Fine della corsa per le Mini E

mini_e

11 ott, 2011

Meetup : fine della corsa per l’esperimento

Di Michael Thwaite
Fonte: GreenCarReports

10 Ottobre 2011. Il ristorante Casa Bella a Montclair, New Jersey, è stata la sede per l’ultimo Mini E Nordest Meetup prima che le vetture debbano essere restituite.
Dopo due anni, l’avventura Mini E della BMW si sta avvicinando alla sua fine.

L’auto può sembrare un vecchio cappello a gente come Tom Moloughney, che ha totalizzato oltre 65.000 miglia sulla sua Mini E – e che ha ospitato l’evento nel suo ristorante. Ma per i passanti che si fermavano per controllare le auto, è ancora tutto nuovo.

Le prime tre domande rimangono, “Fin dove può andare?”, “Davvero non usa carburante?” e “Quanto tempo ci vuole per ricaricare?” Abbiamo ancora una lunga strada da percorrere prima che nessuno si disturbi a gettare un secondo sguardo ad auto elettriche come la Mini E.

Pionieri Mini E – il nome che BMW ha dato alle poche centinaia di noi che hanno affittato Mini Es – è triste e felice. E’ triste vedere la fine del programma che ci ha consegnato una delle auto più divertenti da guidare che abbiamo mai usato, ma siamo felici che la sua sostituzione sarà qui a momenti. Quella macchina, la BMW ActiveE, promette ancora più raffinatezza ancora, ancora più dinamismo di guida e (questo è un grande miglioramento) quattro posti. Evviva!

Diciamo a chi ci guarda che la Mini E è un “esperimento scientifico”. La abbiamo amata molto proprio per questo: era un esperimento.

BMW ha adattato 450 Mini Cooper di serie per il mercato statunitense con una batteria e drive system AC Propulsion. Il sistema di azionamento è un Tzero adattato che si può trovare anche in una manciata di conversioni di piccolo volume: la EBOX ACP (uno SCION xB convertita), la Wrightspeed Arial Atom, e l’HER02 Yokohama.

Nella Mini E, il motore produce 150 kilowatt e guida le ruote anteriori attraverso un cambio Mini modificato. Per ottenere l’autonomia massima di 100 miglia, gli ingegneri hanno dovuto sacrificare il sedile posteriore per fornire lo spazio per la batteria che ospita 5.088 celle agli ioni di litio. (Che ha avuto il positivo effetto collaterale di spostare il peso della vettura ulteriormente verso il centro, dando il tanto decantato rapporto di distribuzione del peso 50/50.)

Su strada, la Mini E è un brivido silenzioso. Scivola via senza sforzo, ma è sempre pronta a rispondere agli input. Come tutte le Mini, procede a passo sicuro, pronta a cambiare velocità e la direzione come un gatto.

Ciò che rende la versione E divertente sopra ogni altra cosa è che il suo potere semplicemente non è previsto. Ho spesso scioccato i miei passeggeri prendendo una curva inaspettata a destra o a sinistra senza preavviso e senza rallentare. Mi sono anche vantato passando da una andatura tranquilla ad un sorpasso in accelerata con il solo movimento del polso e un colpetto del piede destro.

Al Mini E Meetup dello scorso fine settimana, Marian Hawryluk e Hugo VanGeem di BMW USA hanno condiviso storie con gli affittuari delle Mini E ingolosendoli con frammenti di informazioni relative al ActiveE BMW, basato sulla BMW Serie 1. Era chiaro che praticamente tutti i driver Mini E sono pronto a firmare il contratto di locazione per averla. Non sappiamo con certezza quando saremo in grado di prendere in consegna (presumibilmente le prime auto ActiveE arriveranno negli Stati Uniti a dicembre), ma abbiamo sentito che ci sono alcune macchine di prova in viagio verso gli Stati Uniti in questo momento. Giorni felici stanno arrivando.

Quindi quali sono le prospettive per le nostre Mini E? Alcuni le vederebbero esposte nei musei, alcuni le farebbero tornare in Germania per ulteriori test di laboratorio, ma il resto farà la fine di tutti gli esperimenti automobilistici: saranno smontate e schiacciate.
Questo risparmierà alla BMW la necessità di fornire parti di ricambio e supporto per gli anni a venire. Forse potrete trovare il loro metallo riciclato nella prossima Mini. Se quella macchina viaggerà, si fermerà e divertirà la metà di quanto abbiano fatto le nostre Mini E, allora il loro spirito sarà ancora con noi.

Come ogni bella festa d’addio, un sacco di bella gente ha condiviso le sue storie con la Mini E per ore. Naturalmente, c’era la torta.

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: mini e

Lascia una risposta

 
Pinterest