Chrysler Pacifica Hybrid 2017 primo drive di plug-in minivan ibrido

Chrysler Pacifica Hybrid 2017 primo drive di plug-in minivan ibrido

17 nov, 2016

di John Voelcker

Fonte: GreenCarReports

 

15 Novembre 2016. Il minivan (o monovolume) Chrysler Pacifica ibrida include una serie di primati in un unico pacchetto innovativo.

Il minivan Pacifica, lanciato quest’anno, ha ricevuto recensioni positive per la sua combinazione di design elegante, interni confortevoli, infotainment facile da usare, e capacità di carico capiente per un massimo di otto adulti ed i loro bagagli.

Nonostante il nome, l’Ibrido Pacifica è un ibrido plug-in con un pacco batteria da 16 kWh che gli conferisce un’autonomia elettrica secondo misure EPA stimata di 30 miglia (48 km). Questo lo rende primo minivan ibrido plug-in al mondo.

La combinazione di un veicolo a sette posti con l’autonomia elettrica utilizzabile sarà abbastanza attraente per le famiglie e gli altri che amano l’utilità, la capacità e la facilità di trasporto che i minivan offrono.

Ma la Pacifica Hybrid può essere anche usata come un veicolo elettrico, con energia elettrica sufficiente che permette di non usare il suo motore a combustione interna, offrendo un’autonomia simile agli ibridi plug-in provenienti dai produttori di lusso come BMW e Mercedes-Benz.

Abbiamo cercato di includere il veicolo nel concorso ed il premio di Green Car Reports Best Car da acquistare quest’anno, ma dell’embargo di Chrysler sulle impressioni di guida impressioni (oggi) ci ha fatto sforare il nostro termine per l’assegnazione di esattamente un giorno.

Mettendosi al volante della plug-in ibrida Pacifica, ben poco è cambiato dalla versione tradizionale che ora sta comparendo sulle strade degli Stati Uniti.

Lo stile leggermente diverso del frontale ed uno sportellino di ricarica sul parafango anteriore sinistro sono gli unici indizi del diverso powertrain della minivan elettrificata.

E , il cui amministratore delegato ha sbandierato a lungo la sua irritazione per dover produrre veicoli a emissioni zero per rimanere legale in California, ha prodotto un buon ibrido plug-in nel suo primo tentativo.

La filosofia aziendale è che questa è una scelta di powertrain, non è uno stile di vita, e quindi è relativamente semplificata.

Questo spiega, tra le altre cose, la scelta del nome: “ibrido” è un termine familiare che si traduce in una migliore efficienza energetica, mentre “ibrida plug-in” probabilmente è fonte di confusione per gli acquirenti di un veicolo famigliare del genere che non leggono siti come questo.

Partendo con una batteria carica, le impostazioni predefinite della Hybrid Pacifica è in modo tutta elettrica, a differenza della Prius Prime, che usa il motore quando è necessario e viene messa a pieno gas (viene usato abbastanza a lungo per riscaldare il sistema di controllo delle emissioni ).

In una varietà di percorsi e condizioni tra tre diversi editori High Gear Media Drive, abbiamo trovato il minivan plug-in ad essere un artista in grado di funzionare da solo ad elettricità.

Difficilmente sarà veloce come una Tesla, ma in uso locale e anche sulle autostrade raggiunge la velocità di fino a circa 70 mph (circa 113 km/h), rimanendo in modalità completamente elettrica e molto probabilmente fornendo la sua autonomia nominale di 30 miglia di serie in modo elettrico (circa 48 km). (Non l’abbiamo ancora testata in condizioni climatiche invernali, però.)

In condizioni di guida miste, tra cui molti tratti in salita e discesa, abbiamo visto 32 miglia prima che la batteria si sia esaurita. Nelle giuste condizioni, ci si potrebbe aspettare fino a 35 miglia di autonomia in modo elettrico.

L’accelerazione è lineare e facile da modulare, e abbiamo trovato una buona frenata: progressiva e senza alcun tratto rigenerativo fastidioso. Il passaggio da tutto-elettrico a modalità ibrida è liscio, senza soluzione di continuità, e senza brivido.

