Motori BMW alla Fisker Karma

Motori BMW alla Fisker Karma

4 set, 2011

Fisker utilizzerà i motori per la ‘Nina’ Plug-in Hybrid

Source: GreenCarReports

2 Settembre 2011. Fisker Automotive è ancora in attesa della certificazione finale dall’EPA e da altri organismi di regolamentazione per la sua berlina sportiva Karma Hybrid plug-in 2012, ma questo non gli impedisce di andare avanti con la sua linea della prossima auto.

La casa automobilistica ha annunciato oggi utlizzerà la gamma di motori BMW per il ‘’ di medie dimensioni.

Il motore sarà un turbo a quattro cilindri, ha detto Fisker, nel senso che è probabile che sia uno dei BMW più piccoli a quattro cilindri, probabilmente con una cilindrata da 1,6 litri.

“Il motore BMW è stata una scelta ovvia per noi, come BMW è nota per produrre i motori migliori e più efficienti e di minor consumo al mondo”, ha detto il fondatore in una nota. “Siamo molto lieti di aver siglato questo accordo con BMW”.

La Fisker Karma model 2012 utilizza un motore 2.0 litri turbo ad iniezione diretta provenienti da General Motors. Il motore non agisce sulle ruote meccanicamente; il suo unico scopo è quello di trasformarsi un generatore di elettricità che caricano le batterie che a sua volta alimentano i motori elettrici con trazione sulle ruote posteriori.

Fisker dice che la berlina media ‘Nina’ andrà in produzione alla fine del 2012. Il vice presidente Joe Biden ha rivelato circa due anni fa altri dettaglli sul resto della gamma Nina – che includerà una berlina, una coupé ed un crossover.

La Nina sarà costruita in uno stabilimento ex-GM di , nel Delaware, allestito dalla società per la berlina Karma e secondo gli osservatori l’avvio della produzione dovrebbe probabilmente prendere il via del 2012.

Le auto di medie dimensioni Fisker sono contrassegnato con il nome in codice di una delle tre navi leggendarie con cui Cristoforo Colombo ha raggiunto il Nord America. Anche se, come nota Wikipedia, “Il nome reale della Niña era Santa Clara.

Il nome Niña era probabilmente [solo] un gioco di parole sul nome del suo proprietario, Juan Niño “. Fisker ha firmato un contratto con BMW per un massimo di 100.000 motori l’anno a regime di produzione.

L’azienda dice che tutte le sue vetture saranno vendute a livello globale, con un fatturato diviso tra Nord America ed Europa (40 per cento ciascuno) e in Asia (20 per cento), compresa la Cina.

Questo non è il primo affare nel settore dei motori ch ha fatto la BMW. Nel marzo 2010, ha annunciato che avrebbe fornito fino a 240.000 motori sei cilindri in linea diesel a Carbon Motors, che sta progettando di produrre una fuoriserie da commercializzare alle pattuglie delle forze dell’ordine.

 

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: bmw Henrik Fisker progetto nina wilmington

Lascia una risposta

 
Pinterest