Le dimissioni di Henrik Fisker

Le dimissioni di Henrik Fisker

14 mar, 2013

Il Co-Fondatore di Fisker Automotive lascia l’azienda

Di Antony Ingram
Fonte: GreenCarReports

13 marzo 2013. Henrik Fisker, co-fondatore e presidente esecutivo del costruttore di auto elettriche Fisker Automotive, ha lasciato oggi l’azienda.

In un comunicato, Fisker ha confermato le sue dimissioni della società che porta il suo nome, citando disaccordi sulla strategia.

La dichiarazione conferma: “Le ragioni principali delle sue dimissioni sono diversi grandi disaccordi che Henrik Fisker ha con la gestione esecutiva di Fisker Automotive sulla strategia di business.”

Le dimissioni di Fisker arrivano di punto in bianco, anche se i problemi dell’azienda sono noti da qualche tempo.

La casa automobilistica è stata afflitta da problemi nel corso degli ultimi anni, che vanno dai problemi di qualità nella costruizoine dei primi automobili, agli incendi di alcune vetture e la perdita di diverse centinaia di veicoli in un porto devastato dalla tempesta Sandy lo scorso anno.

Questi problemi sono stati aggravati dal lento processo di acquisizione del fornitore delle batterie, l’ ormai di proprietà cinese.

La mancanza di fornitura da A123 Systems durante il fallimento dell’azienda ha sospeso la produzione – e le berline di lusso dotate del Range-extended Karma elettriche non vengono prodotte dallo scorso mese di luglio.

In una delle sue più recenti apparizioni pubbliche, Henrik Fisker ha rifiutato di parlare in dettaglio riguardo gli investitori che l’azienda sta cercando.

Invece, ha fatto una presentazione piuttosto standard offrendo piccoli dettagli circa il chilometraggio ottenuto da parte dei conducenti della Karma, le vendite cinesi dell’impresa e il futuro riavvio della produzione.

Ora è ancora meno chiaro da dove gli investitori in Fisker Automotive potrebbero arrivare, anche se la dichiarazione di Henrik Fisker è concluso con una nota positiva.

“Data la natura confidenziale di questa materia, a questo punto del nostro processo possiamo solo confermare che la società ha ricevuto proposte dettagliate da parte di investitori di diversi continenti, che sono ora in fase di valutazione da parte della società e dei suoi consulenti”, ha scritto.

“La società è soddisfatta del livello di interesse da parte dei potenziali partner che sottolineano l’attrattiva e la pertinenza della collaudata tecnologia del powertrain Fisker, il design e la strategia.”

I capitali privati che investono in Fisker Automotive non hanno ancora commentato le dimissioni del suo fondatore.

 

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: A123 Systems Henrik Fisker

Lascia una risposta

 
Pinterest