Bus Mercedes Citaro Hybrid a Monaco di Baviera

Bus Mercedes Citaro Hybrid a Monaco di Baviera

24 set, 2011

• Consegna del Citaro G BlueTec Hybrid a
• Autonomia in elettrico di fino a dieci km per gli autobus di linea
• 20 per cento riduzione del consumo di carburante ed emissioni di CO2
• 100 per cento elettrico, scarico libero e quasi silenzioso all’interno delle città su percorsi fino a cinque chilometri
• Uno dei pacchi batterie al Li.Ion di bordo più grandi del mondo
• Incentivi dalle autorità distrettuali per la tecnologia ibrida

Fonte: Daimler AG
Stoccarda / Monaco di Baviera. Germania. 23 settembre 2011. Presumibilmente sulla base dei risultati positivi del primo autobus ibrido implementato nel distretto amministrativo di Monaco, la flotta di veicoli del Munich Regional Transport include ora anche un bus Mercedes-Benz Citaro G BlueTec Hybrid.

La consegna del veicolo si è svolta il 22 settembre 2011, quando , il Market Launch Manager di Mercedes-Benz autobus elettrici e ibridi, ha presentato una chiave simbolica a , Operations Manager di Busservice . KG.

Il Citaro è parte di un nuovo progetto pilota nell’iniziativa “Munich District Energy Vision”, volta a ridurre il consumo energetico del distretto del 60 per cento entro il 2050, e rispondere alla domanda del 40 per cento con forme rinnovabili di energia.

I passeggeri del trasporto pubblico sono anche chiavi nel bilancio complessivo delle emissioni, quindi anche questo settore rappresenta uno spazio per la ricerca e gli incentivi.

Sulla base delle favorevoli esperienze passate, il quartiere amministrativo di Monaco ha deciso di sovvenzionare l’autobus ibrido ed effettuare un test a lungo termine su di loro.

Secondo Ulrich Piotrowski: “In termini di emissioni e riduzione del rumore, l’ibrido come l’eco-tecnologia della trasmissione si distingue come la migliore opzione per il momento, a causa dei suoi vantaggi pratici e l’alto livello di elettrificazione”.

 

Distribuzione su un percorso particolarmente difficile

L’autobus Mercedes-Benz Citaro G BlueTec Hybrid sarà utilizzata in una delle più importanti strade dell’operatore, la numero 266, che collega la stazione ferroviaria suburbana di Planegg e l’ospedale Grosshadern. Questo percorso sarà una vetrina efficace per valutare i benefici della nuova tecnologia sostenibile.

“Una fitta rete di fermate degli autobus, il quartiere centrale degli affari della zona e l’alto uso del bus che fanno i passeggeri offrono le condizioni ideali per testare e migliorare l’immagine pubblica della tecnologia pionieristica di questi veicoli. Il bus ibrido consentirà ora un servizio silenzioso e quasi a emissioni zero in prossimità dell’ospedale” – ha detto felice Jörg Schuchtmann.

Mercedes-Benz Citaro G BlueTec Hybrid

Il Citaro G BlueTec Hybrid è attualmente l’unico autobus ibrido con capacità di completare una distanza di fino a dieci chilometri alimentato solo da elettricità, dato raccolto in ideali condizioni topografiche. In questo caso, il rombo familiare del motore diesel non si sente affatto. Il bus si ferma in silenzio alla fermata, e continua nello stesso modo per varie fermate del lungo percorso. Il sistema di azionamento è costituito da quattro motori elettrici hub, alimentati da uno dei più grandi impianti di batteriel agli ioni di litio al mondo.

Questa corrente è generata dalle manovre di frenata, o anche eventualmente tramite un generatore azionato da motore diesel, che è un’unità relativamente piccola per questa classe di veicoli. Gli esperti si riferiscono a questo come la tecnologia “ibrida di serie”. Il risparmio di carburante diesel, e la relativa riduzione delle emissioni di CO2, sono di circa il 20 per cento.

