La Atieva Atvus sarà la concorrenza di Tesla?

La Atieva Atvus sarà la concorrenza di Tesla?

17 ott, 2016

di John Voelcker

Fonte: GreenCarReports

 

14 Ottobre 2016. Non c’è carenza di rivali putativi di auto elettriche per Tesla Motors, dai produttori tedeschi di lusso ad altre start-up della California.

Finora, naturalmente, nessuno ha effettivamente messo una macchina in vendita, a differenza di Tesla, che ha venduto oltre 125.000 vetture dal 2008.

Uno dei meno conosciuti è l’azienda di capitali cinesi Atieva, situata nella fin dalla sua fondazione nel 2007.

Inizialmente, Atieva aveva lo scopo di sviluppare e vendere sistemi di propulsione elettrica completi alle case automobilistiche, sia in Cina che altrove.

Ma le imprese non necessariamente si sviluppano come previsto. Ora, l’azienda sta progettando di lanciare una propria auto elettrica.

Da quello che sappiamo, sembra essere in gran parte rivale delle linee della Tesla Model S: una berlina di lusso veloce con una trasmissione completamente elettrica ed oltre 200 miglia (320 km) di autonomia.

Componenti della catena cinematica di propulsione elettrica Atieva

Ora, abbiamo la prima immagine di quella che potrebbe essere conosciuta come la berlina .

Viene fornita per gentile concessione di , che non solo ha un’immagine esclusiva della macchina di Atieva (da documenti depositati lo scorso anno nello stato della California), ma anche la sua posizione di produzione.

Questo sito, Recode, dice, che nell’impianto di Luoyang in Cina, ora stanno facendo scooter elettrici e una piccola microcar elettrica, così piccola che può viaggiare sulle piste ciclabili cinesi.

Recode rileva che un funzionario della compagnia ha detto ai media cinesi quest’estate che la sua auto elettrica avrebbe motori anteriori e posteriori, e un tempo di accelerazione da 0-a-62-mph di meno di 3 secondi.

La tecnologia Atieva ed il powertrain sono stati in mostra installati in un furgone Mercedes-Benz Metris soprannominato “.”

Peter Rawlinson

Il grande furgone, che difficilmente può essere chiamato aerodinamico, può fare da 0 a 60 mph in 3,08 secondi, secondo detto da Atieva.

L’azienda utilizza Edna per i test del powertrain, tra cui “gli algoritmi del motore di controllo, i comportamenti della frenata rigenerativa, la sensazione del pedale dell’acceleratore e le strategie di raffreddamento”, ha osservato.

La sede Atieva di Menlo Park nella Silicon Valley è a solo un paio di miglia dalla Stanford University, conosciuta a livello mondiale per l’innovazione sulla base informatica.

E’ stata avviata da un ex vice presidente di Tesla e dal fondatore di una società di networking per fornire software di monitoraggio e controllo per i pacchi batteria in una varietà di veicoli elettrificati.

Nella sua prima iterazione, Atieva ha consegnato motopropulsori per autobus elettrici costruiti in Cina.

Un rapporto alla fine dell’anno scorso ha indicato che molte altre aziende sono state coinvolte nella macchina elettrica Atieva.

Essi comprendono il produttore coreano di celle di batteria , il gigante industriale con sede in Germania e lo specialista italiano della progettazione dei veicoli .

Recode rileva che le automobili cinesi (), che è stato uno degli investitori nel 2014, come riferito ha venduto la propria quota al , il fondatore di Le Eco, l’altro investitore.

Le Eco è legata alla , un’altra startup di auto elettriche, che ha tenuto un evento di debutto al Consumer Electronics Show di Las Vegas lo scorso gennaio.

Si sta costruendo un impianto di assemblaggio al di fuori di quella città per costruire una macchina elettrica che deve ancora essere rivelato.

Nel frattempo, Recode dice che Atieva è gestita dal Chief Technical Officer Peter Rawlinson, l’ingegnere britannico che ha guidato lo sviluppo della struttura in alluminio per la Tesla Model S.

Ha lasciato Tesla Motors nel gennaio 2012, diversi mesi prima che la macchina sia andata in vendita.

Molto resta ancora da svelare su Atieva, la macchina Atvus, e in che modo la società prevede di vendere, sia negli Stati Uniti che in Cina.

Il suo vice-direttore generale in Cina ha detto ai giornalisti nel mese di settembre che le vendite degli Stati Uniti inizieranno nel 2018, un obiettivo incredibilmente ambizioso.

“Stiamo ridefinendo quello che può essere la macchina con la costruzione di un nuovo veicolo iconico da zero”, dice una dichiarazione di intenti sul sito web di Atieva.

“Non siamo sicuramente una casa automobilistica tradizionale.”

.

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: atieva atvus baic beijing automotive industry corporation cecomp edna Faraday Future jia yueteng le eco mercedes benz metris Peter Rawlinson recode siemens silicon valley sk group

Lascia una risposta

 
Pinterest