Il ritorno dell’Audi R8 e-Tron

Il ritorno dell’Audi R8 e-Tron

4 gen, 2013

Il ritorno dell’Audi R8 e-Tron: Relazione

Di Antony Ingram
Fonte: GreenCarReports

2 gennaio 2013. Come alcuni produttori di giocattoli che portano le auto elettriche e le berline di piccole dimensioni sul mercato, Audi sta esplorando il lato alternativo della propulsione elettrica con la supercar R8 e-tron.

Il progetto è stato messo in stand-by nell’ottobre 2012, in attesa di “una revisione completa del programma”.

Ora, sembra che i piani sono ritornati allo sviluppo della supercar elettrica, l’entusiastico ed appassionato sito Audi  Fourtitude che rivela ulteriori informazioni sulla R8 e-tron.

Sembra che, mentre il progetto potrebbe essere stato oggetto di “revisione”, non è stato del tutto fermato – o per lo meno, anche se interrotto, Audi aveva ancora ulteriori dettagli della vettura da rivelare.

In primo luogo, la vettura ha avuto alcuni cambiamenti stilistici, facendo eco a quelle delle attuali vetture di serie R8 restyling. Un diffusore posteriore lungo e alcune differenze di carrozzeria rispetto le R8s benzina, migliorano sensibilmente il coefficiente di resistenza aerodinamica della vettura – 0.27, in calo da 0,35.

I modelli R8 convenzionali sono a quattro ruote motrici, equipaggiati con il famoso sistema Quattro di Audi. Alcuni prototipi di R8 e-tron hanno ricevuto anche la trazione di tutte e quattro le ruote, ma i modelli di produzione – se mai arriveranno – dovrebbero essere a trazione posteriore.

Due motori elettrici sincroni montati sul retrotreno, mettono 376 cavalli su strada. L’accelerazione da 0-100 km/h viene dichiarata in 4,2 secondi, ovvero di qualche decimo più veloce di quello della Tesla Model S Performance.

Il Torque Vectoring è anche utilizzato, grazie alla possibilità di ruotare a velocità diverse, con un preciso controllo dei motori elettrici. In questo modo la macchina gira più precisamente, con le singole ruote posteriori e può essere alimentata o rallentata a cambiare atteggiamento in curva.

L’e-tron pesa 3.924 libbre (1779 kg) in ordine di marcia – non è molto diverso rispetto a prima – ed è stata costruita in fibra di carbonio rinforzata in plastica come principali caratteristiche.

Altri dettagli riguardo il peso della vettura sono emersi, includendo la costruzione leggera delle molle. Queste sono realizzate in fibra di vetro rinforzata con polimeri, con un risparmio del 40 per cento in peso rispetto la molla in acciaio. I mozzi delle ruote sono realizzati in titanio forgiato, e la barra antirollio è del 35 percento più leggera rispetto quella del modello standard, grazie alla costruzione in alluminio e la fibra di carbonio.

Le batterie agli ioni di litio del peso di 1272 libbre (577 kg) sono montate in basso, migliorando il centro di gravità, ma servono anche come elemento portante del telaio della vettura. L’autonomia è ancora quotata a poco più di 133 miglia (214 km), nel ciclo combinato europeo – e pensiamo che l’autonomia reale sia verosimilmente tra le 100-105 miglia (169 – 170 km).

La produzione della R8 e-tron non è ancora confermata, anche se Fourtitude ipotizza che una corsa molto limitata può alla fine diventare disponibile quest’auto.

Per il momento, è più un simbolo di quello che potrebbe essere possibile in futuro con un’Audi supercar elettrica – benché fortemente basata su una vettura di produzione di serie. Un veicolo elettrico dedicato potrebbe essere ancora più impressionante …

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: audi r8 etron

Lascia una risposta

 
Pinterest