BMW Group e Sixt SE estendono il programma di car sharing

BMW Group e Sixt SE estendono il programma di car sharing

8 lug, 2016

diventa la decima città DriveNow in Europa

Cinque anni di condivisione di auto premium

Più di 600.000 clienti

Il car sharing si conferma come il motore più importante della mobilità elettrica

Più di tre milioni di chilometri elettrici dal 2013

Attuazione coerente della strategia NUMBER > NEXT

Fonte: BMW Group

 

Monaco di Baviera, Germania e Bruxelles, Belgio. 6 Luglio 2016. Nel momento in cui si celebra il suo quinto anniversario, DriveNow sta estendendo il servizio a Bruxelles. La capitale belga è la decima città europea dove la condivisione di auto premium joint venture da BMW Group e funzionerà. La condivisione auto senza una filiale era già possibile a Bruxelles dal mese di giugno ed il servizio offrirà una gamma di modelli BMW e MINI sul comprovato concetto di libertà di fluttuare la consegna ed il ritiro delle auto in condivisione di concept.

Parlando in occasione del quinto anniversario di DriveNow, , responsabile per MINI, BMW Motorrad, Rolls Royce, post-vendita e Mobility Services ha dichiarato:

“Siamo lieti di dare il benvenuto a Bruxelles, la decima città DriveNow, un modo appropriato per celebrare cinque anni di car sharing premium in Europa. In termini di clienti, abbiamo già la leadership nel mercato car-sharing in Germania e il nostro obiettivo è quello di raggiungere la vetta in tutta Europa. Siamo convinti che i nostri servizi di mobilità individuali premium saranno un fattore chiave per il successo nel futuro. I servizi corso non sostituiranno il settore automobilistico, ma sono un importante aggiunta al nostro business. È per questo che siamo costantemente alla ricerca di dove portare prossimamente DriveNow”.

Dopo il suo lancio a Monaco nel giugno 2011, DriveNow ha costantemente ampliato i suoi servizi di mobilità in Europa e ora ha più di 600.000 clienti. Inoltre si tratta di cinque sedi tedesche (Berlino, Amburgo, Monaco, Dusseldorf e Colonia) e servizi DriveNow che sono disponibili anche a Londra, Vienna, Copenhagen, Stoccolma e – da questo mese – Bruxelles. In Germania, DriveNow registra una media di oltre mezzo milione di spostamenti ogni mese. Un viaggio medio è compreso tra 8 e 15 chilometri e dura da 20 a 40 minuti.

I veicoli elettrici sono stati introdotti nella flotta DriveNow nell’estate 2013 e oggi, la joint venture offre veicoli elettrici BMW i3 in quasi tutte le sue città.

Venti per cento di tutta la flotta è alimentata elettricamente e oltre 150.000 clienti hanno avuto la loro prima esperienza di guida di auto elettrica grazie a DriveNow, con i veicoli elettrici della società ad aver percorso più di tre milioni di chilometri in totale.

Il BMW Group è convinto che il car sharing con veicoli elettrici sia un passo fondamentale per offrire ai clienti un facile accesso alla mobilità elettrica e la riduzione delle emissioni in città, contribuendo a raggiungere una miglior qualità della vita in ambiente urbano.

La continua espansione del car sharing è in linea con la strategia aziendale

NUMBER ONE> NEXT è stato presentato a marzo da Harald Krüger, Presidente del Consiglio della BMW AG. La strategia considera l’ulteriore sviluppo di servizi di mobilità orientati al cliente come una zona centrale degli affari del futuro.

Con iniziative quali DriveNow, ParkNow o ChargeNow, il BMW Group è stato rapido a concentrarsi sulla crescente importanza dei servizi digitali, individuando loro come un fattore importante per il successo futuro.

Questo è il contesto in cui il BMW Group ha introdotto ReachNow a Seattle (USA) in Aprile. ReachNow è un ulteriore sviluppo del concetto di car-sharing, offrendo un servizio di autista, un servizio di auto-consegna, il car sharing per gruppi chiusi di utenti, il noleggio di veicoli privati ​​e l’uso a lungo termine di un auto. Nord America è considerato il mercato pilota ideale per l’ulteriore espansione della mobilità urbana e sostenibile e ci sono piani per espandere il servizio ad ulteriori città ReachNow degli Stati Uniti d’America.

In English

BMW Group and Sixt SE extend car sharing programme

Brussels becomes 10th DriveNow city in Europe

Five years of premium car sharing

More than 600,000 customers

Car sharing most important driving force of electric mobility

More than three million electric kilometres since 2013

Consistent implementation of strategy NUMBER ONE > NEXT

Source: BMW Group

 

Munich, Germany and Brussels, Belgium. 6 July 2016. As it celebrates its fifth anniversary, DriveNow is extending its service to Brussels. The Belgian capital is the tenth European city where the premium car sharing joint venture from BMW Group and Sixt SE will operate. Car sharing without a branch office has been allowed in Brussels since June and the service will offer a range of BMW and MINI models on the proven free-floating car sharing concept.

Speaking on the occasion of DriveNow’s fifth anniversary, Peter Schwarzenbauer, BMW AG management board member responsible for MINI, BMW Motorrad, Rolls-Royce, Aftersales and Mobility Services said:

“We are delighted to welcome Brussels as the tenth DriveNow city, a fitting way to celebrate five years of premium car sharing in Europe. In terms of customers, we already lead the car-sharing market in Germany and our aim is to achieve that across Europe. We are convinced that our premium individual mobility services will be a key factor for success in the future. Of course services will not replace the automotive sector, but they are an important additional area for our business. That’s why we are constantly looking at where we can take DriveNow next.”

Following its launch in Munich in June 2011, DriveNow has constantly expanded its mobility services in Europe and now has more than 600,000 customers. In addition it’s five German locations (Berlin, Hamburg, Munich, Düsseldorf and Cologne), DriveNow services are also available in London, Vienna, Copenhagen, Stockholm and – as of this month – in Brussels. In Germany, DriveNow records an average of over half a million journeys every month. An average journey is between 8 and 15 kilometres and lasts 20 to 40 minutes.

Electric vehicles were first introduced into the DriveNow fleet in summer 2013 and today, the joint venture offers electric BMW i3 vehicles in almost all of its cities. Twenty percent of the entire fleet is electrically powered and over 150,000 customers had their first electric driving experience thanks to DriveNow, with the company’s electric vehicles having covered more than three million kilometres in total.

The BMW Group believes that car sharing using electric vehicles is a vital step in providing customers with easy access to electric mobility, reducing emissions in cities and helping to attain a higher quality of life in an urban environment.

The ongoing expansion of car sharing is in line with the corporate strategy

NUMBER ONE > NEXT, which was presented in March by Harald Krüger, Chairman of the Board of the BMW AG. The strategy considers the further development of customer-oriented mobility services to be a central business area of the future.

With ventures such as DriveNow, ParkNow or ChargeNow, the BMW Group was quick to focus on the increasing significance of digital services, identifying them as an important factor for future success.

This is the context in which the BMW Group introduced ReachNow in Seattle (USA) in April. ReachNow is a further development of the car-sharing concept, offering a chauffeur service, a car-delivery service, car sharing for closed user groups, the renting out of private vehicles and longer-term use of a car. North America is considered the ideal pilot market for the further expansion of urban and sustainable

mobility and there are plans to expand the ReachNow service to further cities in the USA.

.

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: bruxelles car charing drive now Membro del Consiglio di Gestione BMW AG number>next Peter Schwarzenbauer sixt SE

Lascia una risposta

 
Pinterest