GM prova a battere I cinesi della BYD nelle elettriche

GM prova a battere I cinesi della BYD nelle elettriche

25 set, 2016

Può GM battere la leadership cinese di BYD nella macchina elettrica globale? GM pianifica il tentativo

di Stephen Edelstein

Fonte: GreenCarReports

 

20 Settembre 2016. La casa automobilistica che ha venduto più auto elettriche l’anno scorso non è stata un’americana, giapponese e nemmeno una società europea.

E’ stata la BYD, la casa automobilistica cinese sostenuta in modo particolare da .

BYD ha venduto poco più di 60.000 vetture elettriche e ibride plug-in l’anno scorso, con la stragrande maggioranza che sono state acquistate dai clienti nel suo paese di origine.

Hybrid plug-in

Ora sembra che General Motors si sta sparando per raggiungere alcuni di questi clienti cinesi con lo status di BYD come leader globale dei veicoli elettrici insieme a loro.

Il successo delle e Tang ibrida plug-in in Cina ha suscitato l’interesse di GM, ha detto il Vice Direttore ingegneria ed elettrificazione GM China , al giornalista Alysha Webb in un’intervista per il suo ChinaEV Blog.

Nei primi sei mesi del 2016, BYD ha venduto 11.129 berline Qin e 19.134 SUV Tang, rendendo i due modelli le più popolari auto plug-in in Cina.

GM ritiene inoltre che Qin e Tang sono acquistati da “gente vera” ha aggiunto Murray, riferendosi ai singoli consumatori e non dai dipendenti statali.

“Pensiamo che quelle macchine possono essere migliori”, ha detto Murray.

Mentre lui non ha fatto paragoni con eventuali modelli specifici di GM, nel contesto attuale del settore automobilistico cinese, questo commento può essere un cenno all’idea che i fabbricanti stranieri di automobili possono ancora costruire automobili intrinsecamente migliori delle imprese cinesi, ha osservato Webb.

Le auto cinesi hanno una reputazione un po’ meritata per essere mal progettate, ma hanno migliorato in modo significativo negli ultimi anni, secondo Webb.

Anche se i prodotti di BYD sono di forte concorrenza per GM, i consumatori cinesi tendono ancora di dare molta più fiducia alle automobili straniere di più di quelli locali.

Così il nome di GM da solo potrebbe portare un peso considerevole nelle decisioni degli amanti dello shopping.

Assemblaggio pacco batterie per l’auto elettrica Chevrolet Spark EV a GM , nel Michigan

La domanda è attualmente guidata da sussidi governativi, ha detto Murray, ma anche se finiscono quei sussidi, GM si aspetta di vendere ancora una notevole quantità di vetture elettrificate in Cina per soddisfare le severe norme di risparmio di carburante del paese.

GM prevede di produrre l’, e la berlina a livello locale; mentre la Cadillac sarà esportata anche negli Stati Uniti

Tuttavia, la casa automobilistica di Detroit non ha intenzione apparente di produrre alcun modello elettrico puro in Cina.

In ogni caso aprirà una fabbrica di batterie a Shanghai per la produzione di pacchi batterie per i modelli ibridi plug-in.

L’impianto utilizzerà celle batterie importate e lavorati con lo stesso processo di produzione del principale impianto GM di batteria degli Stati Uniti, quello di Brownstown, nel Michigan.

.

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: Brownstown Buick LaCrosse ibrida byd qin byd tang Cadillac CT6 Plug-In Hybrid Hybrid Chevrolet Malibu Martin Murray Warren Buffett Berkshire Hathaway

Lascia una risposta

 
Pinterest