GM lavora nell’elettrica da 320 Km

GM lavora nell’elettrica da 320 Km

9 mar, 2013

GM lavora nell’auto elettrica da 200 miglia, afferma l’amministratore delegato Akerson

Di John Voelcker
Fonte: GreenCarReports

7 marzo, 2013. La scorsa estate ha fatto un’esternazione che potrebbe essere possibile.

Ora ha confermato: GM sta lavorando su una macchina elettrica con un’autonomia di 200 miglia (320 km), secondo l’Amministratore Delegato.

L’Amministratore Delegato di General Motors ha fatto il commento ieri nella conferenza annuale dell’energia, come riportato in merito da Reuters.

Indicò scoperte “all’orizzonte” nella tecnologia delle batterie e il progetto di sviluppo è stato definito come in realtà un “dual play” per lo sviluppo economico di veicoli con due diverse autonomie.

Si potrebbero lanciare veicoli da 100 miglia (160 km) ed altri da 200 miglia (320 km).

Akerson non ha offerto dettagli dei veicoli o riguardo le batterie in questione.

Nel gennaio 2011, General Motors ha detto che nel settore del capitale di rischio ha investito 17 milioni di dollari nell’Envia Systems, che sta sviluppando una batteria agli ioni di litio ed usa l’anodo nanocomposito Silicon Carbon (Si-C).

Circa un anno fa, Envia ha detto che la densità di energia della batteria offrirebbe 400 Wh per chilogrammo.

Questo è di gran lunga superiore ai 140 Wh per chilogrammo offerto dall’attuale pacco batteria della Nissan Leaf, l’auto elettrica lanciata a grandi numeri.

Akerson ha anche detto che GM spera di avere un totale di mezzo milione di veicoli elettrificati sulle strade entro il 2017.

Ad oggi, l’unico annuncio di una nuova auto elettrica da GM è la 2013. Si tratta di una vettura piccola di cortesia con autonomia tra 75 e 80 miglia.

La Spark EV utilizza batterie con celle agli ioni di litio dal , che è stata recentemente acquistata dalla bancarotta da parte di un costruttore cinese dik autoparti, il Wanxiang.

Nella stessa occasione, Akerson ha anche chiesto al presidente Barack Obama di creare un “blue-ribbon panel” che dovrebbe sviluppare una politica energetica “coesa, a lungo termine” per gli Stati Uniti.

L’incarico di questo pannello, sarebbe semplice: “Sviluppo di un piano per migliorare il nostro tenore di vita, estendendo la durata del gas naturale e risparmiando petrolio il più possibile.”

Tale piano politico dovrebbe consigliare agli Stati Uniti “energia a prezzi accessibili con certezza di disponibilità, aria ed acqua pulita, minori emissioni di CO2, un deficit commerciale significativamente più basso e bilanci in pareggio”.

Così come l’auto elettrica Range-extended (che sarà presto affiancata dalla 2014), GM sta per iniziare a vendere la Chevrolet Cruze berlina equipaggata dal motore diesel.

Offre anche la Chevy Silverado e la GMC Sierra pickup con sistema bifuel che permette loro di funzionare a gas naturale ed a benzina.

 

 

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: A123 Systems cadillac elr Chevrolet Spark EV chevrolet volt Dan Akerson

Lascia una risposta

 
Pinterest