Safe smart green quality by Ford

Safe smart green quality by Ford

16 dic, 2016

Rilassatevi e godetevi il viaggio!

La ricerca condotta da Ford conferma che i veicoli a ci renderanno più felici e più liberi

- Da un sondaggio commissionato da Ford, condotto su un campione di 5.000 europei, emerge che l’80% ne approfitterebbe per rilassarsi e godersi il panorama, il 72% per parlare al telefono, il 64% per mangiare un boccone.

E poi per leggere un libro, guardare un film, navigare su internet, schiacciare un pisolino

- Il 16% delle madri si fiderebbe di lasciar viaggiare i bambini da soli per andare a scuola

- La ricerca ha rivelato che i veicoli autonomi sono preferiti alle vetture tradizionali quando si tratta di uscire nel proprio tempo libero ma anche per i trasferimenti pendolari, e che quasi la metà degli intervistati, ritiene che una self-driving car sarebbe più sicura

- Ford nel 2017 inizierà i test delle tecnologie per la guida autonoma sulle strade europee e contestualmente intensificherà quelli già attivi negli USA

Fonte: Ford Italia

 

Colonia, Germania, 13 dicembre 2016 – Le auto a guida autonoma potrebbero essere ancora distanti dalla produzione su larga scala e dalla relativa commercializzazione, ma molte persone riescono già a prevedere i cambiamenti che la diffusione di questi veicoli apporterebbe alla vita quotidiana.

Da un sondaggio commissionato da Ford, condotto su un campione di 5.000 europei, emerge che l’80% ne approfitterebbe per rilassarsi e godersi il panorama, il 72% per parlare al telefono, il 64% per mangiare un boccone. E poi per leggere un libro, guardare un film, navigare su internet, schiacciare un pisolino*. Il 16% delle madri si fiderebbe di lasciar viaggiare i bambini da soli per andare a scuola.

“Le persone stanno davvero iniziando a pensare a come cambierà la loro vita quotidiana una volta introdotti i veicoli a guida autonoma”, ha commentato , Manager Automated Driving, Ford Europa. “Spesso sottraiamo tempo a noi stessi e ai nostri cari a fronte di altre esigenze. Le auto a guida autonoma rivoluzioneranno il nostro modo di vivere, oltre al nostro modo di viaggiare”.

Dai dati emerge che, in media, gli automobilisti europei passano fino a 10 giorni all’anno alla guida**, mentre da una precedente ricerca condotta dall’Ovale Blu era già stato messo in luce come le persone residenti nelle metropoli trovino i propri spostamenti per raggiungere la sede di lavoro più stressanti dell’attività lavorativa stessa***.

L’ultima ricerca ha rivelato che i veicoli autonomi sono preferiti alle vetture tradizionali quando si tratta di uscire nel proprio tempo libero ma anche per i trasferimenti pendolari, e che quasi la metà degli intervistati, ritiene che una self-driving car sarebbe più sicura.

Ford all’evento ‘Go Further’ di Colonia, Germania, ha annunciato che nel 2017 inizierà i test delle tecnologie per la guida autonoma sulle strade europee e che contestualmente intensificherà quelli già attivi negli Stati Uniti.

“Abbiamo già annunciato un piano di sviluppo che prevede l’introduzione di veicoli autonomi per il servizio di ride-sharing negli Stati Uniti nel 2021 ed è importante estendere i nostri test anche all’Europa”, ha aggiunto Lukaszewicz. In Europa, infatti, le norme stradali cambiano di stato in stato, come i segnali e i tracciati stradali, e chi guida spesso si trova a condividere le stesse strade congestionate con i ciclisti”.

Note:

Ford sta espandendo il proprio business affiancando al proprio ruolo di costruttore d’auto quello di provider di soluzioni di mobilità e sta esplorando le nuove opportunità offerte dalle tecnologie di connettività, smart mobility, big data e guida autonoma, per conquistare un ruolo di leadership nel mercato della mobilità e garantire ai clienti una nuova e più integrata customer experience.

L’Ovale Blu è costantemente impegnato nell’implementazione di tecnologie di guida autonoma accessibili al grande pubblico e oggi vanta, tra i costruttori d’auto, la più ampia flotta di prototipi per la ricerca nel settore. All’inizio di quest’anno ha annunciato negli Stati Uniti l’intenzione di avere, nel 2021, un ampio numero di veicoli completamente autonomi (livello 4 SAE) impiegati in servizi di trasporto e ride-sharing.

La sperimentazione di veicoli autonomi sulle strade europee amplia ulteriormente le prospettive di Ford, il primo car maker a testare veicoli autonomi sulla neve, di notte, e presso Mcity (un ambiente urbano simulato e riprodotto, in scala reale, in uno spazio di 32 acri nell’Università del Michigan, negli Stati Uniti).

* Sondaggio condotto in Gran Bretagna, Germania, Francia, Spagna e Norvegia da Penn Schoen Berland per Ford Motor Company a novembre 2016

** http://ec.europa.eu/eurostat/documents/3433488/5298273/KS-SF-07-087-DE.PDF/0d50ff3c-a042-4c49-85e8-5333c92a7186

** Sondaggio condotto da Opinion Matters per Ford Motor Company ad aprile 2015

https://media.ford.com/content/fordmedia/feu/en/news/2015/04/27/for-europeans–the-journey-to-work-causesmore-stress-than-their.html

.

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: guida autonoma Manager Automated Driving Ford Europa Thomas Lukaszewicz

Lascia una risposta

 
Pinterest