Un’impostazione “low” aumenta la rigenerazione, ma è in nessun modo simile a quella della BMW i3, la Chevy Bolt EV o Volt, o qualsiasi modello di Tesla.

Non c’è alcun aumento in stile Volt nella frenata rigenerativa su richiesta, il che significa che un pedale di guida sarebbe quasi impossibile. Né vi è una modalità di “solo EV” o la possibilità di conservare la carica della batteria per un uso successivo.

Alla domanda riguardo questo, gli ingegneri di Chrysler in sostanza hanno detto che avrebbero voluto mantenere l’esperienza di guida più familiare possibile, dal momento che un gran numero di acquirenti della Pacifica ibrida sarebbero probabilmente nuovi all’uso di veicoli ibridi plug-in.

Data la sua posizione di prima nel segmento, pensiamo che non sia un presupposto irragionevole.

L’approccio “facile e comprensibile” si estende alla strumentazione, che è standard della Pacifica con alcune aggiunte: una scheda di energia al centro del touchscreen che mostra il flusso di energia, e un display del funzionamento dei propulsori.

Sulla strada, il giro è regolare e la tenuta di strada è buona. Anche lo standard Pacifica è un veicolo di grandi dimensioni, e le aggiunte di 650 chili di peso nella versione ibrida con la batteria montata al di sotto dei passeggeri della seconda fila “la mantiene saldamente piantata a terra”.

Il tempo di ricarica della batteria da 16 kWh è di 2 ore con una stazione di ricarica di livello 2 da 240 Volt, o circa 14 ore su una rete domestica da 120 Volt standard (degli USA). Il caricatore a bordo è da 6,6 kW.

Una volta che la batteria è vuota, nella guida in condizioni di notevole traffico abbiamo percorso una media di 28 miglia per gallone. Il rating finale EPA non c’è ancora, anche se la versione non ibrida raggiunge il valore di 22 mpg nel ciclo combinato.

Chrysler stima un rendimento di 80 MPGe durante la marcia in modo elettrico, anche se questo è la parte di test in città e non il numero del ciclo combinato. (Miglia per gallone equivalente, o MPGe, è una misura di quanto un veicolo può viaggiare elettricamente con la stessa quantità di energia contenuta in 1 litro di benzina.)

Ovviamente lo stile di guida, la velocità e le condizioni del traffico varieranno quel risultato in modo considerevole.

Vale la pena notare che, mentre la terza fila di sedili della Hybrid Pacifica si ripiega rimanendo piatta nel suo vano sotto il pavimento, la seconda fila di sedili non funziona così poiché i sedili posteriori della Chrysler “Stow-N-Go” è ora occupato dalla batteria.

D’altra parte, questo offre agli occupanti della seconda fila sedili più comodi con imbottitura più spessa e plusher di quelli progettati per ripiegarli nel pavimento.

I due pezzi del sedile posteriore sono rimovibili per garantire la massima capacità di carico, del peso di circa 60 kg a testa.

La maggior parte delle 2017 sono equipaggiate con l’allestimento del modello Platinum offerte a partire da $ 44.995, il suo creatore, dice, anche se la versione di base Premium parte da $ 41.995. Entrambi i prezzi sono tassa obbligatoria esclusa.

Tutte le Pacifica ibride sono qualificate per l’intero credito federale d’imposta sul reddito di 7500 $ per l’acquisto di veicoli plug-in ibridi e $ 1,500 per l’abbuono di acquisto in California plus “adesivo verde”, per l’accesso  con più occupanti di corsie autostrada di car pooling.

Chrysler offre a garanzia di 15 anni o 150.000 miglia su tutte le apparecchiature relative alle emissioni e 10 anni, o garanzia di 150.000 miglia sulla batteria (contro la rottura, non contro il degrado della capacità).

La Chrysler Pacifica ibrida 2017 sarà in vendita entro la fine dell’anno, e arriverà nelle concessionarie in diversi volumi all’inizio del prossimo anno. Sarà distribuito a livello nazionale.

.

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: chrysler pacifica hybrid FCA Fiat Chrysler

Lascia una risposta

 
Pinterest