Progetto EV di Berlino – Brandeburgo

Progetto EV di Berlino – Brandeburgo

27 giu, 2011

Il progetto Berlino-Brandeburgo di veicoli elettrici nel

Decisione di finanziamento per “

Fonte:

Berlino, Germania. 27 giugno 2011. E’ stato reso noto il lancio del progetto pilota e-Mobility “e-Solcar” nella regione di Cottbus. Lo stato del Brandeburgo ha avuto la concessione del finanziamento per un totale di € 6.000.000.

Quindi sarà il via alla realizzazione dei progetti chiave nel Brandeburgo con un budget totale di € 9.000.000, sotto l’egida della Cottbus senza più ostacoli.

Il progetto è gestito dal Politecnico di Brandeburgo Cottbus (BTU), Europe Generation AG ed il Geerman e-Cars Research & Development GmbH, finanziato dal FESR – Fondo Europeo di Sviluppo Regionale.

Nel progetto di ricerca applicata della durata di tre anni, il funzionamento di veicoli elettrici per lo stoccaggio di energia e il loro uso viene esaminato nei test in condizioni normali di mobilità, con la fornitura di una flotta di 50 veicoli.

L’obiettivo principale dello studio è quello di raggiungere la stabilizzazione delle reti elettriche attraverso l’utilizzo di veicoli elettrici. A causa della massiccia espansione delle energie rinnovabili come l’eolico e il solare aumenterà le richieste sulle reti e la loro sicurezza dell’approvvigionamento energetico. Il progetto di ricerca farà luce su come il componente più costoso di un auto elettrica, ovvero la batteria può anche essere una parte attiva di un sistema elettrico integrato.

Poiché l’uso delle auto come deposito di energia come risparmio energetico gioca un ruolo importante nel progetto di ricerca si svilupperà un’infrastruttura di ricarica intelligente bidirezionale. L’utente trova il veicolo ricaricato a pieno quando ha bisogno. Con un surplus di energia elettrica in questa fase di carico, ad esempio, con vento forte e un elevato irraggiamento solare, i veicoli elettrici possono essere caricati. È in fase di ricarica richiede energia dalla rete di alimentazione, le batterie come feed back di potenza in rete assicurano che il veicolo sia a pieno carico quando l’utente ha bisogno.. Per questa funzione di memoria si riflette anche sul lato dei costi, il progetto di ricerca si occupa anche dello sviluppo di veicoli a misura delle tariffe di energia elettrica.

Nell’ambito del progetto “e-Solcar”, la BTU è impegnata nello sviluppo della tecnologia necessaria per la carica, l’analisi dell’impatto sulle reti elettriche e del supporto accademico.

Partner del progetto è German e-Cars Research & Development GmbH, una filiale della Nordhesssiche Deutsch E-Cars Ltd., entrambi si occuperanno dello sviluppo di prodotti tecnologici dei veicoli e le conversioni, riparazioni e manutenzione.

La media impresa che è stata appositamente creata per questo progetto a Cottbus, si dedica anche alla questione di quali componenti usare per aumentare l’autonomia di veicoli elettrici.

Vattenfall è al centro di questo progetto sulla questione fondamentale della stabilizzazione della rete elettrica. Allo stesso tempo, l’uso di veicoli elettrici per il funzionamento quotidiano dà un contributo alla riduzione delle emissioni e dei costi del carburante.

Nella flotta di prova saranno autovetture, autocarri leggeri e ATV. I veicoli forniti da Vattenfall dovranno essere affidati alla BTU, e strutture pubbliche.

Vattenfall utilizzerà parte delle auto elettriche nei suoi stabilimenti nel Lausitz. Nel settembre di quest’anno i primi dieci auto sono previste. La flotta completa sarà disponibile nel mese di febbraio 2012. Il finanziamento dell’UE è sotto lo slogan “Investiamo nel vostro futuro!”.

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: btu e-Solcar german e-cars lausitz vattenfall

Lascia una risposta

 
Pinterest