione dell’auto indiana Tata Nano vi dirà, l’auto bruciata, in generale, non aiuta le vendite.

Al di là delle preoccupazioni riguardo il fuoco, non possiamo fare a meno di pensare che le specifiche per il mercato statunitense Zoyte SUV non tornano.

Il Zoyte Electric SUV sembra una versione mini della Kia Sportage 1997-2002 ma in realtà è basato sulla Zoyte Nomad, un clone della Daihatsu Terios 1997-2005.

Grazie alle sue dimensioni ridotte, il SUV elettrico Zoyte possiede quattro posti a sedere e si potrebbe inserire in una classe di dimensioni simili alla Mitsubishi ‘i’ del 2012. 

Con un peso a vuoto di 2.640 kg, una capacità della batteria di 52 kWh e un motore deludente di 27 kW in DC, la velocità massima di 70 mph e l’autonomia di fino a 150 miglia sembrano un pò ottimistici, almeno se si guida con grinta.

Il comunicato stampa dal GAC suggerisce anche che l’auto non è ancora pronta per il mercato americano ma, indicando che alle “successive riunioni per discutere i risultati e l’integrazione del sistema di ritenuta supplementare” seguiranno le prove iniziali da parte di Roush Industries.

In altre parole, ci si attende che la macchina diventi più pesante, traducendosi ancora in prestazioni più modeste e forse addirittura  autonomia più ridotta.

Preoccupazioni di sicurezza a parte, il GAC dovrà affrontare un problema più grande: quello di trovare acquirenti disposti a pagare 35.995 $ per il suo SUV a quattro posti.

Data l’autonomia dichiarata e non dimostrata, riteniamo che la Mitsubishi ‘i’ con le dimensioni simili è disponibile con i suoi 30 minuti di ricarica rapida e il supporto dei dealer a livello nazionale, rappresenta una promessa ben diversa al posto di affrontare l’avventura dell’acquisto dell’ancora sconosciuta GAC Zoyte Electric SUV.

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: green automotive company suv zotye

Lascia una risposta

 
Pinterest