Alta tecnologia in un provato design del veicolo

Questo sofisticato concetto diesel-elettrico di design ibrido è stato implementato nella versione articolata dell’autobus, provata nella città con il maggior successo della famiglia di Mercedes-Benz Citaro.

Dall’esterno, è difficile capire la differenza rispetto ad un autobus diesel convenzionale, fatta eccezione per la struttura del tetto più alto per ospitare le batteria. Ma viaggiare in autobus è un’esperienza molto diversa: i quattro motori elettrici accelerano rapidamente l’autobus da 18 metri di lunghezza praticamente in silenzio, e senza strappi o sobbalzi (perché non c’è trasmissione). I motori sono montati vicino ai mozzi delle ruote sugli assi centrale e posteriore, insieme forniscono una potenza totale di 320 kW, fornita, ove necessario sia dalla batteria che dal generatore azionato dal motore diesel.

Questi motori elettrici sono utilizzati anche per scopi di frenata, operando come generatori, o come il dispositivo dinamo tanto familiare ai ciclisti, per convertire l’energia di frenata in corrente elettrica per la batteria.

Il motore diesel viene attivato automaticamente per fornire corrente supplementare quando la domanda richiesta è aggiuntiva è indicato dalla batteria. In confronto con un autobus diesel, il motore a combustione interna è solo la metà della dimensione totale, e pesa solo 450 kg invece di 1000 kg, e con una cilindrata di soli 4,8 litri rispetto ai 12 litri. L’uscita è circa un terzo più basso, a 160 kW.

Uno degli impianto di ioni di litio di bordo più grandi del mondo

Il dispositivo di accumulo dell’energia utilizzata nel nuovo Mercedes-Benz Citaro G BlueTec Hybrid è una batteria agli ioni di litio che è il primo a fornire una potenza di questo ordine di grandezza. Il sistema di batteria eroga una potenza massima di 240 kW, ed è anche relativamente leggero, pesando meno di 350 kg. Vantaggi rispetto ai sistemi di batterie convenzionali includono una maggiore densità di energia, maggiore capacità di archiviazione e peso ridotto. A titolo di paragone, gli autobus ibridi sotto prove a Stoccarda tre decenni fa erano dotati da batterie di bordo al piombo, del peso di 3000 kg.

Le prime batterie al litio sono state rese disponibili sul mercato nel 1991. Questa tecnologia è oggi utilizzata in quasi tutte le situazioni dove c’è una domanda di energia elevata e peso ridotto: telefoni cellulari, fotocamere digitali, videocamere, notebook, ecc Essi sono stati utilizzati solo in tempi relativamente recenti in veicoli di grandi dimensioni come autovetture, camion e autobus . Daimler ha già esperienza con l’uso di batterie al litio in autobus.

Oltre 1000 autobus ibridi Orion 3000 ora sono in equipaggiati con batterie agli ioni di litio prodotte dallo stesso costruttore. Orion è un marchio Daimler AG negli Stati Uniti e uno dei leader mondiali in autobus ibridi. Fornisce inoltre il sistema di batterie per la nuova Mercedes-Benz Citaro G BlueTec Hybrid. L’output fornito da questo sistema è equivalente a quella di circa 9000 batterie dei notebook di grandi dimensioni.

Busservice Watzinger GmbH & Co. KG

La compagnia di autobus Watzinger ha una forza lavoro totale di 347 dipendenti, che la rende una dei più grandi della Baviera. L’azienda ha depositi a Monaco di Baviera, Bad Abbach, Siegenburg e Ratisbona, e trasporta un totale di circa 18,7 milioni di passeggeri ogni anno. La sua flotta di 159 autobus coprono una distanza totale di 8,4 milioni di chilometri all’anno.

Didascalia foto:
Ulrich Piotrowski, il Market Launch Manager di Mercedes-Benz hybrid and electric buses, presenta una simbolica chiave a Jörg Schuchtmann, l’Operations Manager di Busservice Watzinger GmbH & Co. KG

 

 

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: citaro g-blue tec hybrid Jörg Schuchtmann monaco di baviera Ulrich Piotrowski Watzinger GmbH & Co

Lascia una risposta

 
Pinterest