Pronte miglia di Chevy Bolt a guida autonoma

Pronte miglia di Chevy Bolt a guida autonoma

2 mar, 2017

Il debutto delle vetture a guida autonoma il prossimo anno

di Stephen Edelstein

Fonte: GreenCarReports

 

26 Febbraio 2017. La 2017 è una vettura fondamentale per la General Motors per diversi motivi.

Con un’autonomia riconosciuta dall’EPA di 238 miglia (383 km) ed un prezzo base di 37,495 dollari (prima di applicare gli incentivi federali, statali e locali), la Bolt EV è considerata un’auto innovativa.

Ma la Chevy hatchback è anche la piattaforma principale di GM per lo sviluppo dell’auto a guida autonoma.

La sussidiaria GM sta già testando prototipi di auto elettriche Bolt EV a guida autonoma su strade pubbliche e il loro numero è in procinto di crescere.

La casa automobilistica implementerà “migliaia” di veicoli elettrici Bolt a guida autonoma in collaborazione con Lyft il prossimo anno, secondo la Reuters.

Questa potrebbe essere la più grande prova di vetture completamente autonome da una importante casa automobilistica prima del 2020, quando gli sforzi di alcune imprese cominceranno a dilagare verso le vetture autonome di produzione, secondo ha osservato l’agenzia di notizie.

Secondo il rapporto, le vetture a guida autonoma saranno testate da Lyft in servizio ride-sharing in diversi stati americani.

GM ha investito 500 milioni di dollari in Lyft l’anno scorso e offre a basso costo noleggi a breve termine per i conducenti Lyft attraverso il suo marchio .

All’inizio di questo mese, Maven ha aggiunto la Bolt EV alla sua flotta di car sharing della zona di Los Angeles, e la renderà disponibile ai conducenti Lyft attraverso il programma .

Maven potrebbe eventualmente distribuire i veicoli elettrici Bolt a guida autonoma, ma GM non ha riferito alcuna intenzione di vendere le automobili autonome ai singoli clienti.

Questo è un approccio simile alla rivale di Detroit Ford, che prevede di mettere una macchina a guida autonoma in produzione nel 2021, ma verrà offerta solo alle imprese dei servizi di condivisione auto.

Confinare le automobili a guida autonoma nella condivisione dei servizi riduce il numero di variabili da contabilizzare, consentendo una distribuzione più controllata di quella che è una nuova, complessa, e controversa tecnologia.

La combinazione di guida autonoma e di percorso condiviso è vista anche come economicamente redditizia, perché rimuovendo i driver umani dall’equazione si riduce potenzialmente il costo di funzionamento di un tale servizio.

Cruise Automation iniziato a testare il prototipo Bolt EV autonomo per le strade di San Francisco e di Scottsdale, in Arizona, lo scorso anno, così come nel Centro Tecnico di GM a Warren, Michigan.

GM ha già detto che espanderà il programma di test sulle strade pubbliche nel suo stato d’origine, comprese le strade di Detroit.

Tutti i prototipi EV Bolt a guida autonoma saranno costruiti sulla stessa linea di assemblaggio a Orion Township, nel Michigan, dove vengono costruite le versioni convenzionali della macchina elettrica – ha detto il CEO di GM Mary Barra nel mese di dicembre.

.

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: chevrolet bolt ev Cruise Automation Lyft Express Drive maven

Lascia una risposta

 
Pinterest